Come pubblicare un libro: quanto costa, come farlo gratis, su Amazon, Mondadori, per bambini e di poesie

Pubblicato il 9 Giu 2019 - 4:15pm di Giacinta Carnevale

Hai un romanzo, un libro per bambini e di poesie che hai scritto e sogni di riuscire a pubblicarlo? In questa breve guida vi forniremo tutte le informazioni utili su cosa è necessario fare per poter pubblicare il vostro lavoro letterario, quanto costa, come farlo gratis, su Amazon o con la nota casa editrice di Mondadori. 

Come pubblicare un libro: regole di scrittura

Scrivere e pubblicare un libro non è un’impresa così semplice. Spesso capita di avere un’idea in mente ma non sappiamo in che modo possiamo riuscire a trasformarla in una storia completa e che riesca a coinvolgere i futuri lettori. Una delle cose più importanti da fare quando si vuole cominciare un romanzo, come consiglia anche il re dell’horror Stephen King, è quella di leggere molto e scrivere ogni giorno così da poter esercitare la vostra scrittura. Leggere libri e romanzi di qualsiasi genere cercando di capire quali sono state le tecniche usate da ogni autore, vi aiuterà invece a trovare il vostro metodo di scrittura e a migliorare il vostro stile.

Una volta che avrete letto abbastanza, potrete iniziare a scrivere la vostra storia. Se non sapete come iniziare, potete farvi uno piccolo schema contenente le informazioni principali della trama che avete in mente come ad esempio dove è ambientata e chi è il protagonista. Dopo aver concepito il vostro schema, non dovrete seguirlo passo passo ma vi servirà solo come punto di riferimento e per iniziare il vostro percorso di scrittura. E’ importante poi concentrarsi sullo sviluppo dei personaggi che animeranno il vostro libro in quanto i lettori amano farsi coinvolgere e identificarsi nei protagonisti della storia.

Quando si inizia a scrivere il proprio romanzo, è necessario porsi degli obiettivi giornalieri come ad esempio scrivere 400 parole al giorno o scrivere un’ora al giorno. In questo modo riuscirai a mantenere sempre un ritmo senza fermarti o bloccarti. E’ opportuno poi lavorare sempre in un posto tranquillo, isolato dove non c’è nulla che possa distrarti dalla tua storia e dal tuo libro. Quando si scrive, è necessario avere la giusta concentrazione in quanto solo così ci si può dedicare completamente alla scrittura. Alcuni autori poi consigliano di scrivere sempre alla stessa ora, così da rendere il tuo lavoro un’abitudine a cui non puoi rinunciare ma che fa parte della tua quotidianità.

Esiste poi un mito da sfatare che è quello di scrivere solo quando si è ispirati. Fidatevi, non è così che funziona. Ci sono scrittori che si lasciano trasportare dall’ispirazione, ma se ogni volta che volete scrivere un libro o un romanzo decidete di aspettare qualcosa che possa ispirarvi, allora è sicuro che non butterete giù niente. E’ importante considerare la scrittura come un vero e proprio lavoro che dovete portare a termine e per farlo ci vorranno mesi. Prima di scrivere poi è importante scegliere il genere di libro che volete pubblicare perché questo vi servirà per capire che tipo di lavoro fare. Se infatti decidete di scrivere un romanzo storico, dovrete fare molte più ricerche rispetto ad un libro per bambini o ad un romanzo fantasy. Insomma scrivere un libro non è una cosa così semplice e richiede tempo, pazienza e dedizione.

Se volete approfondire maggiormente l’argomento, vi consigliamo di dare un’occhiata alla guida di ScritturaCreativa.org che ci spiega passo dopo passo come scrivere un libro con alcuni consigli pratici d’alta scuola.

Quanto costa pubblicare un libro

Dopo avervi dato alcuni consigli su come scrivere un libro, cerchiamo di capire adesso quanto costa farlo pubblicare e come fare. Oggigiorno esistono due alternative diverse per poter pubblicare il vostro romanzo: l’editoria tradizionale o il Self Publishing (auto-pubblicazione). Nel primo caso è necessario trovare un editore a cui proporre il tuo lavoro e sarà lui a dirti se è interessato o meno ad inserirlo nel proprio catalogo assumendosi il dovere di pubblicarlo. Nell’altra alternativa sarai tu stesso a doverlo pubblicare. La cosa fondamentale in entrambi i casi è quella di realizzare un buon prodotto di qualità che sia scritto bene e che possa coinvolgere il pubblico. Quali sono i costi?

Per quanto riguarda l’editoria tradizionale, è l’editore che, una volta selezionati i manoscritti che reputa i migliori, investe le proprie risorse economiche in quanto convinto che potrà ottenere un profitto. Ogni libro per l’editore ha dei costi davvero elevati che dovrà tutti anticipare senza avere la certezza di un guadagno futuro. Le case editrici si assumono così il cosiddetto rischio di impresa e per questo motivo sono molto selettive quando scelgono un libro da pubblicare. Quando si decide di affidarsi all’editoria tradizionale però non tutti sanno che esistono delle tempistiche da seguire. Nel momento in cui il tuo libro viene selezionato infatti, prima di poterlo vedere in vendita nelle librerie di tutta Italia potranno passare anche molti mesi o addirittura anni. Ogni casa editrice infatti deve inserirlo nel proprio calendario editoriale di pubblicazione.

Questo è anche uno dei motivi che porta molti autori a scegliere l’auto-pubblicazione. In questo caso però è importante sapere che ogni spesa è a proprio carico in quanto è l’autore ad essere anche editore di se stesso. Tuttavia prima di decidere di pubblicare il proprio libro, è opportuno ragionare come se fosse dei veri e propri imprenditori e capire se conviene davvero investire denaro e tempo sul proprio progetto editoriale. Chi sceglie il Self Publishing poi deve sapere che non dovrà solo curarsi dell’aspetto economico e della pubblicazione del libro. Dovrà anche dedicarsi alla tutta la preparazione necessaria alla vendita e alla promozione da fare una volta pubblicato il proprio lavoro.

A differenza dell’editoria tradizionale, potrete pubblicare il vostro libro più velocemente e resterà in vendita fino a quando tu non deciderai di toglierlo dalle inserzioni. Ovviamente il Self Publishing richiede molto più lavoro ed è sempre consigliabile farsi aiutare da un editore professionista. Per quanto riguarda i costi, girando tra i vari siti di self publishing, la spesa per l’editing di un manoscritto di 100 cartelle, varia da un minimo di 180 euro fino a 490 euro.

Come pubblicare un libro gratis online

Pubblicare il proprio libro è il sogno di molti scrittori alle prime armi ma non tutti riescono a trovare una casa editrice che decida di puntare e scommettere sul loro progetto. Tuttavia oggigiorno è possibile realizzare il proprio sogno anche senza un editore e in maniera del tutto gratuita. Esistono infatti moltissimi siti internet che vi offrono la possibilità di pubblicare in totale autonomia il vostro romanzo gratis e nel formato che voi preferite (cartaceo o elettronico).

Tra le varie piattaforme di Self Publishing dove poter pubblicare gratuitamente le vostre opere letteraria, troviamo Lulu che è una delle più utilizzate dagli scrittori autonomi. Questa permette sia la creazione di libri in formato eBook che quelli tradizionali cartacei. Quest’ultima opzione però ha dei costi e sono anche abbastanza elevati ma è senza dubbio una delle piattaforme migliori per quanto riguarda i libri in formato elettronico che permettono all’autore di avere guadagni del 70% sulla vendita totale. Lulu vi fornisce gratis un codice ISBN, che permette la distribuzione del vostro libro in tutti i negozi online.

Altra piattaforma, nata nel 2007, è Youcanprint ed è stata una dei primi siti di Self Publishing in Italia. Oggi ha all’attivo più di 15 mila pubblicazioni e migliaia di autori che la utilizzano per pubblicare i propri lavori editoriali. Uno dei vantaggi principali di questa piattaforma è quello di fornire agli scrittori l’ISBN in maniera completamente gratuita così che non debbano sostenere alcun costo di distribuzione. Nel paragrafo successivo troverete invece una pratica guida che vi aiuterà a capire come pubblicare un libro su uno dei siti di e-commerce più conosciuti al mondo: Amazon.

Pubblicare un libro su Amazon: guida pratica

Tra le centinaia di piattaforme di Self Publishing presenti oggi sul web, quella più apprezzata e nota è senza dubbio quella creata nel 2015 dal colosso americano dell’e-commerce Amazon. Stiamo parlando ovviamente di Amazon KDP (Kindle Direct Publishing), che permette a ogni scrittore di pubblicare un libro per il quale si detengono i diritti d’autore. Su questa piattaforma infatti potrete caricare e pubblicare in maniera del tutto gratuita e veloce i vostri manoscritti con percentuali di compenso davvero vantaggiose (60% per i libri cartacei e 35% o 70% per gli ebook).

Per pubblicare un libro su questa piattaforma, è necessario per prima cosa essere iscritti ad Amazon e se non siete ancora registrati al sito dovrete farlo altrimenti non potrete accedere alla piattaforma. Una volta registrati dovrete accedere al vostro account e inserire o aggiornare tutti i vostri dati. Nella sezione Ricezione dei pagamenti, dovrete fornire tutte le informazioni relative al vostro conto bancario sul quale volete ricevere i compensi guadagnati dalla vendita del vostro libro. E’ necessario fornire una vostra firma elettronica. Una volta terminata la registrazione a KDP, vi sarà richiesto di scegliere il formato che preferite tra eBook e libro cartaceo. Il procedimento per la creazione del vostro libro è identico per entrambi i formati, l’unica differenza è che per realizzare la versione cartacea dovrete accedere ad Amazon KDP Print.

Il passo successivo è quello di dare un titolo alla vostra opera letteraria ed è consigliabile sceglierne uno che possa attirare i vostri potenziali lettori e spingerli a comprare il vostro romanzo. Dopodiché dovrete inserire una breve descrizione del libro ma senza che questa si trasformi in un vero e proprio riassunto. E’ necessario fornire un incipit invogliante, svelare a grandi linee la trama senza anticipare nulla e scrivere una conclusione che possa creare curiosità al lettore e spingerli a voler scoprire qualcosa di più. Successivamente è importante scegliere il genere (thriller, horror, romanzo storico, biografia) e le parole chiave che vi serviranno per posizionare il vostro libro nelle ricerche effettuate dai potenziali lettori.

Altre informazioni che vi saranno richieste riguardano ad esempio i diritti d’autore. Se l’opera è vostra dovrete cliccare dove c’è scritto “Possiedo i diritti di copyright e di pubblicazione necessari”. Se il vostro manoscritto è già pronto per essere pubblicato, dovrete spuntare la voce voce “Sono pronto a pubblicare il mio libro ora”, se invece non è ancora pronto dovrete cliccare su “Rendi il mio eBook Kindle disponibile per la prenotazione”, così da dare la possibilità ai lettori Amazon di pre-ordinare il vostro lavoro. Una volta terminati tutti questi passaggi, potrete caricare il vostro libro sulla piattaforma nei seguenti formati: DOC, DOCX, HTML, MOBI, ePub, RTF, TXT, PDF e KPF. Altra cosa importante che dovrete fare è creare una copertina per la vostra opera e Amazon vi offre la possibilità di realizzarla al momento se non ne avete già una. Infine dovrete specificare quali sono le zone dove detenete i diritti di distribuzione del libro, scegliere il vostro piano di royalty ed il prezzo di vendita del vostro libro.

Come pubblicare un libro con Mondadori

Se siete amanti dell’editoria tradizionale e volete vedere la vostra opera pubblicata con una delle tante case editrice, in questo paragrafo vi spiegheremo come riuscire a farvi pubblicare un libro con una di queste case editrici italiane. Nei precedenti paragrafi vi abbiamo già illustrato a grandi linee cosa è importante fare per pubblicare la vostra opera letteraria con un editore e quali sono i costi. Adesso entreremo nel dettaglio parlandovi di una delle case editrici italiani più importanti: la Mondadori.

Fondata nel 1907 da Arnoldo Mondadori, è attualmente controllata dal Gruppo Fininvest e si occupa di pubblicare giornali e libri (digitali e cartacei) in Italia e nel mondo: dalla narrativa italiana e straniera alla saggistica, dalla poesia ai classici, dai libri per bambini e ragazzi ai grandi volumi illustrati e ai cataloghi d’arte. Possiede poi un’importante catena di librerie con circa 600 store presenti su tutto il territorio nazionale. Riuscire a far pubblicare il proprio libro da Mondadori, così come da qualsiasi altra importante casa editrice, non è un’impresa facile visto che sono molto severi e selettive nello scegliere le opere letterarie da inserire nel loro catalogo.

Tuttavia se avete voglia di provarci, non dovrete far altro che proporre il vostro manoscritto inviando un riassunto che non superi le due cartelle. Potrete farlo sia tramite posta elettronica all’indirizzo segreteria.letteraria@mondadori.it, oppure se il vostro lavoro è in formato cartaceo ed è un libro per ragazzi, potete inviarlo a “Redazione Libri per Ragazzi, Mondadori – Via Mondadori, 1 – 20090 Segrate”.

Pubblicare un libro di poesie: come fare

Tra i diversi generi letterari, alcuni scrittori scelgono di dedicarsi alla stesura di libri di poesie che spesso non sono altro che delle raccolte di tutti i poemi brevi che hanno scritto in un determinato periodo della loro vita oppure in periodi differenti. Riuscire a farsi pubblicare un libro di questo genere, non è una cosa semplice. Per questo motivo molti autori, prima di inviare la propria raccolta di poesie, scelgono di partecipare a concorsi letterari che spesso vengono promossi proprio dalle case editrici. In questo modo riescono a presentare le proprie opere e in caso di successo, si ha subito la possibilità di vedere il proprio lavoro pubblicato ed è un ottimo trampolino di lancio.

Ovviamente anche per i libri di poesie, si può scegliere la strada del Self Publishing e pubblicare così da soli la propria raccolta di poemi sfruttando una delle tante piattaforme che trovate online e di cui vi abbiamo parlato in precedenza. La poesia è un genere che non ha un impatto immediato sul pubblico ed ha spesso un proprio target di lettori a cui si rivolge. Prima di realizzare la propria raccolta di poesie, è importante scegliere un tema principale come ad esempio l’amore, l’amicizia, il dolore, le relazioni e molto altro ancora. Questa però non è una regola scritta, infatti se avete poesie che toccano tematiche differenti, potrete inserirle ugualmente in un’unica raccolta magari dividendole in sezioni separate.

Come pubblicare un libro per bambini

Concludiamo questo articolo parlandovi di come scrivere e pubblicare un buon libro per bambini e ragazzi. Scrivere un romanzo o un’opera letteraria che è destinata ad un pubblico molto giovane, è forse una delle cose più complicate da fare per chi di mestiere fa lo scrittore. E’ fondamentale infatti avere e conoscere tutte le tecniche più importanti di scrittura. Per prima cosa, è necessario scegliere la tipologia di libro da scrivere: un romanzo, una fiaba, un fantasy o semplicemente un libro illustrato. Una volta scelto il genere, dovrete decidere a quali lettori rivolgervi. I bambini infatti non sono tutti uguali ed i loro interessi cambiano in base all’età.

Quando scrivete un libro per bambini poi è essenziale che voi stessi torniate piccoli per un attimo così da ricordare quali erano le cose che vi appassionavano e riportarle nella vostra opera, ovviamente adattandoli ad oggi. Non dimenticate poi di usare la fantasia e la creatività che sono due cose fondamentali quando vi dovete confrontare con un piccolo così giovane e cercate di fornire loro più informazioni possibili. In questo modo potranno immergersi anche loro nella storia e immedesimarsi in uno dei personaggi. Ricordate sempre che i bambini sono curiosi e voi dovete riuscire a soddisfare la loro curiosità.

Dopo aver scritto e completato il vostro libro per bambini, non dovrete far altro che proporlo ad una casa editrice che si occupa di questo genere di pubblicazioni altrimenti rischiate di non essere presi in considerazione ed il vostro lavoro sarà scartato prima di essere letto. Se preferite invece il Self Publishing, vi basterà scegliere su quale piattaforma pubblicare il vostro libro.

Info sull'Autore

Giornalista pubblicista, la mia passione per la scrittura nasce fin dai tempi del liceo. Attualmente scrivo di Cinema, Spettacolo, Musica e Moda e Cultura per CorrettaInformazione.it. Amo il calcio, la musica, le serie tv ed il cinema.

Lascia Una Risposta