DB Contocarta 2016 di Deutsche Bank Easy, opinioni e costi ricarica: conviene?

Pubblicato il 29 Mar 2016 - 6:43pm di Daniele Celli

Anche Deutsche Bank, uno dei più importanti gruppi bancari tedeschi presenti nel nostro paese, propone i servizi di home banking associati a carte di credito a zero canone con la DB Contocarta, uno strumento di pagamento elettronico e di accreditamento di somme di denaro snello e pratico, di cui analizziamo le caratteristiche nella recensione qui di seguito.

DB Contocarta 2016

DB Contocarta è una carta prepagata munita di IBAN: questo significa che dispone della funzione di accreditamento dello stipendio o della pensione e della ricezione di bonifici, un’opzione non presente in altri prodotti simili, come ad esempio la classica PostePay standard di Poste Italiane. La tessera consente di saldare bollette, effettuare acquisti online e nei negozi provvisti di POS e prelevare contanti utilizzando gli sportelli automatici. Tra i servizi a disposizione, vi è quello che permette di monitorare e gestire saldo e transazioni direttamente online, tramite il computer o i dispositivi mobili e le apposite applicazioni fornite da Deutsche Bank.

Costi di ricarica

Relativamente ai costi, questi sono pari a zero per le voci del canone mensile, l’imposta di bollo, i prelievi in euro, i bonifici effettuati, la ricezione di notifiche via SMS ed i vari pagamenti. Si tratta quindi di un prodotto sostanzialmente gratuito, anche se i titolari di un conto con una giacenza superiore ai 5000 euro dovranno pagare l’imposta di bollo prevista per queste somme. La carta può essere ricaricata fino ad un massimo di 50 mila euro tramite bonifico, l’accreditamento delle entrate (stipendio, retribuzioni o pensione) o il versamento di somme presso le ricevitorie Sisal, ad un costo di 3 euro per singola operazione. La richiesta della carta può essere effettuata online, compilando il modulo presente del sito ufficiale della banca e recandosi allo sportello di Deutsche Bank più vicino, presentando carta d’identità e codice fiscale. É bene ricordare che l’offerta alle condizioni descritte sarà valida sino al 31 marzo 2016, data dopo la quale i termini della promozione potrebbero essere modificati.

Vantaggi e svantaggi

Analizziamo ora i vantaggi e gli svantaggi di DB Contocarta, prendendo anche in considerazione le valutazioni e le opinioni degli utenti che hanno sperimentato questo prodotto, rilasciate nella sezione db contocarta cartedipagamento.com.

La carta si rivolge ad una tipologia di utenti dinamica, in possesso di una discreta familiarità dei servizi digitali di internet banking e propensa ad acquisti online. Per via dei costi ridotti e per la facilità con la quale può essere ottenuta e gestita, si adatta quindi ad un’utenza giovane, anche se può tornare utile a titolari più adulti, che potranno usufruire dei suoi servizi in qualità di secondo conto corrente con il quale effettuare le transazioni online.

Leggendo con attenzione il contratto, fornito online al momento della richiesta della carta, si può notare che effettivamente i costi di gestione e di apertura sono pari a zero. Le uniche voci associate a delle spese sono quelle della ricarica Sisal (3 euro per ogni ricarica non sono certo pochi), e la tariffa di 1,75 euro per i prelievi in contanti diversi dall’euro. Non sono presenti costi di commissione per i prelievi da ATM, anche se non viene specificato nel contratto se queste condizioni sono valide per tutti gli sportelli automatici, in Italia ed in Europa, o solamente per quelli del Gruppo Deutsche Bank e per quelli appartenenti agli istituti affiliati.  L’importo massimo che si può prelevare dagli sportelli ATM è pari a 500 euro, mentre il traffico mensile tramite i pagamenti sul POS e i prelevamenti non potrà superare i 5000 euro.

Gli utenti che hanno richiesto la carta si dicono generalmente soddisfatti del prodotto, che si rivela pratico ed efficace, specialmente per quanto riguarda gli acquisti sui siti di e-commerce. Al fine di non rimanere insoddisfatti, si consiglia anche di calibrare opportunamente le aspettative nei confronti di DB Contocarta e di prodotti simili a costi ridotti: non si potrà ad esempio pretendere di effettuare bonifici in altri continenti in pochi giorni o ricevere un fido, in quanto questi sono servizi associati a conti correnti con un canone fisso non gratuito.

Deutsche Bank

Un’ultima precisazione circa l‘affidabilità di Deutsche Bank: dai dati pubblicati recentemente, si evince che il grande gruppo presenta una forte esposizione sul fronte dei derivati, molto superiore a quella delle banche italiane. Questo comunque non deve destare preoccupazioni circa i conti correnti ed i prodotti come DB Contocarta, in quanto le giacenze sotto i 100 mila euro sono garantite del sistema interbancario. Inoltre, la Deutsche Bank è il classico esempio di istituto “too big too fail”, (troppo grande per fallire) e viene sempre trattato con un occhio di riguardo dal governo tedesco. I rischi per chi decide di richiedere una carta prepagata con il gruppo sono quindi inesistenti, mentre si consiglia di informarsi con attenzione prima di sottoscrivere dei prodotti finanziari più avanzati con questa banca, almeno fino a quando non si saranno adottate delle specifiche misure per ridurre il suo attuale livello di esposizione.

Info sull'Autore

Editore online, giornalista, esperto di Web Marketing, Affiliate Marketing e SEO. Proprietario e direttore responsabile di Corretta Informazione e diversi altri siti internet di news generiche e guide di economia. Scopre questo particolare lato del web nel 2010 come articolista, ottenendo nel 2013 l'iscrizione all'Ordine dei Giornalisti (albo pubblicisti). Laureato in Statistica Gestionale presso l'Università La Sapienza di Roma. Contatti: redazionewrt@gmail.com

6 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Enrico 1 aprile 2016 at 15:22 - Reply

    Leggendo il contratto, non si specifica se ci sono costi per l’invio della carta a casa.
    Inoltre non specifica se ci sono costi di estinzione (dice solamente che <> (perché? ci sono costi di estinzione? …)

    • Giovanni 6 aprile 2016 at 16:22 - Reply

      No, non ci sono costi per la spedizione della carta a casa e non ci sono costi nemmeno per l’estizione/recesso della carta, assolutamente, a differenza di Fineco che per spedire le carte, addebita dei costi. Quindi puoi tranquillamente sottoscriverla. Io sono ormai tre anni che ce l’ho e mi trovo molto bene, ad essa ho collegato anche il conto deposito sempre gratuito di db easy, riservati ai titolai di contocarta.

  2. Francesco 1 settembre 2016 at 16:53 - Reply

    Io vivo in Perù e prelevo Nuevos Soles (PEN) dagli ATM con DB Contocarta ma non vedo mai, nell’estratto conto online, la cifra di 1,75 euro di addebito per aver prelevato in valuta diversa dall’euro. Forse che viene direttamente inclusa nel cambio?

    • matteo 10 settembre 2016 at 10:03 - Reply

      …non c’è un addebito di 1.75€ per ogni prelievo….ma una maggiorazione sull’importo dell’ 1.75% su quanto prelievi….prova a verificare!

  3. Jona 17 settembre 2016 at 12:32 - Reply

    La carta sarà pure ottima sotto il punto di vista dei costi e della snellezza; tuttavia non ho ancora avuto modo di utilizzarla, nonostante l’abbia richiesta all’ufficio deutsche bank easy l’1 settembre.
    La carta mi è arrivata ieri (il 16 dicembre), 11 giorni lavorativi dopo averla richiesta. Mi devono tuttavia ancora arrivare per posta (separatamente dalla carta) il PIN (!!!) e, per e-mail, il codice per accedere al servizio internet. Assurdo…. Essendo sabato, a questo punto aspetterò lunedì 19. Ma, ripeto, assurdo. Se hai intenzione di partire e andare all’estero e vuoi DBConto per le sue ottime tariffe, richiedila almeno un mese prima.

    • Il Lonfo 18 gennaio 2017 at 19:40 - Reply

      Dov’è l’assurdo? Volevi che carta e PIN viaggiassero insieme?

Lascia Una Risposta