Dear Jack, a Milano il primo concerto senza Alessio Bernabei: data e biglietti del live che divide i fan

Pubblicato il 16 Ott 2015 - 8:43am di Stefania Guarino

I Dear Jack si rimettono in pista e lo fanno con un unico concerto, il 26 novembre a Milano, durante il quale potranno presentare ufficialmente il nuovo componente della band, Leiner Riflessi. Un live , però, che sembra dividere i fan del gruppo, salito al successo grazie alla partecipazione alla tredicesima edizione di Amici Di Maria De Filippi.

dear jack

Rimettersi in gioco e continuare la propria avventura nel mondo della musica non è cosa semplice, specie se ad abbandonare il percorso a metà strada, per intraprendere una carriera solista, è il front man, il leader, la voce di una band. Questo è quello che è successo ai Dear Jack, gruppo fondato nel 2012, che deve il suo nome a Jack The Skeleton, protagonista del Nightmare Before Christmas di Tim Burton.

I Dear Jack ripartono e scommettono su Leiner Riflessi

dear jack

La prima band a essere ammessa al talent show di Canale 5, durante il quale hanno vinto il premio della critica giornalistica e, soprattutto, hanno conquistato l’affetto e il sostegno di un numero sempre maggiore di fans. Francesco Pierozzi, Lorenzo Cantarini, Alessandro Presti, Riccardo Ruiu e Alessio Bernabei, i cinque componenti dei Dear Jack, incidono due album – Domani è un altro film, prima parte e Domani è un altro film, seconda parte – collezionano ben tre dischi di platino e una partecipazione a Sanremo – nell’edizione di Carlo Conti, con il brano Il Mondo Esplode – e girano l’Italia con il loro tour, conclusosi questo 31 agosto, all’Arena di Verona.

Poi, alla fine di settembre, arriva un annuncio inaspettato (anche se non si tratta di un fenomeno nuovo nel mondo della musica): l’abbandono di Alessio Bernabei, desideroso di dedicarsi alla sua carriera da solista. Una decisione, secondo quanto comunicato dall’ufficio stampa del gruppo, presa di comune accordo tra i vari membri. “E’ ovvio che con Alessio ci siano state delle divergenze” hanno dichiarato gli altri quattro Dear Jack “sarebbe inutile negarlo. Ma tutto è avvenuto con la massima, anche se sofferta, serenità”.

Freschi dell’abbandono di uno dei loro componenti, i Dear Jack non si sono persi d’animo e, dopo un’attenta riflessione decidono di offrire a Leiner Riflessi un posto nel gruppoNon volevamo lasciar perdere” hanno detto in un’intervista rilasciata a Paolo Giordano “Avremmo potuto continuare anche in quattro, ma poi è arrivato Leiner che è un grande talento e soprattutto la pensa come noi: la musica deve essere spontaneità e divertimento”.

Leiner Riflessi, nato nel 1997, ha partecipato alla scorsa edizione di X Factor (nella squadra capitanata da Fedez, con Lorenzo Fragola e Madh), distinguendosi, non solo per le sue doti canore, ma anche per quelle di ballerino e di vero showman. Cantante, ballerino provetto, tastierista e batterista, Leiner è sembrata la scelta giusta, un’artista che sarà sicuramente in grado di dare una marcia in più ai Dear Jack e che potrebbe rappresentare un’interessante novità per il gruppo. Dal canto suo Leiner non potrebbe essere più entusiasta della cosa: “Ricevere l’invito dei Dear Jack è stata una cosa fantastica e subito dopo, trascorrendo del tempo con loro, ho scoperto di non essere l’unico pazzo al mondo”.

Il primo concerto dei Dear Jack senza Alessio Bernabei divide i fans: data e biglietti

I Dear Jack hanno deciso di ripartire con un live. Niente dischi o singoli, ma un bel concerto, il 26 novembre, durante il quale presentare in maniera ufficiale, a tutti i loro fan, il nuovo elemento. “Siamo una band, il nostro lavoro è fare musica, suonare” scrivono sul loro profilo Facebook “Per questo motivo siamo sicuri che il modo migliore per presentarci a voi in questo nuovo inizio sia SUONANDO i nostri brani. Un’altra grande sfida, metterci subito in gioco sul palco, nudi senza trucchi e con gli strumenti addosso

dear jack

Mentre il cambio di testimone è stato accolto, a detta dei ragazzi, in maniera complessivamente positiva, la notizia del concerto non ha avuto un trattamento eguale. A scatenare la polemica e dividere i fans del gruppo è stata in particolare l’ipotetica scaletta del concerto del 26 novembre. Gli più scettici ritengono poco corretta la scelta dei Dear Jack di portate sul palco i pezzi scritti da Bernabei, “Siete incoerenti” si legge su internet “prima mettete post con ‘nuovo sound’, ‘nuove canzoni’ e poi fate il concerto cantando i brani dei primi due album?” e ancora “Ma perché dovete suonare e cantare i vecchi brani? Non potete fare altro? Quelle sono le nostre canzoni”. C’è chi, comunque si schiera dalla parte del gruppo e lo difende “Cosa dovrebbero fare? Cancellare due anni di vita e di musica?”
I sostenitori e chi vorrà dare una chance alla nuova formazione potrà acquistare i biglietti, per l’Alcatraz di Milano, sia sul circuito ticketone (www.ticketone.it) che su quello fepgroup (www.fepgroup.it), al prezzo fisso di 29 euro.

In attesa di farlo per un disco tutto loro (“Lo faremo, anche se ancora non sappiamo quando”), i “nuovi” Dear Jack sono tornati in sala di registrazione per incidere A città e Pulecenella, duetto con Gigi D’Alessio, contenuto nel suo ultimo album Malaterra.

Info sull'Autore

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Chiara Agnese 31 ottobre 2015 at 18:47 - Reply

    siamo in due. Per voi tutte le fan e il mio fratelone.

Lascia Una Risposta