Cambio Ora Solare Ottobre 2016: data e orario di quando finirà l’ora legale, orologio in avanti o indietro?

Pubblicato il 23 Ott 2016 - 9:53am di Lorenzo D'Ilario

Arrivederci ora legale. Si tornerà presto all’ora solare e le lancette dell’orologio andranno spostate di un’ora ad ottobre 2016. Ma quando avverrà il cambio? In quale data e orario esatto? Ma soprattutto, le lancette verranno spostate un’ora indietro o in avanti? Vi chiariremo tutto di seguito.

Cambio ora legale-solare ottobre 2016

In particolare l’orario invernale entrerà in vigore alle ore 3:00 della giornata in cui verrà cambiato l’orario (vedremo più in fondo quando, di preciso), e in quel momento bisognerà spostare l’orologio di 60 minuti passando automaticamente alle ore 02:00. A quel punto, dunque, tutti gli italiani potranno recuperare il sonno arretrato e dormire un’ora in più.

L’ora estiva, detta comunemente ora legale, viene adottata in diversi Paesi l’ultima domenica di marzo allo scopo di sfruttare maggiormente le ore di luce naturale: ottimizzando l’uso della luce solare si ottengono infatti vantaggi considerevoli in termini di consumo energetico.

Naturalmente le lancette vengono spostate sempre durante la notte in maniera tale da non arrecare disagio alla vita quotidiana delle persone: vi immaginate le difficoltà, ad esempio nel settore dei trasporti, se le lancette dell’orologio si spostassero in avanti o indietro nel bel mezzo della mattinata o del pomeriggio?

La storia dell’ora legale e dell’ora solare

Nel nostro Paese le origini dell’ora legale possono essere ricercate nel bel mezzo della Prima Guerra Mondiale. Dal 1916 al 1920 il Decreto legislativo luogotenenziale n.631 del 25 maggio impose per la prima volta l’orario estivo a causa delle esigenze di risparmio dovute alle ingenti spese della campagna militare. Terminata la guerra il cambio di orario non era più necessario. Lo divenne di nuovo, tanto per cambiare, durante la Seconda Guerra Mondiale. Tra il 1940 e il 1948 venne abolita e reintrodotta diverse volte: in particolare tra il 14 giugno del 1940 e il 2 novembre del 1942 rimase sempre in vigore, un vero e proprio record.

La crisi energetica a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta risollevò il dibattito sull’opportunità di ripristinare l’ora legale. Fu così che a partire dal 1980 iniziò ad essere applicata in tutti gli Stati membri della Comunità europea. In Italia era stata già introdotta definitivamente dalla legge n.503 del 1965, che aveva trovato applicazione sin dall’anno successivo. Dal 1966 al 1980 durò quattro mesi, dall’ultima domenica di maggio all’ultima domenica di settembre. Dal 1981 al 1995 la durata passò a sei mesi, con inizio l’ultima domenica di marzo. Nel 1996 venne stabilito un ulteriore prolungamento di un mese: ancora oggi l’ora legale resta in vigore dall’ultima domenica di marzo all’ultima domenica di ottobre. Infine, nel 2010, la consuetudine dell’ora legale diventò legge. L’art.22 della legge n.96 del 4 giugno 2010 (“Disposizioni in materia di tempo legale, anche in attuazione della direttiva 2000/84/CE”) ha recepito la direttiva europea in base alla quale tutti gli Stati membri dell’Unione Europea (insieme ad altri Paesi, tra cui la Svizzera) adottano date ed orari comuni per l’inizio e la fine dell’orario estivo: il cambio dovrà essere dunque effettuato “alle ore 01:00 del mattino (02:00 ora solare italiana, ndr), tempo universale coordinato, dell’ultima domenica di marzo” e termina “alle ore 01:00 del mattino (03:00 ora legale italiana, ndr), tempo universale coordinato, dell’ultima domenica di ottobre”.

Quando avverrà il cambio e come spostare l’orologio: data e ora

Il cambio da ora legale a ora solare avverrà esattamente nella notte tra sabato 29 ottobre e domenica 30 ottobre 2016, data ufficiale del cambiamento, decisa secondo criteri fissi. Come bisognerà spostare le lancette dell’orologio? Indietro. Quando saranno le 3 della notte di domenica prossima, dovremo perciò intervenire impostando l’orologio alle ore 2.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta