Blocco del traffico Roma domenica 31 gennaio 2016: orari, quali veicoli riguarda e chi può circolare

Pubblicato il 29 Gen 2016 - 7:18pm di Ubaldo Cricchi

Il 31 gennaio 2016 ci sarà un nuovo blocco del traffico a Roma: il provvedimento sulla domenica antismog disposto dal Comune indica gli orari del divieto e i veicoli che non possono circolare. Per ovviare ai disagi a cui andranno incontro i cittadini che non potranno utilizzare la loto macchina, Atac per quella giornata potenzierà il suo servizio.

Veicoli che non possono circolare domenica 31 gennaio e orari dello stop

Il blocco del traffico a Roma del 31 gennaio interesserà tutti i veicoli che sono al di sotto della categoria Euro 5 (compresa): questi mezzi non potranno circolare nelle due fasce orarie dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 16:30 fino alle 20:30. La misura anti-inquinamento non interessa quindi tutti i veicoli che utilizzano gpl o metano, i ciclomotori a quattro tempi Euro 2 e di motocicli a quattro tempi Euro 3, le macchine Euro 6 e i mezzi ibridi.

blocco traffico roma atacIl blocco alla circolazione dei veicoli inquinanti è limitata alla cosiddetta Fascia Verde; oltre ai veicoli classificati come non inquinanti, sono previste deroghe che permetteranno di circolare ai mezzi con il contrassegno disabili e ai veicoli di car sharing e car pooling. Per bilanciare il blocco del traffico, il 31 gennaio ci sarà un potenziamento del servizio Atac, che garantirà un maggiore numero di corse di metro, bus e tram rispetto ad una domenica qualsiasi.

Le multe per chi non rispetta i limiti alla circolazione

Per chi non rispetterà le indicazioni sono previste multe che vanno dagli 83 ai 335 euro; le sanzioni possono arrivare fino a 658 euro e nei casi più gravi (reiterazione delle violazione nel corso degli ultimi due anni) è prevista anche la sospensione della patente per periodi dai 15 ai 30 giorni.

Blocco del traffico a Roma: il piano di risanamento e possibilità di targhe alterne

La domenica anti-smog rientra nel piano che nel periodo tra novembre e marzo prevede quattro giornate di stop ai veicoli inquinanti: la prima giornata era stata lo scorso 15 novembre; dopo una fine del 2015 dove il tema dell’inquinamento dell’aria era uno dei più discussi, con l’arrivo delle prime piogge l’argomento era stato messo un po’ in disparte. Il commissario straordinario Tronca potrebbe decidere anche di annunciare un blocco del traffico a targhe alterne in base ai risultati delle analisi di questi giorni, ma fino a questo momento non sono ancora arrivate conferme: l’amministrazione ha comunque chiarito che i cittadini verranno avvisati tempestivamente nel caso in cui si decidesse per l’alternanza delle targhe.

Non saranno giorni molto semplici per gli automobilisti della Capitale, che già domani 30 gennaio dovranno fare i conti con le limitazioni al traffico dovute al grande afflusso di gente previsto per il Family Day, mentre il giorno dopo no potranno utilizzare il loro mezzo fuori dagli orari consentiti se rientra nell’elenco dei veicoli inquinanti.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta