Automotoretrò 2016, a Torino la rassegna dedicata ad auto e moto d’epoca: date, biglietti e orari apertura

Pubblicato il 10 Feb 2016 - 10:40am di Ubaldo Cricchi

Tra il 12 e il 14 febbraio 2016 il Lingotto Fiere di Torino ospiterà l’edizione numero 34 di Automotoretrò, una rassegna che, come è facilmente intuibile dal nome, è interamente dedicata alle auto e alle moto d’epoca. Anche quest’anno la manifestazione è affiancata ad Automotoracing, l’evento incentrato sul tuning e le alte prestazioni. Ecco le informazioni sugli stand, le date e i biglietti.

Gli stand di Automotoretrò 2016: in esposizione anche modelli della collezione Bertone

Ad Automotoretro 2016 saranno presenti tantissime case automobilistiche: tra gli altri si potranno visitare gli stand Abarth, Jaguar, Land Rover e Autobianchi. Mercedes-Benz metterà in esposizione l’usato garanito FirstHand. C’è molta attesa per quella che viene considerata la gemma di questa edizione, ovvero la mostra di alcuni prototipi che fanno parte della collezione Bertone. Per la prima volta da quando c’è stata l’acquisizione da parte dell’Automotoclub Storico Italiano il pubblico potrà ammirare dal vivo delle perle come la Lancia Kayak (’95), la Chevrolet Ramarro (’84), la Bertone Barchetta (2007) e la Bertone Runabout (’69). L’intera collezione è composta da ben 79 modelli ed è ancora in attesa di trovare una collocazione definitiva dopo essere stata vinta all’asta alla fine del settembre 2015 per una cifra intorno ai 3,5 milioni di euro.

Auto e moto d’epoca, compleanni importanti e incontri con i protagonisti

Ma la manifestazione attirerà anche gli appassionati delle due ruote: rispetto all’edizione dell’anno passato, Automotoretrò 2016 sarà caratterizzata da una maggiore presenza di motociclette (ce ne saranno il 50% in più). Ben 16 saranno gli stand dedicati al settore delle moto, dove sarà possibile trovare i veicoli più sensazionali realizzati dalle più importanti case italiane (come Aprilia, Moto Guzzi, Ducati, MV Augusta e Moto Guzzi) e internazionali (BMW, Norton, Royal Enfiled e il registro storico di Triumph). Non mancherà lo spazio per la regolarità, garantito dalla presenza delle moto da Enduro e Cross prodotte dalla tedesca Maico.

La trentaquattresima edizione di Automotoretrò sarà anche il palcoscenico per i festeggiamenti di alcuni compleanni davvero prestigiosi: spegne ben 110 candeline la Lancia, ma si brinderà anche per gli 80 anni della Topolina, i 70 della rivoluzionaria Cisitalia D46, i 50 anni dell’Alfa Romeo Duetto e della Lamborghini Miura. Compie 70 anni anche la Vespa.

In calendario c’è anche la presentazione del libro di Emanuele Sanfront intitolato “Rally ’70. Una storia, tante storie”: sabato 13 sarà quindi un’occasione per incontrare alcuni protagonisti (meccanici, piloti, navigatori) di quella che può essere definita come la seconda età dell’oro del Rally dopo quella degli anni ’50. Ma le opportunità per incontrare figure importanti del mondo delle corse non mancheranno ad Automotoretrò, così come non mancheranno le occasioni per entrare in contatto con commercianti, restauratori e vari club che esporranno i loro pezzi più importanti. Gli appassionati potranno inoltre apprezzare lo spazio che è stato riservato al settore dei ricambi, ma anche all’abbigliamento vintage, ai modellini e all’oggettistica riguardante auto, moto e trattori.

Date, orari di apertura e biglietti della rassegna di Torino

Ora un po’ di informazioni logistiche: Automotoretrò si svolgerà tra venerdì 12 e domenica 14 febbraio 2016 al Lingotto Fiere di Torino, in via Nizza 294. Il venerdì gli stand resteranno aperti dalla 10:00 alle 19:00, mentre il sabato e la domenica dalle 9:00 alle 19:00. Il biglietto costa 12 euro (8 euro quello ridotto per ragazzi tra i 10 e i 12 anni, mentre i bambini entrano gratis), ma c’è anche la possibilità di acquistare gli abbonamenti per due o tre giorni (rispettivamente 20 e 30 euro). Per raggiungere il Lingotto Fiere è possibile utilizzare i mezzi pubblici come i bus (linee urbane 1, 18 e 35) e la Metro (linea 1). Per avere informazioni più complete è disponibile il sito ufficiale www.automotoretro.it.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta