Dimagrire con lo zenzero fresco e in polvere: opinioni, come fare e unione con il limone

Pubblicato il 19 Mar 2017 - 12:35pm di Ubaldo Cricchi

Spesso a chi cerca informazioni su come perdere peso viene consigliata l’assunzione di determinati alimenti: dimagrire con lo zenzero fresco o in polvere è possibile? Si avvicina l’estate e con essa la temutissima prova costume: durante i mesi più freddi non è difficile accumulare qualche chilo di troppo e per molte persone con l’avvento della primavera iniziano lunghi percorsi alla ricerca della linea perduta. Cerchiamo di scoprire come fare a dimagrire con lo zenzero (magari unito con il limone) e quali sono le opinioni su questo rimedio naturale.

Le proprietà dello zenzero

Leggendo la sua scheda si potrebbe dire che lo zenzero non ha delle proprietà, ma dei veri e propri superpoteri: i suoi effetti benefici sono diversi, dal detox all’azione di brucia-grassi. E proprio per questo si dice che è possibile dimagrire con lo zenzero: ricordiamoci però che anche se ha dei superpoteri, questa radice non può fare miracoli da sola, quindi per perdere qualche chilo la sua assunzione dovrà essere accompagnata da una dieta equilibrata e, meglio ancora, da un po’ di attività fisica. Prima di approfondire il discorso però vediamo cos’è lo zenzero: si tratta di una radice il cui sapore si contraddistingue per essere al contempo piccante (come il peperoncino) e un po’ aspro (come il limone); già da qualche tempo ormai anche nella cucina “occidentale” è stata scoperta la sua versatilità e negli ultimi anni il suo impiego nelle varie ricette è aumentato a dismisura. Si può trovare in commercio sia sotto forma di radice (essiccata o fresca) che in polvere (nei negozi specializzati è disponibile anche in capsule).

Lo zenzero viene consigliato spesso per le sue proprietà digestive, antinfiammatorie a antiossidanti (quindi perfetto per facilitare la digestione, alleviare i dolori osteoarticolari o contrastare e prevenire l’influenza), ma grazie alle sue proprietà dimagranti viene spesso raccomandato a chi vuole iniziare una dieta. Sono le caratteristiche termogeniche del gingerolo che permettono di dimagrire con lo zenzero: la temperatura del corpo si alza e c’è un’accelerazione del metabolismo. Sono aspetti fondamentali che facilitano lo scioglimento dei grassi addominali e il processo di dimagrimento (meglio se, come detto, è abbinato ad un’alimentazione equilibrata e un po’ di sana attività fisica). Ma non è tutto: questa radice aiuta a perdere peso anche perché riesce a smorzare il senso di appetito e aiuta il corpo a digerire proteine e carboidrati e in più dà una mano al raggiungimento della tanto sognata pancia piatta favorendo l’eliminazione dei gas intestinali.

Come fare per dimagrire con lo zenzero e l’unione con il imone

Tutto molto bello, ma come si deve fare per sfruttare queste proprietà nella lotta contro i chili di troppo? Il modo più semplice è quello di sorseggiare lungo l’arco della giornata un litro di decotto di zenzero: per prepararlo bisogna procurarsi la radice fresca (ormai è possibile trovarlo praticamente in tutti i supermercati), sbucciarla e farla a fettine; queste devono essere immerse a freddo nell’acqua e poi vanno lasciate sobbollire; una volta spento il fuoco si deve lasciare qualche minuto in infusione prima di filtrare il decotto. Se proprio non si riesce a bere un litro di decotto ogni giorno, meglio optare per una tazza di bevanda da assumere al mattino (meglio se a digiuno). Se non si riesce a trovare la radice fresca si può benissimo utilizzare lo zenzero in polvere. Per rendere il decotto più attraente per le papille gustative è possibile aggiungere in fase di ebollizione un po’ di cannella o una scorza di limone.

Proprio l’unione con il limone permette di ottenere i migliori effetti sula linea: si può ad esempio sorseggiare una sorta di tè allo zenzero e limone; la preparazione è molto semplice, infatti è sufficiente scaldare l’acqua, spegnere il fuoco nell’istante in cui sta per iniziare a bollire e aggiungere una fetta di zenzero e coprire; dopo aver fatto riposare qualche minuto si può aggiungere il succo di un limone; anche in questo caso si consiglia di bere la bevanda a digiuno. Zenzero e limone possono anche essere utilizzate come condimento per l’insalata: basta aggiungere dello zenzero grattugiato (o in polvere) al succo di limone. Questi due alimenti insieme non sono utili solo per dimagrire, infatti aiutano a purificare il sangue, rafforzano il sistema immunitario, stimolano una corretta digestione e aiutano a mantenere in salute la pelle.

Opinioni e controindicazioni

Si può beneficiare degli effetti positivi dello zenzero anche semplicemente masticandone due o tre pezzetti nell’arco della giornata: questa pratica non solo aiuterà a perdere peso, ma permetterà anche di avere un alito sempre fresco. Bisogna però fare attenzione: l’uso dello zenzero non presenta grandi controindicazioni, ma in alcuni casi specifici viene consigliato di limitarne o evitarne l’assunzione. Ovviamente lo zenzero è vietato per i soggetti che vi sono allergici o intolleranti; lo dovrebbero evitare anche i diabetici; coloro che soffrono d calcoli biliari o che assumono farmaci anticoagulanti o antinfiammatori dovrebbero rivolgersi al medico per sapere se e in quale quantità assumere lo zenzero. In ogni caso non si dovrebbe mai eccedere con questa radice, perché l’abuso può annullarne gli effetti benefici e causare fastidiose conseguenze (e a risentirne sarebbe soprattutto il sistema gastrointestinale).

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta