Carta del Docente su ePrice: come spendere l’importo bonus per acquistare prodotti

Pubblicato il 18 Set 2019 - 3:10pm di Federica Micheli

Con l’arrivo di Settembre, ritorna a suonare la campanella, così studenti e docenti tornano sui banchi di scuola, punto ad affrontare un altro anno pieno di verifiche, libri e impegni.

Come ogni anno, ai venti viene data la famosa Carta del docente, un buono di 500€ pensato proprio per la loro formazione, spendibile per l’acquisto di prodotti e servizi.

Tuttavia questo non può essere speso ovunque, ma solamente all’interno di negozi specializzati, come EPrice.

Ecco dunque una pratica guida per capire il funzionamento e come effettivamente questo valido bonus, posto in essere dal ministero dell’istruzione.

Carta del Docente: come sbloccare l’importo per acquisti su ePrice

Quello del docente, è un impegno che richiede un aggiornamento continuo per restare al passo con i nuovi modelli educativi e presentare alle generazioni più giovani un’istruzione in grado di generare interesse e passione.

Per cercare di venire incontro a questa categoria professionale, il ministero dell’Istruzione, ha deciso di fornire ad ogni insegnante di ruolo ben 500 euro per aggiornamento professionale e per l’acquisto del materiale idoneo a supporto dell’insegnamento.

Tutti i docenti, di qualsivoglia grado d’istruzione, devono essere in possesso di una utenza SPID, attivabile grazie all’impiego del codice fiscale e identity provider.

Una vota avviato il processo di attivazione, si può accedere al bonus previsto per l’anno scolastico corrente.

All’interno del sito del ministero della pubblica istruzione, coloro che sono interessati possono trovare con molta facilità la sezione dedicata proprio alla Carta del Docente, e ai suoi possibili impieghi.

Ogni insegnante può decidere come sfruttare questi 500€, scegliendo tra le mille proposte presentate nella pagina ministeriale, una di queste è proprio ePrice.

Il primo passo per sboccare tutte le iniziative è quello di effettuare il login tramite le credenziali SPID e cliccare nella dicitura “crea buono”.

Successivamente è fondamentale scegliere se acquistare di persona o online il materiale scelto, inserire l’importo del bene del bene che si vuole acquistare.

Una volta creato il buono, verrà fornito ad ogni singolo dente un codice identificativo, il quale è possibile salvarlo sul dispositivo o stamparlo per l’utilizzo online o da presentare all’esercente o ente qualificato, che ha deciso di aderire all’iniziativa del ministero.

Le credenziali Spid sono fondamentali, in quanto permettono l’accesso all’area riservata, e consentono di consultare l’apposita composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di storico di portafoglio.

L’importo può essere speso per l’acquisto di: libri e testi (anche in formato digitale), di pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale; hardware e software; iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati e approvati strettamente dal ministero dell’istruzione pubblica, dell’università e della ricerca; iscrizione a corsi di laurea, laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al  profilo professionale, ovvero corsi pot laurea o master universitari inerenti al profilo professionale; titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche; titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo; iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del piano nazionale di formazione.

Come spendere il bonus docente sbloccato su ePrice

Molti insegnanti preferiscono impiegare questo plus, offerto dal ministero dell’istruzione, acquistando beni online.

Sicuramente internet rappresenta la via più semplice e veloce per accedere a tutti i prodotti necessari, con un semplice clic.

Tra le mille proposte presentate nella pagina della carta del docente, merita una particolare attenzione l’e-commerce ePrice.

Questo sito, raccoglie i prodotti delle migliori marche, con tanto di servizio di consegna, sia per la casa, che per la scuola, garantendo un ampio catalogo di prodotti hi-tech a prezzi davvero molto competitivi, rispetto ai tradizionali negozi.

All’interno del sito, gli insegnanti che hanno ancora qualche dubbio relativamente al funzionamento della carta del docente e sui prodotti che è possibile acquistare, possono guardare nell’apposita pagina creata appositamente per  cercare di chiarire dubbi e questioni,

Sempre all’interno del sito ePrice sono disponibili tutti i link disponibili che riportano all’acquisto dei prodotti compatibili con questa università.

Le opzioni rientrano nell’ambito di “esercizi online”, “Libri e Testi”, “Hardware e Software”.

Ad ogni carta del docente generata viene assegnato un codice alfanumerico, questo deve essere impiegato per avviare la procedura di conversione in un buono di acquisto per Eprice, permettendo così di poter acquistare tutto il materiale didattico, fondamentale al supporto del proprio impiego come docente.

Convertire il buono è molto facile ed intuitivo, infatti entrando all’interno della pagina erpice del docente apposita, è possibile accedere al dominio entro il quale inserire il codice suddetto.

I prodotti acquistabili possono essere libri, software o nuovi pc, notebook e tablet, tutto il necessario per iniziare l’anno scolastico al meglio, fornendo ai studenti il meglio dell’insegnamento.

Coloro che sono interessati all’impiego del buono in questo sito, devono anzitutto procedere con l’iscrizione e la creazione del profilo all’interno di ePrice.

In alto a destra è presente la sezione login, grazie alla quale è possibile procedere sia all’ingresso dell’area personale nel sito, che alla creazione di un nuovo account registrato.

Il sito ePrice, ci tiene a ricordare che il buono messo a disposizione di ogni singolo insegnante ha validità limitata di un anno, ed è possibile spendere i 500€ dei due anni precedenti se il buono è stato attivato entro i termini stabiliti.

I prodotti prescelti, saranno poi consegnati a seconda della scelta o tramite corriere espresso, il quale garantisce l’arrivo della merce entro 24, massimo 48 ore dal momento dell’ordine; oppure c’è il Pick and Pay.

Questo metodo è molto utilizzato dalle persone che hanno degli orari lavorativi incentrati sui turni: è possibile grazie ad esso prenotare il ritiro in qualsiasi parte voglia il cliente, e di pagare in contanti, evitando così l’incombenza di dover rimanere forzatamente dentro casa in attesa dell’arrivo del corriere.

EPrice, è un shop online che propone dei prodotti di prima qualità a pressi super convenienti; inoltre ogni singolo bene ha una garanzia di due anni, che tuttavia può essere estesa a seconda delle esigenze e delle scelte del cliente.

Molti insegnanti, specialmente per prodotti elettronici, sfruttano spesso e volentieri L’estensione  Plus; un prolungamento fino a cinque anni che permette riparazioni gratuite, supporto e assistenza tecnica, manodopera, pezzi di ricambio e diritto di uscita sempre gratuiti.

In caso di mancata riparazione, il servizio clienti propone un rimborso pari al prezzo del bene in questione.

Sicuramente questo rappresenta una soluzione molto efficace specialmente per i docenti che hanno che fare con studenti adolescenti, a volte davvero scalmanati.

Il costo dell’estensione della garanzia, dipende dal valore del prodotto che di è interessati ad proteggere: per il valore di 500€, la garanzia ammonta a circa 56 euro.

E’ importante dire che il bonus generato dalla carta dello studente non è applicabile alla garanzia, ma solo ai prodotti definiti dalla lista del ministero della pubblica istruzione.

Carta del docente e acquisti su ePrice: domande più frequenti

Sono molte le domande gli i docenti si pongono relativamente alla spendibilità del valore della Carta del Docente su ePrice; una delle più frequenti riguarda il fatto se era possibile comunque acquistare i prodotti più costosi integrando il bonus.

Nelle FAQ è proprio il centro assistenza clienti a rispondere: ogni insegnante può liberamente scegliere cosa acquistare con l’importo di 500€ (compatibilmente alla lista posta in essere dal ministero della pubblica istruzione); nel caso in cui, il bene prescelto abbia un costo elevato, la differenza può essere tranquillamente integrata tramite i tradizionali metodi di pagamento.

Inoltre il buono generato dalla Carta del Docente è cumulabile solo con buoni sconto di altra natura, ma non con un altro generato dalla conversione di un buono della Carta del Docente.

Essere in possesso di una carta di credito di certo rende gli acquisti molto più facili, tuttavia non è una condizione imprescindibile in quanto il sito ePrice accetta svariati metodi di pagamento alternativi.

Volendo procedere online si può con PayPal, Masterpass o bonifico bancario; ma per i più affezionati dei metodi tradizionali, è possibile procedere con il pagamento alla consegna in contanti, bancomat, assegni, mentre il Pick and Pay, contempla sia i contanti che l’assegno circolare al corriere se scegli il pagamento in contrassegno.

Altra questione relativa al funzionamento del pagamento tramite l’importo della Cart del docente è come impiegare il resto che non è stato consumato.

Se i 500€ sono stati usati solo parzialmente, il credito residuo viene automaticamente riaccreditato sul portafoglio personale della Carta del Docente.

Dunque per poter sfruttare l’intero bonus è sufficiente riavviare la procedura di Creazione e conversione in buono acquisto ePrice.

I buoni della carta del docente, sono riservati solo ai docenti di ruolo che hanno un contratto tempo indeterminato delle istruzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale., compresi quelli che sono in periodo di formazione e di prova.

Non possono accedere ai cinquecento euro i docenti che hanno avuto una sospensione per motivi disciplinari.

E’ importante ricordare che i prodotti devono essere acquistati solo dai venditori che hanno aderito al programma Carta del docente, dunque prima di aggiungerlo al carrello elettronico.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta