Corsi Regione Piemonte 2018: corsi gratuiti, finanziati e professionali per disoccupati

Pubblicato il 22 Mag 2018 - 9:46am di Lorenzo Antonelli

La Regione Piemonte per il 2018 mette a disposizione dei suoi cittadini alcuni corsi professionali di vario genere in forma gratuita o anche finanziati attraverso l’utilizzo di fondi pubblici legati allo sviluppo e alla sostenibilità. Generalmente i corsi che vengono programmati a livello regionale sono ricompresi in quei piani d’investimento pubblico provenienti dall’UE e in particolare proprio da quello che si definisce Fondo Sociale Europeo, una cassa di riserve monetarie destinata a fornire sovvenzioni nei confronti degli enti locali. Andiamo dunque a vedere cosa offre la Regione Piemonte a livello di corsi professionali nel 2018, analizzando le tipologie dei vari bandi di concorso messi a disposizione dei cittadini.

Regione Piemonte: corsi gratuiti di formazione professionale 2018

Tra le molte possibilità che offre la Regione Piemonte c’è ne sono alcune davvero interessanti e tra queste spiccano sicuramente i finanziamenti destinati ai percorsi annuali IFTS (Istruzione Formazione Tecnica Superiore). Per comprendere meglio il discorso che stiamo trattando occorre prima fornire una breve spiegazione di cosa sono questi corsi promossi dagli enti locali e successivamente a chi sono rivolti. L’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, nell’ambito del più ampio ridisegno della formazione professionale voluto dal Ministero di competenza (MIUR), è un percorso formativo che nasce con presupposti innovativi in quanto rientra in quella categoria specifica di corsi con livello post-secondario (successivo alla scuola superiore) ma di tipo non universitario. I requisiti per accedere alle suddette opportunità di formazione professionale vengono disciplinati dai bandi pubblici di concorso ed ogni ente regionale, nel rispetto ovviamente delle normative generali a livello nazionale ed europeo, può comunque riservare il diritto di apportare alcune modifiche relative proprio ai requisiti di accesso alle varie prove. Ogni corso ha delle peculiarità diverse in base al settore lavorativo per cui è finalizzato e quindi anche il target di richiesta deve soddisfare le credenziali previste da ogni singolo bando di concorso. Essendo inoltre un programma di formazione promosso a livello regionale, chiunque avanzi domanda di partecipazione è tenuto a dimostrare il proprio status di residente nella territori amministrativo di competenza.

La Regione Piemonte ha recentemente approvato il piano di finanziamento per i percorsi annuali 2018 destinati al conseguimento del Certificato di specializzazione tecnica superiore e sul sito ufficiale è possibile consultare le varie offerte messe a disposizione dei cittadini piemontesi in cerca di un avanzamento professionale o di un’opportunità lavorativa. Proprio in merito alle opportunità che la Regione Piemonte offre a coloro i quali sono attualmente disoccupati, sul sito ufficiale è possibile consultare le ultime news presenti in archivio. In data 20 aprile 2018 è stato dato il via al bando per i percorsi IFTS, una grande occasione per tutti quelli che desiderano accrescere la loro formazione in maniera gratuita e creare una figura professionale sempre più adeguata all’attuale offerta proveniente dal mondo del lavoro. La scadenza relativa alla presentazione della domanda di partecipazione è stabilita per il 22 maggio 2018, termine ultimo e improrogabile in cui si può procedere all’iscrizione. Sempre sul sito della Regione Piemonte nella sezione delle news si trovano anche gli allegati in PDF dei vari bandi di concorso, con i requisiti dettagliati relativi ai percorsi formativi e i criteri di ammissione specifici. L’assegnazione dei certificati che attestano la frequenza dei percorsi e l’eventuale conseguimento di titoli di merito è esclusivamente valida solo se rilasciata dallo stesso ente regionale o da soggetti accreditati e abilitati a svolgere corsi di formazione professionale.

Corsi gratuiti 2018 per disoccupati finanziati da Regione Piemonte e Enaip

Oltre alle occasioni offerte direttamente dall’istituzione regionale, il Piemonte come organo amministrativo locale riconosce come corsi di formazione lavorativa anche le opportunità provenienti dall’Enaip (Ente Nazionale ACLI Istruzione Professionale). Questa associazione senza fini di lucro, giuridicamente riconosciuta dal 1961, si propone come ente che mira alla valorizzazione delle risorse umane in ambito di avviamento professionale e d’impresa. Sul sito dell’Enaip Piemonte è presente un elenco davvero ricco di offerte lavorative o occupazionali, con molti corsi totalmente gratuiti e finanziati anche grazie alle sovvenzioni regionali. L’associazione ha una dislocazione territoriale capillare e radicata in tutto il territorio piemontese, con ben 16 sedi provinciali attive oltre alla direzione generale che è ubicata a Torino. I numeri sono certamente di alto valore: ogni anno infatti l’Enaip mette a disposizione circa 500 corsi destinati ai giovani e soprattutto ai disoccupati e collabora sul territorio regionale in accordo con più di 10000 tra aziende, associazioni, università e centri di ricerca. Anche per il 2018 le offerte formative sono molteplici come i settori professionali compresi nel piano di valorizzazione risorse umane. Sul sito dell’Enaip con sede a Torino è presente un elenco generale dei corsi per l’anno 2018 stilato in base all’ordine alfabetico dei comuni piemontesi, ma è possibile anche effettuare un’indagine più rapida indicando l’area geografica e/o il settore professionale d’interesse  nei campi dedicati alla ricerca libera. Vediamo alcune delle offerte più allettanti che si possono consultare sul sito dell’Enaip Piemonte, in particolare quelle localizzate nei maggiori centri urbani. Ad Alessandria troviamo infatti percorsi di formazione gratuiti come quello per un impiego da addetto amministrativo segretariale per un totale di 600 ore e tra queste 240 sono di stage. Se invece si ha un’esperienza pregressa o semplicemente un’attitudine per mestieri più pratici, il corso finalizzato all’impiego come addetto magazzino e logistica può essere una buona opportunità di riscossa professionale. Qualora invece si abbia una spiccata propensione per le arti culinarie e la ristorazione in generale, magari con un diploma di scuola superiore nell’ambito turistico e alberghiero, il corso da collaboratore di cucina da 500 ore complessive e inclusive di 200 previste sotto forma di stage è sicuramente un’occasione dedicarsi ad una vera e propria passione lavorativa. Infine molto interessante anche l’offerta per un impiego futuro come operatore socio-sanitario, con un percorso formativo da 1000 ore e tra queste ben 440 destinate all’attività di stage. Passando oltre arriviamo ad Asti, altra provincia importante della Regione Piemonte. Per il 2018 troviamo anche qua proposte di formazione lavorativa molto buone davvero per ogni tipo di figura professionale. Un corso gratuito come quello per un impiego da tecnico specializzato e-commerce è pensato soprattutto rivolto ad un pubblico giovanile, solitamente più avvezzo alle nuove tecnologie, ma potrebbe anche fare al caso di chi desidera integrare le conoscenze sul’argomento per completare un percorso formativo già ricco di esperienza in tale settore.

Se ci spostiamo invece nella zona di Biella è possibile confrontare le proprie ambizioni di carriera richiedendo la partecipazione a 3 corsi offerti dall’Enaip in forma gratuita. Il primo è molto simile ad una proposta che abbiamo già analizzato tra quelle ricomprese nel comune di Alessandria, si tratta infatti della possibilità di un percorso formativo professionale nel ruolo di aiutante magazziniere amministrativo. Questo corso è organizzato in 600 ore totali e addirittura 300 sono da svolgersi come attività di stage. Cambiando prospettiva e campo tematico troviamo un secondo corso da intermediatore culturale, soprattutto per tutti coloro che sono interessati a trovare un impiego lavorativo in ambito umanistico. Le ore complessive previste ammontano a 600 di cui 200 sono destinate all’attività di stage. Il terzo corso tocca versanti nuovamente differenti rispetto ai precedenti poiché si tratta di un percorso formativo professionale dal titolo tecnico grafico per il multimedia e web design, con conseguente possibilità di impiego nel settore dell’informatica aziendale. Nella provincia di Cuneo molto interessante l’offerta per un corso gratuito da addetto impianti elettrici industriali, una proposta che si rivolge in particolare a chiunque sia appassionato di creazione e sviluppo per circuiti. Il percorso formativo in questione si struttura con una suddivisione oraria che prevede 500 ore complessive di cui 200 finalizzate all’attività di stage. Quest’ultima offerta rientra nell’ambito delle posizioni professionali per il settore tecnico-scientifico, in quanto sia la parte teorica che quella pratica dell’intero corso presuppongono una spiccata propensione verso l’applicazione dei fondamenti e dei principi generali dell’elettrotecnica. Sempre a Cuneo chiunque abbia una passione per la natura e la tutela dell’ambiente può cimentarsi in un percorso formativo gratuito destinato ad un ruolo come manutentore di aree verdi, 600 ore totali di cui 300 finalizzate all’attività di stage. Una proposta molto attinente ad un tipo di figura professionale con buona conoscenza degli ambiti inerenti la botanica e il giardinaggio, ma anche una sufficiente preparazione per ciò che concerne la tutela del territorio per un ecosistema sostenibile a misura d’uomo. Chiudiamo la rassegna relativa alle offerte ricomprese nella zona di Cuneo con una proposta nell’ambito commerciale, in particolare un corso formativo per tecnico specializzato in amministrazione per piccola e media impresa da 1000 ore complessive di cui 400 destinate ad attività di stage. Questa tipologia di percorso è specialmente indicata per tutti coloro che hanno studiato o hanno a che fare con la materia economicistica, ma può permettere anche una crescita professionale a chi voglia lanciare per esempio una startup per entrare nel grande mercato dell’innovazione tecnologica.

Spostandoci verso la provincia di Novara troviamo altre proposte alquanto interessanti e tra tutte ce ne sono almeno due in forma gratuita da tenere in considerazione. La prima è rivolta a tutti coloro che siano appassionati o esperti di rappresentazione digitale e nello specifico si offre un corso preparatorio alla figura di tecnico della creazione grafica, 600 ore totali di cui 240 da spendere con un tirocinio aziendale. Ai giorni d’oggi moltissime imprese in Italia, come nel resto del Mondo, sono molto attive dal punto di vista del marketing e dell’immagine tanto da investire significative quantità di tempo e denaro per promuovere i loro prodotti con avveniristiche creazioni grafiche. D’altronde siamo nell’epoca dell’immagine e sapersi distinguere in un settore così innovativo è certamente un ottimo biglietto da visita per trovare un’occupazione lavorativa gratificante. La seconda proposta è simile alla prima poiché rimane sempre nell’ambito del lavoro digitale, ma stavolta si tratta di un corso formativo per tecnico informatico da 300 ore complessive e senza formazione pratica con tirocinio. Quest’offerta è dedicata ad un target molto mirato e specifico, rivolta soprattutto a coloro i quali si dilettano da appassionati nello sviluppo e programmazione di linguaggi informatici. Chiudiamo la rassegna delle migliori proposte dell’Enaip Piemonte con Torino e nel capoluogo di regione ci sono alcuni percorsi professionali da segnare sull’agenda. Il primo è ricompreso nella categoria IFTS ed è un corso per formazione nell’ambito delle tecniche di produzione multimediale, con 800 ore totali previste dal programma di cui 400 destinate all’attività di stage in azienda. Nell’era dei new media e della comunicazione digitale un percorso del genere è sicuramente eccellente per provare a raggiungere delle buone opportunità lavorative in quanto la crescita nel livello di preparazione risulterà sicuramente significativa dopo aver frequentato un corso così completo ed innovativo. Terminiamo il giro di proposte con un altro percorso da tenere in considerazione come possibile occasione di formazione lavorativa. Si tratta in questo caso di un corso come operatore CAD (Computer-Aided Drafting) che all’apparenza può sembrare poco convincente ma in realtà figure professionali specializzate nell’ambito del disegno tecnico assistito sono ormai all’ordine del giorno sull’agenda delle maggiori industrie in cerca di nuove risorse per ampliare il loro organico. 

Info sull'Autore

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. lucia 20 settembre 2018 at 16:05 - Reply

    Buongiorno
    Vorrei avere piu informazioni sul corso tecniche di produzione multimediale
    Grazie
    Lucia G.

Lascia Una Risposta