BancoPosta Impresa Online: costi, come attivare, login, bonifico, app e numero di telefono assistenza

Pubblicato il 10 Feb 2017 - 12:57pm di Ubaldo Cricchi

Tra i vari servizi messi a disposizione da Poste Italiane si trovano anche le soluzioni dedicate alle imprese e altri enti: in questo articolo scopriremo cos’è BancoPosta Impresa Online, quali sono i suoi costi, come è possibile attivarlo, fare il login, effettuare operazioni come i bonifici, come utilizzare la relativa app e come contattare il numero di telefono dell’assistenza.

Cos’è BancoPosta Impresa Online: profili e funzioni disponibili

BancoPosta Impresa Online (spesso abbreviato anche con l’acronimo BPIOL) viene definito da Poste Italiane come il servizio di remote banking per la pubblica amministrazione e le attività imprenditoriali, professionali e no profit. Si tratta di un pacchetto completo che comprende una serie di servizi specifici, dai bonifici domiciliati alle ricariche Postepay, passando per i postagiro online, la rendicontazione dei bollettini e gli assegni vidimati; inoltre sono compresi anche i classici servizi del Corporate Banking Interbancario, ovvero deleghe F24, rendicontazione movimenti, saldi e dossier titoli, bonifici e così via.

Il servizio BancoPosta Impresa Online è disponibile in tre differenti profili per meglio adattarsi alle esigenze di ciascun cliente:

  • BPIOL Info: la soluzione ideale per chi vuole essere costantemente aggiornato sulla situazione relativa ai propri conti e rendicontazioni senza però effettuare operazioni dispositive;
  • BPIOL Mono: studiato per chi vuole le funzionalità informative ed effettuare disposizioni a valere sui conti BancoPosta in modalità monobanca;
  • BPIOL Multi: oltre alle funzionalità informative e alla modalità monobanca permette di far operare (disponendo incassi e pagamenti) più utenti abilitati e collegati ad un’azienda anche con conti aperti in altri istituti.

Le funzioni informative consistono in: rendicontazione dei conti correnti, estratto conto online, rendicontazione degli incassi, rendicontazione dei pagamenti, rendicontazione delle carte Postepay e Postamat, alllieamento elettronico degli archivi. Le funzioni dispositive si dividono in gestione liquidità (opzione SorpRende), pagamenti (bonifici, postagiro online, bonifici estero, bonifici domiciliati, deleghe F24, assegni vidimati, bonfici per detrazioni fiscali), incassi (incassi vaglia, incassi domiciliati, bollettini, SEPA Direct Debit), carte (richiesta e ricarica Postepay).

Come attivare e fare login: amministratore, utente firmatario e operatore semplice

Per poter attivare BancoPosta Imprese Online è necessario che il legale rappresentante dell’azienda ne faccia richiesta; al momento della firma del contratto devono essere presenti anche le persone a cui verranno assegnati i ruoli di utente firmatario e amministratore di sistema; queste due figure dovranno richiedere per via telematica il loro BPIOL Kit, che potrà essere successivamente ritirato presso l’ufficio postale. All’interno del Kit (insieme alla busta con Pin e Puk che verrà spedita all’inirizzo di posta elettronica indicato nel modulo di richiesta) è presente anche la BPIOL Key, una chiavetta USB con Smart card dotata di certificato di firma digitale con cui sarà possibile autorizzare le varie operazioni effettuate online.

Le persone fisiche che operano con BPIOL possono ricoprire tre ruoli distinti (possono anche essere ricoperti dalla stessa persona): l’amministratore di sistema è colui che crea i profili degli altri operatori e ne gestisce le abilitazioni, non ha la possibilità di consultare i conti o effettuare operazioni ed è dotato di una sua BPIOL Key; L’utente firmatario viene abilitato dall’amministratore di sistema, è dotato di una BPIOL Key, può consultare i conti e fare le operazioni per le quali è stato autorizzato; l’operatore semplice viene abilitato dall’amministratore di sistema, può consultare i conti correnti ed accedere alle funzioni per e quali è stato abilitato, ma non può autorizzare l’invio di operazioni dispositive.

Dopo aver richiesto il servizio compilando l’apposito modulo da consegnare all’ufficio postale, l’amministratore di sistema riceve per posta i codici con cui effettuare il primo accesso alla sezione Professionisti e PMI tramite il sito poste.it. Dopo aver effettuato il primo login l’amministratore deve seguire tutta una serie di passaggi: innanzi tutto deve cambiare la password ricevuta; a quel punto il sistema farà uscire l’amministratore, chiedendogli di effettuare l’accesso con la nuova password appena scelta; dopo aver effettuato il login con le nuove credenziali bisognerà compilare il form per la richiesta della BPIOL Key che dovrà essere ritirata presso l’ufficio postale. Per ritritare il BPIOl Kit bisogna presentare la scheda di registrazione e le condizioni contrattuali del certificato di firma digitale in duplice copia, un documento di identità (lo stesso inserito nel modulo di richiesta) e una copia del codice fiscale. Già prima di ricevere il BPIOL Kit l’amministratore è in grado di creare i profili degli utenti firmatari e degli operatori semplici, scegliendone le password per il primo accesso (saranno i singoli utenti poi che dovranno cambiarla); dopo aver ricevuto il Kit invece sarà possibile accedere come amministratore di sistema, confermare i dati dell’azienda e dei profili degli operatori creati.

Anche l’utente firmatario deve fare una serie di attività per poter utilizzare BancoPosta Impresa Online: il primo accesso avviene inserendo il codice azienda, il codice utente (che coincide con il codice fiscale) e la prima password assegnata dall’amministratore; ora è necessario cambiare la password; il sistema fa uscire l’utente e lo fa ricollegare inserendo la nuova password; a questo punto bisogna compilare il form per la richiesta della BPIOL Key che in seguito verrà ritirata presso l’ufficio postale. Se le figure di amministratore e utente firmatario coincidono non bisogna inoltrare la richiesta per una seconda Key.

Come disporre un bonifico, costi, orari e numero assistenza

Vediamo ora come è possibile disporre una singola operazione come un bonifico; per poterlo fare bisogna seguire il percorso Pagamenti → Bonifici → Sepa Credit Transfer XML (ci sono schermate per ogni tipologia di bonifico, ad esempio se il bonifico è di importo superiore ai 500.000 euro bisogna scegliere la voce di menù Bonifico di importo rilevante). Se l’IBAN del beneficiario è italiano (ovvero se inizia con IT) bisogna compilare una voce tra Codice Categoria e Categoria Non Codificata che hanno sostituito il campo Causale. Gli esiti dei pagamenti possono essere visualizzati in due formati (uno proprietario di Poste Italiane e l’altro XML): per consultarli bisogna andare in Servizi informativi → Rendicontazione pagamenti → Esiti Bonifici (Poste o CBI).

Le funzionalità informative e dispositive di BancoPosta Impresa Online possono essere utilizzate dal lunedì al sabato dalle 6:00 alle 22:00; il servizio di pagamento tramite modello F24 è disponibile solo fino alle 21:00. Per quanto riguarda i costi relativi ai servizi di Remote Bankin possiamo dire che il canone annuo per l’abilitazione del conto corrente in BPIOL Info e BPIOL Mono è gratuito, mentre per il profilo BPIOL Multi il canone annuo ammonta a 180 euro più Iva; i canoni per l’abilitazione di una persona ad operare con BancoPosta Impresa Online tramite firma digitale sono pari a 12 euro Iva per BPIOL Info e 24,00 euro + Iva per BPIOL Mono e per BPIOL Multi. Il prelievo dallo sportello automatico postale è gratuito, mentre quello da ATM bancario costa 1,75 euro; il bonifico disposto a sportello costa 2,50 euro, mentre quello disposto tramite il servizio online è gratuito (con alcune eccezioni). Il numero verde per l’assistenza clienti è 800003322 e può essere contattato dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta