Codacons sulla scuola: la spesa per corredo scolastico e libri nel 2015 aumenta dell’1,7%

Pubblicato il 16 Ago 2015 - 11:54am di Ubaldo Cricchi

Si avvicina Settembre, e con lui anche l’inizio della scuola: una data che non solo i ragazzi temono, ma anche i genitori, costretti a subire delle vere e proprie stangate per l’acquisto del cosiddetto corredo scolastico. Tra libri, zaini, quaderni, astucci e così via, le famiglie italiane spenderanno l’1,7% in più rispetto al 2014: è questo il dato che emerge dalle stime del Codacons.

Tra libri e corredo scolastico una spesa di 1.100 euro a studente

Per l’anno scolastico 2015/2016 le famiglie spenderanno in media 500 euro per ogni studente, cifra a cui si deve aggiungere il costo dei libri di testo, la cui incidenza sui portafogli degli italiani varia a seconda della scuola e del grado di istruzione. Il Codacons comunica che la spesa complessiva di corredo scolastico e libri di testo può superare i 1.100 euro a studente.

I consigli del Codacons per risparmiare sugli articoli per la scuola

Ma è la stessa associazione a consigliare alcune soluzioni per abbassare le spese. La prima è quella di non farsi imbambolare dalle pubblicità che in questo periodo bombardano i ragazzi: se si evita di seguire la moda (senza rinunciare alla qualità) si riesce a spendere circa il 40% in meno, anche se forse non sarà facile convincere il figlio/a a rinunciare allo zaino o all’astuccio con l’immagine del suo personaggio preferito.

Se si compra il corredo scolastico nei supermercati invece che nelle cartolerie si può risparmiare fino al 30%. Se si va al supermercato però bisogna stare attenti a non cadere nel tranello dei prodotti civetta (ovvero articoli messi in promozione con un prezzo stracciato): se l’obiettivo è risparmiare, bisogna fare una lista del necessario e acquistare solo quello. Se si vuole fare la scorta di quaderni o penne, forse è meglio attendere, visto che tra qualche giorno i prezzi potrebbero calare.

Attendere le disposizioni dei professori

Per evitare di mettere nel corredo scolastico degli articoli non necessari o non adeguati, per gli aspetti più tecnici il Codacons consiglia di aspettare le disposizioni dei professori. Le associazioni di consumatori spesso fanno da garante per le offerte promozionale o per i kit a prezzo fisso: scegliendo questi articoli si può essere sicuri di risparmiare e di acquistare prodotti di qualità.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta