Dieta del Riso Basmati: programma, come funziona, consigli menù e opinioni

Pubblicato il 26 Set 2018 - 12:00pm di Simone Celli

Il riso basmati, oltre ad essere buono, può aiutarci anche nella perdita di peso corporeo. Ma sarà vero? Ecco come funziona la dieta basata sul riso con i programma completo da seguire e le opinioni di chi l’ha testata per scoprire quanto si può dimagrire. Infine tutti i consigli utili per creare un fantastico menù a base di questo alimento.

>>> CLICCA QUI E INIZIA A DIMAGRIRE IN MODO NATURALE CON LA GARCINIA <<<

Il riso Basmati: tutti i benefici

Il Basmati è un riso coltivato soprattutto in India e Pakistan, il cui chicco ha un corpo sottile e allungato. Questo tipo di riso è perfetto per essere servito sia caldo che freddo. Inoltre è tra i più utilizzati in quanto si accompagna perfettamente a moltissimi cibi e spezie. Il riso Basmati è particolamente famoso in diversi paesi del mondo, ed è apprezzato, oltre che per il suo caratteristico profumo, anche per la lunga lista di benefici che apporta al nostro organismo e dunque alla nostra salute.

Questa particolare qualità di riso è ricca di proprietà benefiche, che è bene analizzare prima di parlare della dieta basata proprio su questo alimento. In primo luogo ciò che differenzia il riso Basmati dagli altri tipi di riso è il valore dell’indice glicemico, che è particolarmente basso grazie alla presenza dell’amilopectina, una delle sostanze che compongono il chicco. Tale valore è pari a 58, decisamente basso se confrontato ad esempio con quello del riso bianco che è pari a 90. Soprattutto per questo motivo il riso Basmati si dimostra molto adatto per coloro che siano interessati a seguire una dieta, in quanto permette di mantenere basso il livello di glucosio nel sangue.

Il Basmati è inoltre molto leggero rispetto ad altre qualità di riso ed altamente digeribile. Questa caratteristica lo rende un alimento da consigliare non soltanto per dimagrire ma anche per tutti coloro che abbiano problemi di digestione. Inoltre il riso Basmati regola sia le funzioni intestinali che quelle del sangue, con un effetto benefico per l’intero organismo. Un altro elemento estremamente importante è il fatto che mangiare questa qualità di riso può essere utile per alleviare la fame, in quanto aiuta a far aumentare il senso di sazietà. Questo è un aspetto fondamentale quando si vuole affrontare una dieta per perdere peso.

Non mangiare e soffrire la fame è quanto di più sbagliato si possa fare per perdere peso. Non solo questo è altamente dannoso per la nostra salute, ma nemmeno porta ai risultati sperati visto che a un certo punto ci si ritroverà a mangiare più di prima e si riprenderanno in fretta i pochi chili persi. Per questo motivo dunque il riso Basmati è ottimo non solo per le proprietà benefiche sul nostro organismo ma anche per il mantenimento della linea: proprio per questo è il sommo protagonista della dieta che porta il suo nome  e che vi illustreremo nei prossimi paragrafi.

Dieta del riso: come funziona?

Ideata appositamente per consentirci di perdere peso in maniera facile, oltre che rapida, la dieta del riso è stata creata da un medico tedesco che durante il primo periodo successivo alla creazione la proponeva come perfetto regime alimentare per soggetti ipertesi e diabetici. Sfruttando le proprietà del riso Basmati che abbiamo elencato in precedenza, soprattutto quelle sazianti e depurative, questa dieta è molto semplice da seguire e quindi si può dire che non costa la solita fatica.

Per ottenere dei risultati soddisfacenti è necessario seguirla per un periodo che va dalle due settimane fino ad un massimo di quattro ed affiancarla ad alimenti sani ed equilibrati quali frutta e verdura. In ogni caso, la dieta prescrive l’assunzione giornaliera di 4-6 porzioni di verdura 3-5 porzioni di frutta, 6 porzioni di riso , 1-5 porzioni di cereali, 1-2 porzioni di latticini (rigorosamente magri) e dai 30 ai 90 grammi di carne bianca o pesce. Un aspetto molto importante è quello della qualità di riso utilizzato ed il tipo di cottura. Come riportato nella dieta di cui stiamo parlando è fondamentale che il riso sia integrale e che venga bollito senza essere condito con il sale. Il solo condimento ammesso è l’olio d’oliva, ma ovviamente senza abusarne. In particolare viene raccomandato di non utilizzare più di 4 cucchiai d’olio al giorno per i propri pasti, ed in generale è sempre meglio utilizzarne il meno possibile.

Come ci si può immediatamente accorgere dagli alimenti che compongono l’alimentazione giornaliera prevista dalla dieta del riso Basmati, di certo non si tratta di un regime alimentare per cui si debba soffrire la fame. Una caratteristica di questa dieta è che si divide in due diverse fasi, che vanno seguite attentamente per ottenere i risultati migliori. La prima settimana è volta a favorire la disintossicazione dell’organismo da tutte le scorie dovute ad un’alimentazione non corretta. In particolare in questa fase viene fissato il minor apporto possibile di calorie e condimenti. In particolare seguendo l’alimentazione descritta in precedenza vengono assunte circa 800 calorie al giorno. Successivamente si passa alla seconda fase della dieta, sicuramente meno restrittiva visto che le calorie giornaliere che si possono assumere salgono in questo caso a circa 1200. Nel secondo periodo della dieta a base di riso Basmati è possibile permettersi anche della carne o del pesce. L’unica cosa a cui bisogna sempre fare attenzione è quella di non esagerare con le quantità e soprattutto con i condimenti, che possono aumentare notevolmente l’apporto calorico di un qualsiasi alimento.

Le opinioni di chi l’ha provata

Per valutare al meglio gli effetti che si possono ottenere seguendo la dieta del riso Basmati è importante dare un’occhiata alle opinioni pubblicate online dagli utenti che l’hanno provata prima di noi. Seguendo questa dieta ad esempio una donna dal peso corporeo di 90 chilogrammi, dovrebbe aspettarsi di perdere circa 4 chili dopo la prima settimana, mentre un uomo di 120 dovrebbe perderne circa 6. Questo è quanto si apprende dalle recensioni riportate su alcuni dei principali forum di settore.

Esistono però diverse testimonianze di alcune persone che in una settimana sono arrivati a perdere anche 10 chili. In ogni caso, dopo il mese di dieta, le donne hanno registrato una perdita media di 9-10 chili, mentre gli uomini di 13. Dunque i risultati che si possono ottenere variano in base al sesso di chi decide di seguire questa dieta e dal peso iniziale. Ovviamente chi ha un peso più elevato potrà perdere i chili di troppo con maggiore facilità rispetto a chi è di poco sovrappeso.

In ogni caso comunque le opinioni sono per la maggior parte molto positive e sottolineano come effettivamente la dieta a base di riso Basmati sia tra le migliori in circolazione. L‘unico latonegativo” riscontrato da alcuni utenti dei forum è quello della scarsa varietà di cibo da assumere, in quanto, come si è spiegato, la dieta è basata quasi esclusivamente sul consumo di riso. Questo è vero ed è il motivo per cui la dieta di cui stiamo parlando è consigliata per massimo un mese, visto che nel lungo periodo è preferibile un’alimentazione più varia e bilanciata.

Dieta del riso Basmati: qualche consiglio per i menù per dimagrire

Ed eccoci arrivati alla parte pratica. Bene, abbiamo deciso di seguire questa dieta, e ora parte la raffica di domande del tipo: “Ok, cosa dobbiamo cucinare?”, “E se mi viene fame durante la giornata cosa mi mangio?”. Proprio per aiutarvi con questi e tutti gli altri dubbi vogliamo consigliarvi dei semplici esempi di menù, così da partire ben preparati.

Un esempio utile di menù potrebbe essere il seguente:

Colazione

1 bicchiere di latte di riso (o uno yogurt magro) con due gallette di riso ai quali si può aggiungere della marmellata, oppure 3 biscotti di riso.

Pranzo

60 grammi di riso (per esempio con l’aggiunta di ananas), oppure 50 grammi di riso integrale (con un po’ di formaggio fresco e verdure). Per condire è ammesso un solo cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Cena

40 grammi di riso condito a piacere, 100 grammi di bresaola (oppure 2 uova sode), insalata verde o mista (che può essere condita con dell’olio d’oliva).

Spuntino (mattina o pomeriggio)

2 gallette di riso con un bicchiere di succo di frutta non zuccherato.

Altro esempio:

Colazione

Un bicchiere di latte scremato (oppure una tazzina di caffè o di tè ovviamente senza zucchero).

Pranzo

Una vaschetta di cereali, uno yogurt di riso con frutta.

Cena

Verdure bollite e insalata, 30 grammi di riso.

Spuntino (mattina o pomeriggio)

Frutta di stagione (quantità a piacere).

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta