Effetti collaterali Armolipid Plus: recensioni negative, fegato grasso e pressione

Pubblicato il 25 Ott 2022 - 9:14am di Alessandra Corbo

Armolipid Plus è un integratore alimentare a base di Riso rosso fermentato e Berberina utilizzato per abbassare i livelli del colesterolo e trigliceridi presenti in quantità eccessiva nel sangue. Proprio per questo motivo, Armolipid Plus è anche particolarmente indicato nel prevenire malattie cardiovascolari quali ipertensione e ipercolesterolemia. Inoltre, grazie alle sue componenti naturali, ha un’ottima funzione antiossidante. Trattandosi di un farmaco, tuttavia, potrebbero esserci delle controindicazioni che è opportuno considerare prima di assumerlo

Vediamo allora quali possono essere gli eventuali effetti collaterali di Armolipid Plus, le eventuali recensioni negative, e se può essere assunto in caso di fegato grasso e pressione alta.   

Effetti collaterali di Armolipid Plus

Pur essendo un farmaco costituito interamente da sostanze vegetali (berberina cloruro; riso rosso fermentato; antiagglomeranti; microalghe; acido folico) chi assume Armolipid Plus potrebbe andare incontro a spiacevoli effetti collaterali che potrebbero risultare abbastanza spiacevoli.

Di per sé, non è un farmaco che prevede particolari effetti indesiderati, tuttavia, come accade per qualsiasi medicinale, occorre rispettare la posologia consigliata dal medico e le modalità di consumo consigliate.

Gli effetti collaterali che potrebbero insorgere sono:

  • dolore generalizzato;
  • debolezza muscolare;
  • rabdomiolisi (lesione del tessuto muscolare).

Questi effetti che potremmo definire primari sono i più comuni e quelli che possono insorgere prima di altri e sono dipesi dalla presenza di monacolina K.

Tuttavia, sono stati segnalati altri sintomi ed effetti indesiderati, come:

  • aumento dei valori delle transaminasi;
  • disturbi epatici;
  • reazioni gastrointestinali (nausea, diarrea, mal di testa, stitichezza);
  • reazioni cutanee (orticaria, rash);
  • reazioni allergiche (soggetti intolleranti alle statine);
  • mal di testa e senso di spossatezza generalizzato.

Oltre agli effetti collaterali è bene ricordare che l’uso di Armolipid Plus è controindicato:

  • in gravidanza;
  • in allattamento;
  • in caso di terapia ipolipidemizzanti.

Tuttavia, se si rispettano le dosi consigliate e se all’utilizzo del farmaco si affiancano una dieta e uno stile di vita sani ed equilibrati il farmaco prevede notevoli effetti positivi sulla salute. 

Le recensioni negative che riguardano gli effetti collaterali di Armolipid Plus

Per valutare gli effetti del medicinale e gli eventuali rischi correlati, può essere utile raccogliere le opinioni di chi ha già potuto provare Armolipid Plus.

Stando ad alcune recensioni che girano sul web e sui siti di settore i principali effetti collaterali che si possono osservare seguito dell’uso di Armolipid Plus sono i disturbi gastrointestinali: ad esempio, chi soffre di disturbi quali colon irritabile, pancia gonfia e stitichezza ha notato un netto peggioramento dei sintomi tanto che in alcuni casi sarebbero stati addirittura insostenibili. Altri ancora, poi, confermano: forti conati di vomito e dolore epigastrico. 

In poche parole, sembrerebbe quindi che la maggior parte dei pazienti che ha assunto il medicinale ha effettivamente riscontrato i principali effetti collaterali che vengono segnalati già come effetti indesiderati all’interno del bugiardino del farmaco.

Altri effetti indesiderati, poi, sono stati riscontrati a livello del fegato: sembrerebbe infatti che, se da un lato il farmaco è utile ad abbassare notevolmente i livelli di colesterolo, dall’altro pare che contribuisca ad innalzare i livelli di trigliceridi nel sangue. In altre parole, l’utilizzo di Armolipid Plus, anziché bilanciare i valori di colesterolo e di trigliceridi nel sangue pare che influisca negativamente sullo sbilanciamento dei valori, accentuando los compenso tra i livelli di valori nel sangue.

Infine, un’altra percentuale di pazienti ha invece riscontrato forti cefalee a seguito dell’assunzione del farmaco. 

Fegato grasso e Armolipid Plus: si può prendere?

Poiché Armolipid Plus è un medicinale che viene assunto per la risoluzione di problematiche epatiche, è naturale domandarsi in quali condizioni si possa effettivamente assumere. Ad esempio, nella condizione del fegato grasso (viene chiamato così il fegato che presenta un elevato accumulo di trigliceridi) l’utilizzo di Armolipid Plus serve a bilanciare tutti i lipidi plasmatici. Tuttavia, sui trigliceridi il farmaco ha un’azione volta all’inibizione della sintesi dei trigliceridi. Se da una parte, quindi, può essere molto utile proprio per la sua funzione di controllo del livello di colesterolo, dall’altro, al contrario, non ha particolare effetto sui trigliceridi. In questa caratteristica risiederebbe la spiegazione per cui alcuni pazienti hanno riscontrato un innalzamento dei valori di trigliceridi nel sangue, probabilmente perché avendo solamente sul valore del colesterolo, il divario tra i valori viene a sottolineare maggiormente.

Tuttavia, pur non essendoci particolari controindicazioni nell’uso di Armolipid Plus in caso di fegato grasso – fermo restando la percentuale di effetti indesiderati che potrebbe sempre presentarsi – consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico curante che sarà in grado di valutare la vostra situazione clinica e consigliare o meno l’utilizzo di Armolipid Plus in caso di accumulo di trigliceridi.       

Armolipid Plus può causare aumenti di pressione?

In linea di massima, l’utilizzo di un farmaco come Armolipid Plus non è direttamente correlabile a un eventuale innalzamento di pressione, in altre parole, Armolipid Plus non determina un innalzamento di pressione nei pazienti che ne fanno spesso uso. Anzi, semmai è proprio l’opposto: l’uso di Armolipid Plus è particolarmente indicato per la prevenzione di malattie e sindromi cardiovascolari che nel tempo potrebbero provocare ictus, infarto o arteriosclerosi.

Questo perché il medicinale è proprio pensato per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Tuttavia, in una coesistente situazione di ipertensione è verosimile che l’utilizzo del farmaco potrebbe apportare pochi benefici e, pertanto, è sempre consigliabile assumerlo sotto stretta sorveglianza medica.

Concludiamo la nostra rassegna sugli effetti collaterali segnalando anche che qualche mese fa alcuni farmaci a base di Monacolina K sono stati ritirati dal commercio e pare che anche Armolipid Plus fosse stato attenzionato, proprio per l’accrescimento dei numerosi effetti collaterali riscontrati in molti casi. 

Tuttavia, tra gli integratori a base di riso rosso fermentato, quello più sicuro sembra essere proprio Armolipid Plus poiché è in grado di apportare il quantitativo sufficiente giornaliero di Monacolina K (3g al dì), senza arrecare rischi alla salute del paziente. Infatti ogni pasticca di Armolipid Plus contiene circa 2,8 g di Mk, che poi sarebbe anche la dose massima consigliata, mentre invece negli altri integratori a base di riso rosso fermentato la dose supera ampiamente i 3 g.

Insomma, Armolipid Plus è un ottimo alleato nella lotta al colesterolo, ma comunque raccomandiamo l’assunzione sempre sotto stretta sorveglianza medica.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta