Bruciare per te di Elisa, testo e significato del nuovo singolo: nella canzone il tenero omaggio a nonna Irene

Pubblicato il 30 Ago 2016 - 5:00pm di Patrizia Monaco

Testo con significato e audio di Bruciare per te, il nuovo singolo di Elisa. La canzone, estratta da On, contiene un omaggio a nonna Irene.

Elisa

Bruciare per te è la terza canzone estratta dall’album On, al suo interno un tenero omaggio a nonna Irene

Se siete tra coloro che si intendono minimamente di musica, vi sarete di certo resi conti di vivere in un periodo durante il quale viene sempre più spesso alimentata la polemica che circonda l’universo dei talent show. Ormai da anni le televisioni vengono costantemente invase da trasmissioni in cui gente più o meno esperta si mette alla ricerca di nuovi talenti, soprattutto relativi all’arte del canto. Il pubblico, in evidente calo, è però ormai scettico a riguardo. Tutto sembra deciso a tavolino e diretto solo per arricchire le case discografiche, le quali trasformano i cosiddetti talenti, in una lunga sfilza di fotocopie, difficilmente distinguibili nelle radio. Ecco perché, quando la cantante Elisa ha accettato di prendere parte a questi fantomatici teatrini, in molti hanno istintivamente iniziato a storcere il naso. L’artista rappresenta da circa venti anni un vero e proprio punto di riferimento per la musica italiana, uno degli ultimi baluardi di ciò che merita ancora di essere chiamato arte.

Sin dagli esordi della sua carriera, Elisa ha donato prestigio alla musica italiana nel mondo, e molti hanno ricollegato la sua presenza ad Amici ad una sorta di declino artistico o, più semplicemente, ad una mossa di marketing da quattro soldi. Per questo motivo, negli ultimi due anni è esploso un dibattito sulla reale necessità di Elisa di mettersi in gioco nel ruolo di team coach ad Amici, rubando tempo alla scrittura di un nuovo album, tanto atteso non solo dai suoi fan ma anche da tutti coloro che apprezzano la buona musica d’autore. Il disco in questione, esattamente il nono della sua carriera, è poi finalmente giunto nello scorso mese di marzo, anticipato dal singolo No Hero, certificato doppio disco di platino per le oltre 100mila copie vendute. Ed effettivamente, nonostante il progetto discografico non rappresenti la miglior opera della carriera toffoliana, i numeri di vendita sono stati più che positivi e, sotto questo aspetto, ad aiutare è stata anche la notorietà ottenuta tra i giovanissimi attraverso la partecipazione ad Amici. Tutte le persone che rimpiangono album come Pipes & Flowers o Asile’s World si han si sono trovate di fronte a nuove sonorità, a del buon materiale racchiuso in On, il nuovo album di Elisa appunto, con tanto di gattino coccoloso che spicca in copertina.

Elisa

Significato testo e audio del nuovo singolo, a novembre partirà il tour 2016 di Elisa

Tra le cose buone dell’album non possiamo che inserire Bruciare per te, il terzo singolo estratto da On dopo No Hero e Love me forever. Il brano, in rotazione radiofonica da venerdì 26 agosto 2016, rientra tra le uniche due canzoni in italiano presenti nel disco insieme a Sorrido già, incisa insieme ad Emma Marrone e Giuliano Sangiorgi. Il testo, scritto interamente da Elisa, rappresenta una vera e propria poesia scritta per Andrea Rigonat, marito dell’artista e suo chitarrista. Vengono sottolineate le sfumature Trap, genere approfondito da Elisa attraverso l’amicizia con Stash dei The Kolors, nel periodo in cui la band partecipò e trionfò nel talent Amici. Proprio durante il primo anno trascorso nella scuola più famosa d’Italia, Elisa trovò l’ispirazione adatta alla nascita di questo singolo che possiamo definire come una via di mezzo tra una ballad romantica ed un pezzo elettro-pop. Le parole della canzone sottolineano la purezza alla base della relazione tra Elisa e suo marito Andrea, satura di libertà e desiderio di guardare nella stessa relazione senza invadere gli spazi l’una dell’altro e senza pretendere nulla oltre a quello che l’altro si sente di esprimere e dimostrare. La forza lascia spazio anche alle fragilità, di quelle sane che nulla hanno a che fare con le debolezze di cui ci si approfitta nella maggioranza delle relazioni d’oggi, la passione brucia così come la voglia di condividere i propri sogni e le passioni comuni, pur continuando a coltivare tutti quegli interessi personali che ci rendono unici e irripetibili.

Elisa

Chiunque si trovi ad ascoltare le note di Bruciare per te, non può che rimanere incantato o quantomeno incuriosito, nel momento in cui si inizia ad avvertire la voce di Irene, la nonna di Elisa, venuta a mancare nel 2013 all’età di 91 anni. Tutto avviene sul finale della canzone, quando la donna inizia ad intonare Serenata a Marirosa di Otello Boccaccini. Elisa era infatti solita a registrare la voce della nonna mentre questa parlava o cantava, proprio per mantenere vivo un ricordo che altrimenti avrebbe rischiato di perdere con il tempo. Un omaggio ad una delle persone più importanti nella vita dell’artista, pronta a respingere tutte le polemiche emerse negli scorsi mesi per bocca di chi, senza alcun rispetto nei suoi riguardi, l’ha accusata di aver sfruttato la voce della nonna solo per vendere qualche copia in più. Comunque la si pensi, una cosa è certa, ovvero che, rispetto a tante parole, a vincere è ancora una volta la voce di Elisa, senza dubbio tra le più belle che l’Italia possa vantare da venti anni ad oggi.

In attesa di ritrovare l’artista tra i team coach di Amici e goderci il suo tour 2016, riportiamo di seguito l’audio di Bruciare per te ed il relativo testo in italiano.

Elisa

 

Info sull'Autore

Nata nella provincia di Roma, è trascorrendo l'adolescenza nella capitale che inizia a coltivare la propria passione per il giornalismo. Amante della bella musica, della buona politica e dell'impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la sua innata curiosità muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione.

2 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. giamp 31 agosto 2016 at 09:59 - Reply

    Trovo fuori luogo tutta questa premessa sui talent. Che faccia la polemica i FINTI INTENDITORI oosso accettarlo, ma che ne parli con SOSPETTO uno pseudo intenditore mi urta molto.
    Bisogna sempre giudicare il vero talento di un artista al di la della provenienza. Elisa in primis non credo si possa discutere al pari di qualche FIGLIO dei talent, proprio perché ha una storia tale che parla da sola.

  2. Minu 28 ottobre 2016 at 17:43 - Reply

    Concordo con giamp

Lascia Una Risposta