Caritas Milano: sedi per mensa e ritiro vestiti usati, mobili e come fare richiesta per volontariato

Pubblicato il 21 Feb 2018 - 9:35am di Redazione

La Caritas è un organismo pastorale che promuove la carità, con sedi in tutta Italia. Scopriamo quali sono le sedi per la mensa o per il ritiro di vestiti o mobili usati a Milano, oppure come fare la richiesta di volontariato qualora siate interessati e volenterosi di aiutare il prossimo nel pieno spirito della carità ambrosiana.

Nata nel 1971 per volere di Paolo VI, la Caritas è un organismo della Cei(la Conferenza Episcopale Italiana) che si sviluppa in più centri dedicati a diverse attività: centri di ascolto, osservatori delle povertà e delle risorse, Caritas parrocchiali e centri di accoglienza. La Caritas offre anche un pasto caldo a chi non può permetterselo, dona ai più bisognosi mobili o vestiti usati e ha recentemente lanciato l’appello di donare quante più coperte possibili per aiutare chi non ha riscaldamenti in casa a superare l’inverno.

La Caritas Ambrosiana di Milano è stata istituita nel 1965, la sede si trova in via San Bernardino n° 4. Qui si gestiscono diverse iniziative e diversi servizi caritativo-assistenziali. A chiusura del 2017 si è stimato che oltre 12 mila persone si siano rivolte ai centri, il 62% di loro erano straniere, mentre oltre la metà era costituto da donne.

In un mondo dove le difficoltà crescono a tal punto da ridurre normali famiglie in povertà, è bene imparare a donare con il cuore abiti o mobili che non usiamo più, per permettere ai meno fortunati di condurre una vita dignitosa. Ricordiamo che il tutto deve essere in buono stato o in condizione idonee all’utilizzo.

Sedi per mensa Milano Caritas

Il Refettorio Ambrosiano è la sede della mensa dei poveri. Qui la socializzazione è il perno di tutto: non si tratta solo di offrire un pasto caldo a chi non può permetterselo, ma anche di farlo sentire al sicuro, non emarginato o soli.

Nel 2015 il refettorio ha inoltre ospitato numerosi chef da tutto il mondo, in tutto 40, che hanno cucinato un menù per i bisognosi recuperando il cibo avanzato dei padiglioni dell’Expo, dimostrando così che la cucina gourmet è alla portata di tutto, evitando gli sprechi.

A partire dal 2016 il Refettorio è diventato un centro di assistenza gestito in modo ordinario e quotidiano dall’associazione Farsi Prossimo. Il servizio di mensa è infatti assicurato tutti i giorni dalle 18.30 alle 20.30; i menù sono ideati i base alle eccedenze alimentari, mentre alcune cose vengono direttamente acquistate.

Quest’attività caritatevole non è solo fine a se stessa: il progetto prevede eventi di sensibilizzazione ed educativi sul cibo e sulla lotta allo spreco di esso, attraverso convegni, seminari e laboratori. A tavola non si siedono solo i bisognosi, ma anche i volontari grazie ai quali è possibile tutto questo.

Sedi Caritas Milano per ritiro vestiti e mobili usati

La donazioni di indumenti o mobili usati nasce non solo dall’esigenza di aiutare i meno fortunati, ma anche per mobilitare giovani e adulti in un gesto di servizio per il prossimo. La raccolta è sicuramente un atto straordinario, ma non deve rimanere un fatto isolato: l’invito a non gettare i vestiti usati per donarli ha infatti una valenza educativa, una vecchia risorsa si trasforma in una nuova opportunità per i bisognosi.

I centri di raccolta si dividono sul territorio in due modalità: i famosi cassonetti gialli reperibili si Google maps, atti alla donazione di indumenti in modo facile e veloce e attivi h 24 su tutto il territorio; oppure, nello scorso anno sono stati 27 i le parrocchie di raccolta sparsi sul territorio della diocesi, diretti secondo le modalità indicate del parroco a capo della raccolta.

Per conoscere con certezza le parrocchie e le giornate di ritiro di vestiti e mobili usati è consigliabile tenersi aggiornati sul sito della Caritas Ambrosiana, oppure contattarli direttamente.

Come fare richiesta per il volontariato alla Caritas di Milano

La Caritas Ambrosiana di via San Berardino n°4 è anche la sede dell’Associazione dei Volontari dal 1997. Per diventare un volontario bisognerà perseguire le finalità della carità cristiana in campo civile e sociale. Per questo motivo bisognerà frequentare itinerari formativi e di sensibilizzazione come il corso base di formazione per i nuovi volontari, progetti di formazione per giovani e anziani e progetti che concernono la scolarizzazione dei bimbi italiani e non.

E’ possibile partecipare a queste attività compilando un form apposito sul sito oppure chiamando direttamente il numero verde presente sul sito. In ogni caso il portale online offre una piena panoramica delle attività caritatevoli di volontariato o di raccolta, sempre aggiornato in maniera scrupolosa e informativa.

Info sull'Autore

2 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. cinzia franceschini 16 aprile 2018 at 14:01 - Reply

    Vorrei dare un aiuto ai senza tetto per fare qualcosa di utile disponibilità al mattino attendi notizie buona giornata

  2. Antonietta Maria 30 ottobre 2018 at 15:44 - Reply

    Sono cuoca disoccupata mi piacerebbe venire ad aiutare a cucinare il pranzo per le persone meno fortunate. Mi fate sapere cosa devo fare?

Lascia Una Risposta