Cgia: servono oltre 18 miliardi per evitare le clausole di salvaguardia, dove troverà le risorse il Governo?

Pubblicato il 25 Ago 2015 - 8:19pm di Ubaldo Cricchi

Il Governo continua a promettere il taglio delle tasse sulla casa (in queste ore si parla anche di una possibile proroga del bonus mobili fino al termine del prossimo anno), ma, come sottolinea la Cgia, rimane il dubbio su come riuscirà a recuperare quei 18,8 miliardi necessari per evitare che dal 2016 scattino le temute clausole di salvaguardia.

Le clausole di salvaguardia scattano nel 2016 se non si trovano le risorse

Dove verranno trovate queste risorse? La Cgia gira la domanda direttamente al Presidente del Consiglio, che dovrebbe rendere noto come farà il Governo a disinnescare le clausole di salvaguardia. Se non si trovano 18,8 miliardi entro l’inizio del 2016, gli italiani dovranno affrontare il ritocco verso l’alto dell’Iva, l’aumento delle accise sui carburanti e l’incremento degli acconti Ires e Irpef.

In più, precisa la Cgia, entro il termine del 2015 si devono trovare ulteriori 1,5 miliardi per avere la possibilità di estendere anche all’anno prossimo la decontribuzione totale di cui beneficiano le aziende che assumono con contratti a tempo indeterminato e altri 2,1 miliardi per procedere alla reindicizzazione delle pensioni e al rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici, così come indicato dalla sentenza della Consulta.

Cgia: tifiamo per il Governo, ma ci dica dove troverà le coperture

Il presidente Paolo Zebeo precisa che tutta la Cgia fa il tifo per Renzi e la sua squadra affinché riescano a realizzare la tanto chiacchierata riduzione delle tasse: c’è fiducia sul fatto che vengano trovati i 4,5 miliardi che servono per eliminare le imposte sulla casa, ma c’è attesa sulla comunicazione della copertura.

Il comunicato di Zebeo si chiude con una domanda diretta: dove verranno trovati entro la fine del 2015 gli altri 22,5 miliardi di euro che servono per scongiurare l’aumento dell’Iva e delle accise sui carburanti e per rispettare quanto deciso dalla Consulta con le sue sentenze sulle pensioni e il rinnovo dei contratti dei lavoratori del settore pubblico? La Cgia (e non solo) rimane in attesa di una risposta.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta