Enel, da gennaio 2016 bollette più care: consigli e suggerimenti su come evitare la stangata

Pubblicato il 4 Dic 2015 - 5:26pm di Redazione

La bolletta della luce Enel subirà dal 1° gennaio 2016 importanti modifiche. Nonostante le lamentele di milioni di italiani, che ogni mese si trovano ad affrontare il pagamento di bollette dal costo spropositato, le autorità competenti hanno messo in atto una controversa operazione che potrebbe semplificare la vita ad alcuni, ma potrebbe altresì complicarla a tanti altri. Tutti, nessuno escluso, ci chiediamo ogni volta se ciò che ci viene chiesto in fattura rispecchi quanto da noi effettivamente consumato. Ebbene, è notizia di pochissimi giorni fa che l’Authority per l’energia abbia dato il consenso unanime all’equalizzazione economica delle bollette elettriche. La sorprendente operazione avverrà in tre distinte fasi, che si dilateranno fino al gennaio 2018. La prima partirà, come già scritto, il 1° gennaio 2016 e riguarderà circa trenta milioni di italiani. Gli stessi, una volta osservato l’importo richiesto, intuiranno in breve tempo che le tariffe precedentemente in vigore sono state sostituite in favore di altre, per alcuni assai più penalizzanti. Nonostante quanto scritto però, appare dovuto entrare nei particolari, per ottenere un quadro più chiaro della situazione che di qui a breve si andrà a delineare.

chi paga di piùChi paga di più? Ad essere penalizzati saranno coloro che finora hanno consumato di meno. Il paradosso è quanto mai veritiero poiché nuclei familiari composti da pochissime persone (due, tre o massimo quattro) saranno costretti, in seguito alle recenti normative europee, ad equalizzarsi ai gruppi più numerosi (cinque o più persone). I primi, infatti, in quanto consumatori dal piccolo impatto energetico subiranno i più grandi rincari; i secondi invece verranno favoriti dal sistema a forbice che prevede un deciso assottigliamento delle differenze nei pagamento. In realtà, soltanto il 40% della bolletta sarà uguale per tutti, poiché composta da costi fissi e servizi di rete; la parte restante varierà invece a seconda dei diversi consumi.

Rincaro sulla bolletta: i consigli ed i suggerimenti per non arrivare impreparati alla stangata del 1° gennaio

Ovviamente, anche per il prossimo anno sono stati confermati i bonus energia offerti alle famiglia con basso reddito, meno abbienti e maggiormente colpite dalla crisi. E’ consigliabile dunque, per coloro che volessero usufruirne, recarsi di persona ad uno dei tanti CAF presenti sul territorio, per conoscere quanto poter risparmiare sulla già citata tassa; ciononostante il suddetto “regalo” sembra essere un neanche troppo velato specchietto per le allodole, poiché i soldi guadagnati verranno inevitabilmente spesi nei rincari. Il secondo suggerimento, se appartenete a famiglie composte da poche persone, è quello di non badare ossessivamente al risparmio energetico, seppur quanto scritto appaia, come già specificato, un netto controsenso.

Enel: più vantaggi, trasparenza e costi paritari. Ma sarà vero?

bolletta enelDa par suo Enel, attraverso un comunicato stampa, specifica che le nuove normative permetteranno una più facile lettura della bolletta, che la renderà maggiormente trasparente ed efficiente. Obiettivo dell’ente è quello di sostenere la diffusione di consumi responsabili per rendere ciò che paghiamo più egualitario e realmente aderente al costo del servizio prodotto.

Per concludere, è facile intuire che le nuove regolamentazioni impatteranno negativamente sul già vituperato senso comune. Pensionati, ma anche studenti e coppie saranno costretti a nuovi e più ingenti sacrifici per soddisfare quella che appare una tutt’altro che egualitaria riforma.

Info sull'Autore

53 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Gianpiero 10 dicembre 2015 at 14:23 - Reply

    Ma dove stiamo andando a finire, la maggior parte delle famiglie così saranno penalizzate!! Noi siamo in tre e cerchiamo di risparmiare e non sprecare, da adesso non servirà più a niente?? Dall’anno scorso abbiamo anche cambiato eni con edison per un’offerta più conveniente e ora dobbiamo comunque pagare di più?? Ma chi le fa ste leggi!!!!

  2. FRANCO 1 febbraio 2016 at 17:30 - Reply

    SPENDO PIU SOLDI PER LAMPADINE A BASSI CONSUMI, A LED, HO IL PANNELLO SOLARE PER L’ACQUA CALDA, FACCIO LAVORARE LA LAVABIANCHERIA CON L’ACQUA DEL PANNELLO SOLARE INVECE DI FARLA RISCALDARE CON LA RESISTENZA, E LORO AUMENTANO, LA PRIMA BOLLETTA DI QUEST’ANNO E’ DI 95 EURO, SOLO 22 SONO DI CONSUMO IL RESTO E’ RAPINA.

  3. saverio 11 febbraio 2016 at 08:16 - Reply

    Anche nudi e affamati in questo paese pagheremo di più.

  4. Pietro 14 marzo 2016 at 17:38 - Reply

    La prima bolletta del 2016 è lievitata in maniera esorbitante tot da pagare 99 euro, mai pagato cosi tanto.
    Nel dettaglio delle spese c’è scritto:
    spesa della materia energia 43 euro
    altri e 57 euro, quasi il 60% sono tasse oneri e ca….te varie che mi hanno obbligato a pagare…..

    Mi chiedo dove andremo a finire con questi politici che invece di aiutare e pensare alle famiglie come la mia, composta da me mia moglie e due bambini, mi continuano a togliere i soldi che per forza di cose devo ovviamente sottrarre alla mia famiglia privando i miei figli anche di alcune cose; pensano solo ad aumentarsi gli stipendi e a fare spreghi, facendo pagare sempre più tasse a noi poveri contribuenti.

  5. luciano 15 marzo 2016 at 16:36 - Reply

    enel – partiti di governo mi fanno pagare di più con le nuove bollette , sono pensionato , perchè devo pagare di più ,la pensione è sempre quella , e ricchi spendono di meno .Ma noi ITALIANI siamo stufi stanchi di questo governo della vergona cosa dobbiamo fare noi poveri . VERGOGNATEVI POLITICI E ENEL COMPRESI

  6. Michele 15 marzo 2016 at 18:58 - Reply

    Confermo anche io l’incredibile aumento avuto in bolletta nei primi mesi del 2016. Da una media di 60 euro la bolletta è ora arrivata a 95 Euro….. Siamo una famiglia di tre persone che “mette in campo” ogni rimedio possibile per risparmiare in bolletta….. ma contro queste pazzie non c’e niente da fare!!!!!!!
    Possibile che neanche il M5stelle sia riuscito a bloccare tale ingiustizia??????
    spero si possa intervenire urgentemente per rispristinare un senso a questo mondo!!!!!!!!

  7. roberto 16 marzo 2016 at 11:07 - Reply

    Avete visto che i pannelli solari non servono a niente per risparmiare?…una volta installati con la favola del risparmio-guadagno ecco che cambiano le carte in tavola per fregare chi ha aderito: siamo governati da persone egocentriche e violente, colluse e senza amor di patria…queste parole servono solo allo sfogo perchè ad una persona come sopra descritta non fanno alcun effetto essendo senza legge ne morale

  8. Carla 16 marzo 2016 at 11:46 - Reply

    Io ho trovato la campagna pubblicitaria sulla nuova bolletta 2.0 una presa in giro del consumatore.
    L’avviso che sarebbe arrivata una bolletta più BELLA era davvero patetico.
    A chi mai è venuto in mente di scegliere l’aggettivo BELLO?
    Come si può pensare che noi consumatori siamo desiderosi di bollette più BELLE?
    O che l’annuncio di una bolletta più BELLA ci avrebbe reso utenti più soddisfatti?
    A me interessa che la bolletta non sia bella ma funzionale e comprensibile: CHIARA.
    A questo proposito la nuova bolletta (quella più BELLA per intenderci) non è chiara per niente: in bianco e nero non si capisce NULLA. Se hai quel minimo di presbiopia poi la legenda e il grafico generano solo una gran confusione.
    (Ma so perfettamente che l’intento era quello)
    Comunque la presa in giro della campagna pubblicitaria potevano risparmiarcela. (almeno quella)
    Visto il rincaro: noi siamo in 2, (una madre e un figlio) e mi è arrivata una bolletta assurda!
    Candele per tutti!

  9. claudia 16 marzo 2016 at 14:12 - Reply

    io ho avuto un aumento di 10 euro,sono passata dai 38 ai 48 euro a bimestre, ho enel servizio maggior tutela.

  10. giuseppe 16 marzo 2016 at 20:59 - Reply

    Fate entrare le compagnie straniere invece di queste che abbiamo qua. Politici vergognatevi state affamando una popolazione per arricchirvi. Speriamo che vi duri poco.

  11. luigi lucio 17 marzo 2016 at 09:54 - Reply

    i ns governanti/politici promettono e poi bla bla bla e aumentano i prezzi. Salari, pensioni inchiodati ad un falso problema e moralismo di stato. Hanno oramai sfondato la morale ed il buon senso. Povera la mia Italia.

  12. Gianni 17 marzo 2016 at 13:22 - Reply

    Cambiate gestore…….

    • Dario 30 marzo 2016 at 00:32 - Reply

      Dalla padella nella brace……

  13. claudio 17 marzo 2016 at 15:24 - Reply

    è uno schifo tolgono ai poveri per dare ai ricchi premiano chi consuma di più a danno di chi cerca di tutelare la natura ,si dovrebbero vergognare e noi poveri sudditi dovremmo ribellarci a questi tiranni e a una informazione che invece di informarci fa da zerbino a questa misera classe dirigente che fa gli interessi di pochi a danno di molti vergogna.

  14. strona 17 marzo 2016 at 16:47 - Reply

    io ho deciso di compilare un bollettino in bianco con l’importo del consumo e I.V.A. e le altre voci che s’inventano loro per rimpiazzare le loro tasche ….non li pago!!!!

  15. Franco 18 marzo 2016 at 17:53 - Reply

    Casa in montagna sempre vuota media bollette bimestrali 2015 18,00 euro; prima bolletta bimestrale 2016 – incomprensibile – euro 38,18.
    Ma l’autorità dell’Energia a cosa serve?

  16. Margherita 20 marzo 2016 at 01:00 - Reply

    Se io limito i consumi è perché non posso permettermi il lusso di ricevere una bolletta salata! Famiglia monoreddito, con due figli un mutuo, le ormai troppe tasse da pagare, Per noi è una tragedia, penso anche per tante altre famiglie, cosa facciamo non mangiamo più? Invece di aiutare ci danno il colpo di grazia non se ne può più… questo è regime!!??

  17. Enrico 20 marzo 2016 at 17:38 - Reply

    Assurdo , Assurdo , Assurdo !!! altro che bolletta semplificata !!!! bolletta piu cara del 40% !!! la nostra Italia continua a funzionare al contrario per volere di questi incapaci che si susseguono al governo che pubblicizzano tutte le forme di risparmio energetico e poi paradossalmente penalizzano con questi aumenti chi riesce abilmente a risparmiare energia……
    Quando andiamo a votare cerchiamo di dare il consenso a partiti nuovi e scollegati dalla solita politica , anche se composti da ignoranti perchè farebbero meno danni gli ignoranti al governo piuttosto che questi pseudo politici alfabettizzati e incapaci. Ribelliamoci , è veramente assurdo che ci sia stato un rincaro cosi esagerato delle bollette elettriche ……..abbiamo l’energia più cara in Europa e lo stato non offre nulla che possa controbilanciare questa penalizzazione a nostro carico.Schifo …..spero che i giovani scappino da questa nazione scifosa.

    • Roberto di Lavinio 6 aprile 2016 at 16:41 - Reply

      La colpa è di tutti noi che non abbiamo mai fatto una petizione contro le compagnie elettriche e contro lo Stato. Per prima cosa non si devono pagare le tasse per l’energia che è necessaria per vivere decentemente e sottolineo la parola “decentemente” perchè non si può abbassare il livello di energia necessaria per compararlo a gente che vive in tendopoli. Il secondo problema sono i profitti indebiti per avere messo regole di calcolo consumi a scaglioni e dunque se si supera di qualche kilowatt/anno lo scaglione di 4400 si va a pagare una botta di 97 euro circa di penalità. Ciò è inappropriato e può generare una malattia psicologica nei consumatori. Non solo…ciò è disegnato per causare liti in famiglia. Immaginate la paranoia di un uomo che sta già in crisi ed è arrivato a 4400 kw/anno ma la moglie tenta di accendere le luci in giardino e lui la vuole strozzare. Perchè dunque non ci sono dei scaglioni per chi consuma oltre i 6000 oppure oltre i 10000 Kilowatt/anno ? Come mai? Ve lo dico io: perchè sono politici senza cervello che pensano di essere i furbi del parlamento europeo e che fanno gli interessi di altre nazioni per punire il popolo mentre si coccolano i ricchi maialoni che consumano a uffa.

  18. bartolomeo 21 marzo 2016 at 12:36 - Reply

    pubblicatele questa mia lamentela, faccio di tutto per risparmiare

  19. enrico 21 marzo 2016 at 14:58 - Reply

    Anche io mi trovo con la prima bolletta del 2016 praticamente raddoppiata! Voglio dire uno fa di tutto per risparmiare, ho messo led in ogni angolo della casa, comprato elettrodomestici in classe A+++ e loro che fanno mi raddoppiano le tariffe. E’ una vergogna estrema. Puniscono chi consuma meno, ma è una follia! Ma dove siamo? Se consumo meno e sto attento forse è anche perché non me lo posso permettere no? Dobbiamo assolutamente protestare in qualche modo. Raddoppiare le spese dell’energia a una famiglia da un giorno all’altro, io sono senza parole e mi pare di non essere solo.

  20. Massimiliano 21 marzo 2016 at 16:09 - Reply

    Ho la bolletta in mano, a Dicembre mi sono rotto un ginocchio e praticamente fino alla settimana scorsa non ho lavorato, a parte il compressore che parte sporadicamente. Spesa per la materia energia 32,91euro, rapina per trasporto e gestione del contatore 55,42 euro, rapina per oneri di sistema 46,18 euro, rapina iva 31,06 euro, per un totale di 165,57 euro. Tolta la componente energia 136,66 euro se ne vanno in tasse. moriremo tutti di fame.

  21. Davide 21 marzo 2016 at 16:52 - Reply

    Ho messo i pannelli fotovoltaici per cercare di ridurre al minimo il consumo prelevato ma ad oggi l’energia prodotta e immessa in rete nel 2015 viene pagata a giugno 2016, nel frattempo mi ritrovo con una bolletta con costi fissi aumentati del 20 % senza una spiegazione del perchè questi aumenti.

  22. Antonio 21 marzo 2016 at 17:10 - Reply

    Cari Politici anche questa è fatta. Bravi siete veramente bravi. Con i soldi che togliete alle persone che come me, si ammazzano di lavoro per poter affrontare tutte le tasse da voi volute

  23. Paolo 21 marzo 2016 at 22:10 - Reply

    Confermo, bolletta assurda…. non ci sono parole… ormai siamo vicini alla rivoluzione….

  24. vito 22 marzo 2016 at 23:53 - Reply

    si salvi chi può ,oramai siamo un paese senza speranza !

  25. danilo 23 marzo 2016 at 08:07 - Reply

    senza parole… siamo in italia, tutto è possibile! anche stimolare l’inquinamento visto che il riscaldamento globale non è ancora sufficiente

  26. Raffaele 23 marzo 2016 at 21:21 - Reply

    Bolletta semplificata e di facile lettura? Prima c’erano i costi/kw che sono spariti. Solo per i consumi, a parte le accise ed altre voci, mi ritrovo circa 20 € in più.
    Per sapere il costo a kw devo andare su internet e consultare tutte le delibere ENEL e chi non ha PC e non sa come conoscerlo deve andare ad un Centro Enel.
    Qui si danno i numeri per davvero. Definire vergognoso è troppo poco.
    E le associazioni dei consumatori che fanno? Dormono?

    • Dario 30 marzo 2016 at 00:48 - Reply

      Purtroppo io pure ho ricevuto la bolletta “maggiorata”, ho telefonato al nr. verde e probabilmente ho avuto la fortuna di trovare una persona veramente disponibile e pure preparata che ha soddisfatto ogni mia richiesta in merito alla comprensione della nuova bolletta nonchè mi ha pure inviato via email il dettaglio (vecchia maniera) relativo alla nuova bolletta.
      Suggerimento: facciamolo tutti!!!!…..
      Faccio inoltre una considerazione: visto che enel è in grado di produrre e fornire il dettaglio (vecchia maniera) delle bollette, poteva benissimo allegarlo, almeno alla prima bolletta 2016.
      P.S.: Avete notato che l’iva viene calcolata anche sulle addizionali; una tassa sulla tassa.
      Avviene anche sul gas riscaldamento….

  27. Fr4nkie 24 marzo 2016 at 13:22 - Reply

    Bolletta di 142€ tra cui 62€ di consumo e 80€ di tasse aumento del 120% MA SIAMO IMPAZZITI.
    Svegliatevi tutto questo è legale?
    Ci stanno RAPINANDO a tutti 🙁

  28. mariano 31 marzo 2016 at 10:16 - Reply

    . ma dove siamo finiti? in questi anni di crisi ci hanno insegnato a consumare meno, abbiamo acquistato lampadine a basso consumo, elettrodomestici in classe a++, e ora ci puniscono perche consumiamo meno. non hanno perso tempo i nostri politici per annunciare il giorno 31/3/2016 alle tv di stato il risparmio che avremo avuto nelle bollette per energia elettrica.
    risultato: un aumento del del 40% dell’ importo

  29. massimo 11 aprile 2016 at 16:50 - Reply

    contatore con consumo zero: bolletta aumentata da circa 20 euro a circa 40.
    vergogna per la modalità del furto con la presentazione della “bella e nuova fattura”.
    ma i costi in più sulla nuova bolletta quanti al potere dovranno beneficiare?

  30. mario 13 aprile 2016 at 07:34 - Reply

    è una vergogna ho un contatore in una casa rurale dove non ho consumi pochi kw annui, a dicembre 2015 pago per zero consumi 17 euro a febbraio 23 euro ad aprile 13 euro, sempre per zero kw.
    una stangata nei soli costi fissi pari al 33%
    vergogna

  31. mario 13 aprile 2016 at 07:35 - Reply

    ps correggo anche ad aprile è 23 euro e non come scritto 13

  32. gipi 17 aprile 2016 at 17:08 - Reply

    Cari Amici

    Tutto segue la nostra NORMALE REGOLA instaurata da lunghissimo tempo (almeno una quarantina di anni mi pare di ricordare) a partire dai primi REFERENDUM.

    La regola è : TU TI AFFATICHI PER CHIEDERE CHE QUALCOSA DI INGIUSTO VENGA CAMBIATO. ALLA FINE RIESCI AD OTTENERE CHE L’INGIUSTO SIA ANNULLATO.
    “LORO” ,DUNQUE, DEVONO PRODURRE NUOVE LEGGI O DISPOSIZIONI E SI PUO’ ESSERE CERTI CHE, NEL “RINOVAMENTO”, COGLIERANNO L’INSPERATA OCCASIONE CHE SI PRESENTA PER DISPORRE MEGLIO LE COSE A LORO FAVORE.

    La conclusione filosofica è : NON FARTI CAMBIARE NULLA. ALTRIMENTI TI ANDRA’ SICURAMENTE PEGGIO. SFRUTTA A FONDO LE DEBOLEZZE DEI SISTEMI FINO A FARLI COLLASSARE(SE POSSIBILE).

    Altrimenti……DEVI PER FORZA ARMARTI E FARE UNA DELLE TANTE RIVOLUZIONI DELLA STORIA .

  33. rita 19 aprile 2016 at 21:41 - Reply

    la mia bolletta consumo energia 17 euro , ad arrivare a 32 tutte tasse, l’operatore dice che enel non centra niente , lo stato ha messo queste imposte , o da una parte o dal altra ci rubano i nostri soldi , tasse sulle tasse , italia corrotta e ladra

  34. marcogd 20 aprile 2016 at 14:17 - Reply

    I Bolletta 2016: consumo energia 37 euro; nuove spese+trasportocontatore+tasse= 92 euro. TOTALE 129 Euro. Media delle precedenti: 90 Euro = Aumento del 44%. II casa (alloggio monolocale in campagna): bolletta media 20 Euro (consumo quasi 0); dal 2016 bolletta a 53 Euro = +165% d’aumento. Io li denuncio, fate così anche voi, perchè questa non è legge, è estorsione. E se è Legge dello Stato, allora questo Stato è un’associazione per delinquere. Denunciateli. Ma fatelo!

  35. Giuseppe 20 aprile 2016 at 19:50 - Reply

    Prima bolletta 30 euro in più, seconda stangata da 90 euro in più!! Ma cosa sta succedendo. Che fare?
    Mi tolgo dalla rete nazionale e trovo il modo di produrre il mio consumo?

  36. Andrea 30 aprile 2016 at 17:41 - Reply

    Gli aumenti hanno interessato anche me. Che voi sappiate nessuna delle associazioni dei consumatori si è fatta avanti con una petizione per affrontare il problema?

  37. paolo 2 maggio 2016 at 13:33 - Reply

    Ma è possibile pagare 113 euro spese fisse e 36 euro di consumi??!!!!!!!

  38. Gerry 12 maggio 2016 at 23:16 - Reply

    Cosa significa nucleo familiare di 3 persone e soggetto a un Ricardo del genere Renzi grazie ma si può pagare 111 € di energia quanto solo di Enel e solo 43£ non riesco più ad arrivare a fine mese ci limitiamo in tutto e voi che fate continuate a tassare e purtroppo noi povera gente dobbiamo pagare …

  39. Pietro 19 maggio 2016 at 17:41 - Reply

    Casa di montagna abitata prevalentemente in estate. Prima bolletta ( Gen – Apr 2016) consumati 2 m3 per 36,74 € !!
    Non finirà così !

  40. lucia 18 giugno 2016 at 22:44 - Reply

    io casa in montagna, vuota, sue bollette a distanza di 15 gg, una 47 euro, la seconda 90 con tanto di lettura, praticamente inventata.. ma a chi dobbiamo rivolgerci?

  41. ANTONELLO 7 luglio 2016 at 15:55 - Reply

    IMPIANTO AD ISOLA E’ SI ATTACCANO AL TRAM!

  42. max 23 luglio 2016 at 09:27 - Reply

    Mi è appena arrivata la bolletta di Aprile-Giugno 2016 per 349,83 Eur quando l’anno scorso ne ho pagati 49!!
    Preciso che vivo da solo in un appartamento e molto spesso sono via per lavoro. Ma questi sono PAZZI!!!

  43. Marco 4 agosto 2016 at 20:23 - Reply

    Seconda casa con consumi pari a zero.
    La bolletta è lievitata da 18,00 euro a bimestre a 38,00 euro a bimestre.
    Probabilmente ENEL ha visto nei suoi bilanci un calo del consumo di energia eletrica da parte dei consumatori e per far quadrare i conti ha alzato il prezzo della quota fissa uguale per tutti.
    In pratica chi consuma di più paga di meno.
    BRAVI COMPLIMENTI…………….

  44. Alessia 10 agosto 2016 at 15:27 - Reply

    Da gennaio 2016 pago €286!!!siamo tre persone in casa e pago solo di tasse il triplo dell anno precedente!!!ho cercato di ridurre ancora di più i consumi e luglio agosto mi arriva di €200 col canone Rai!!!! L Italia ormai è diventato un paese di sopravvivenza

  45. angelo 13 settembre 2016 at 20:26 - Reply

    ad oggi settembre 2016 bolletta da 299,90….di cui 77 di consumo e il resto tasse, bravi bravi e alla faccia dell’economia in crisi, la facciamo girare noi italiani che regolarmemte paghiamo le tasse senza battere ciglio,

  46. Nicola 11 ottobre 2016 at 08:29 - Reply

    Però ogni volta che andiamo a votare escono sempre i soliti partiti del cupolone o lobby come si vuol dire, o cambiate radicalmente il partito rivoluzionario o il giorno delle votazioni è meglio che restiamo in casa a guardare la tv.
    Non guardate il chiacchierone di turno, guardate li partito di provenienza e cambiate colore…. senza timore, ci stanno facendo andare al default della nazione

  47. Glauco 16 gennaio 2017 at 15:56 - Reply

    Da gennaio 2017 i COSTI FISSI (quindi anche a consumo 0) per un contatore di 3 KW ,abitazione di residenza, saranno di 118 euro/anno contro i 48 euro che pagavamo nel 2016. Per le seconde case,sempre per un contatore 3 KW 200 euro da gennaio 2017 contro i 94 euro del 2016…(fonti…sito Autorità per L’Enegia Elettrica e Gas)

  48. enzo 31 gennaio 2017 at 19:02 - Reply

    trasporto contatore e oneri di sistema è tutto un imbroglio. fate i ricorsi giudiziari per importi bassi mille euro, al giudice di pace senza avvocato. Oneri di sistema sono gli impianti telematici ed elettronici che hanno ridotto i costi di gestione e hanno creato disoccupazione. Tutto a vantaggio dell’Enel e penalizzando gli utenti e le fasce deboli. Violazione della Costituzione Italiana e profitto illecito. Ci sono i presupposti per non subire un selvaggio sfruttamento. Italiani! SVEGLIATEVI

  49. enzo 31 gennaio 2017 at 19:09 - Reply

    Io sto preparando il ricorso giudiziario ho inoltrato il reclamo all’Autorità per l’energia che è complice con l’enel. Fatelo anche VOI PERCHè NON SI DICA CHE IN ITALIA CON 60 MILIONI DI PECORONI NON SI TROVA UN BUON FORMAGGIO PECORINO

  50. luca sioli 19 ottobre 2017 at 11:14 - Reply

    buongiorno.
    Siamo a ottobre 2017.
    Ad oggi non vedo alcuna associazione di consumatori aprire una petizione per contrastare e combattere questa ennesima enorme ingiustizia.
    Bolletta elettrica per le seconde case alle stelle, anche con consumo zero, come per la maggior parte degli italiani.

    Chi sa come attivare un ricorso giudiziario spieghi i passaggi da fare!
    E comunque bisogna aprire una petizione online!

Lascia Una Risposta