Alfa Romeo Giulia 2016: novità, rumors e foto con data di uscita in Italia

Pubblicato il 15 Gen 2016 - 8:30pm di Giorgio Longobardi

Tempo di importanti ufficializzazioni, sia in termini di prezzo che di lancio sul mercato automobilistico, per la nuova Alfa Romeo Giulia 2016. Nel corso della presentazione tenutasi durante l’annuale Salone di Detroit, la massima carica aziendale del gruppo Alfa negli Stati Uniti, Reid Bigland, ha annunciato il prezzo della nuova Alfa Romeo Giulia 2016 all’interno del mercato statunitense, e la relativa messa in commercio a favore di guidatori ed appassionati desiderosi di provare le nuove, entusiasmanti peculiarità tecniche ed estetiche del fiammante modello del Biscione nazionale.

Va, comunque, detto che il 2016 si appresta ad essere un anno molto importante per Alfa Romeo e per l’intera FCA: il programma industriale dei due colossi automobilistici prevede, infatti, la definizione di progetti su strada come Fiat Angea, l’erede della Bravo, e Alfa Romeo Suv, il primo della sua specie per la compagnia italiana. Tuttavia, ciò che sta premendo ulteriormente l’acceleratore sia in un senso che in un altro, valorizzando ottimamente la componente commerciale del catalogo automobilistico di Alfa Romeo e Fiat-Chrysler, sono le interessanti promozioni mensili legate alla vendita, a prezzo altamente ridotto, dei nuovi ritrovati automobilistici delle due case automobilistiche made in Italy.

Fra queste, l’accattivante offerta sulla Nuova Fiat Tipo 2016, a cui faranno seguito altre iniziative altrettanto vantaggiose sia per il pubblico che per gli addetti ai lavori. Detto ciò, occorre passare a quelli che sono i rumors e le novità ufficialmente confermate della nuova Alfa Romeo Giulia 2016, una vettura dinamica che riuscirà a conquistare, in pochissimo tempo, il cuore degli inossidabili amanti della velocità.

Alfa Romeo Giulia 2016, novità e prezzo per il mercato a stelle e strisce

La versione berlina della nuova Alfa Romeo Giulia 2016 avrà un prezzo di listino pari a 40 mila dollari. L’annuncio in questione è stato effettuato dal leader di Alfa Romeo negli States Reid Bigland, e fa da volano per una rapida immissione sul mercato a stelle e strisce intorno al terzo trimestre del 2016, con le concessionarie di tutto il territorio nazionale pronte ad accogliere un autentico gioiello di avanguardia, design e ingegneria meccanica. Per quanto riguarda la versione sportiva della Alfa Romeo Giulia 2016, ovvero la Quadrifoglio Verde, il prezzo di vendita sarà 70 mila dollari, ed andrà ad influenzare i listini degli altri paesi interessati alla sua commercializzazione, Italia in primis.

Alfa Romeo Giulia 2016

L’effetto di questa scelta puramente economica, in linea con gli standard attuali di un settore qualitativamente elevato, dovrebbe essere il posizionamento numerico tra 37-38 mila euro, una cifra che tiene inevitabilmente conto delle fluttuazioni finanziarie presenti da un continente all’altro, e che prende in considerazione una fascia di clientela medio-alta. Ovviamente, c’è ancora molto da limare in tal senso, poiché la mancata ufficializzazione – rimandata ai prossimi eventi specializzati – delle motorizzazioni disponibili rende ogni possibile calcolo relativo al mercato italiano puramente ipotetico; tuttavia, il prezzo di listino indicato poco fa non dovrebbe discostarsi di molto da quella che sarà l’effettiva realtà dei fatti.

Riguardo agli interni dell’Alfa Romeo Giulia 2016, il discorso in sé dovrebbe focalizzarsi su un completo restyling delle peculiarità tecniche ed estetiche già presenti su modelli simili. Il sistema di infotainment sarà aggiornato secondo le ultime novità del momento, mentre lo sterzo e il rivestimento dei sedili godranno di nuovi materiali votati al comfort tanto quanto alla performance su strada. Esteriormente, invece, la nuova Alfa Romeo Giulia 2016 mostrerà delle fasce paraurti nuove di zecca sia per la parte posteriore che per quella anteriore, assicurando così una resistenza strutturale, e una tutela ad ampio spettro di guidatore e passeggeri, a dir poco eccezionali.

Alfa Romeo Giulia 2016, foto e debutto della linea di produzione: rumors sulla data di uscita italiana

Nonostante Sergio Marchionne abbia dichiarato che le azioni Alfa Romeo procedano a rilento, e che la cautela di questi tempi servirà a smuovere una situazione finanziaria di stallo in grado di penalizzare diversi ambiti produttivi del colosso FCA relativi all’esordio dei suoi prodotti a quattro ruote, l’Alfa Romeo Giulia 2016 ha una linea di produzione ben definita il cui inizio è previsto nel corso del mese di gennaio presso gli stabilimenti di Cassino. Inizialmente, verranno prodotte cinque vetture al giorno; col passare dei mesi, però, la quantità dovrebbe attestarsi sulle 30 Alfa Romeo Giulia 2016 quotidiane, incrementando così un regime produttivo ad alta intensità indirizzato al soddisfacimento delle esigenze clientelari di un certo tipo di automobilisti.

2016-alfa-romeo-giulia-tipo-952-quadrifoglio-verde-is-dressed-to-impress-video-photo-gallery_4

Ad ogni modo, le prime, interessanti foto della nuova Alfa Romeo Giulia 2016 sono già presenti sul web, e forniscono una panoramica globale di quello che è l’inconfondibile aspetto esteriore della berlina griffata Alfa Romeo. La linea sinuosa ed accattivante della carrozzeria si sposa alla perfezione con un’anima aggressiva, pronta a divorare l’asfalto che gli si parerà davanti e a condurre il guidatore, in tutta sicurezza, verso la sua meta prescelta. Curve, stazza e presenza scenica che  l’Alfa Romeo Giulia 2016 è ben lieta di esaltare affinché la sua unicità possa diventare un autentico punto di riferimento per ogni automobilista che si rispetti, riuscendo parimenti a risollevare le ambizioni economiche e commerciali del gruppo FCA per puntare ad un posto d’onore all’interno dello scacchiere strategico condiviso da esponenti altamente qualificati come Volkswagen, Mercedes, Renault e via discorrendo.

alfa-romeo-guilia-2016-(2)

Qualora, poi, ci si chieda quale sia la data di uscita italiana ufficiale della prossima Alfa Romeo Giulia 2016, non resta altro da fare che aspettare il prossimo Salone di Ginevra, un’occasione speciale in cui verranno svelate anche le motorizzazioni disponibili – benzina e diesel – e i particolari estetici e tecnici della nuova berlina del Biscione italiano. La tappa di Ginevra rappresenterà la conclusione di un tour, tra America e Europa, che ha permesso di apprezzare le reali potenzialità strutturali e commerciali di un prodotto destinato a segnare indelebilmente il settore automobilistico; tutto questo, quindi, a prescindere da dichiarazioni e proclami ufficiali concernenti la sua appetibilità clientelare, poiché il solo passaparola tra pubblico e addetti ai lavori basta e avanza per renderlo un vero e proprio status symbol.

Info sull'Autore

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Massimiliano 16 gennaio 2016 at 10:46 - Reply

    Io sto ancora aspettando, siamo arrivati al 16 gennaio, aspettando che finiscano sta cavolo di catena di montaggio. ..voglio solo vedere che novità porta quest’ auto. Se posso darvi un consiglio fatela pure elettrica!!!!

Lascia Una Risposta