Finale Coppa Italia 2016, novità sull’inizio della vendita biglietti per Milan-Juventus

Pubblicato il 10 Mar 2016 - 8:09pm di Francesco Magnanimi

La Finale di Coppa Italia 2016 che si giocherà il 21 maggio allo Stadio Olimpico di Roma, Milan-Juventus, promette indubbiamente spettacolo. Tra le novità di questi giorni sulla vendita dei biglietti spicca il comunicato della Lega che annuncia per la prossima settimana importanti news sui prezzi e le categorie, i tifosi bianconeri e rossoneri dunque dovranno attendere ancora qualche giorno per avere più informazioni.

Milan-Juventus

La Lega comunica quando verranno rilasciate novità sull’inizio vendita dei biglietti

Con un comunicato la Lega ha annunciato che il 15 marzo, martedì prossimo, ci saranno importanti novità riguardo la vendita dei biglietti per la Finale di Coppa Italia 2016, Milan-Juventus. Inoltre è già stato confermato che la biglietteria sarà gestita da TicketOne, affidabile piattaforma che da anni si occupa di gestire la vendita dei tagliandi dei principali eventi in Italia, come concerti e partite di calcio.

Servirà quindi ancora qualche giorno di pazienza per saperne di più, il costo dei biglietti in ogni caso sarà molto probabilmente molto simile a quello proposto l’anno scorso, con la Curva Sud e Nord a 30 euro e i Distinti Sud e Nord sui 45 euro.

Il 21 maggio, data della finale, si saprà già chi avrà vinto lo scudetto in Italia (la Serie A si concluderà il 15 maggio) e la Juventus spera di arrivare alla finale con già un trofeo alzato, il Milan attenderà con ansia invece questa partita poichè la qualificazione in Champions League è ai limiti della impossibilità e dunque i 90 minuti più eventuali supplementari e rigori della finale potrebbero bastare per poter guardare a questa stagione non come l’ennesimo fallimento, ma il ritorno alla conquista di una competizione.

Milan-Juventus, la Finale di Coppa Italia 2016 è già iniziata

Con le parole di Arrigo Sacchi, dei veri e propri macigni contro la Juventus e Allegri, la Finale di Coppa Italia Milan-Juventus si può considerare già iniziata. Lo storico allenatore del Milan e della Nazionale, celebre per le sue innovazioni e le sue importanti vittorie alla guida della squadra rossonera, ha paragonato la Juventus al Rosenborg. La squadra norvegese è conosciuta dai più grazie ai celebri video girati negli spogliatoi durante i quali i giocatori intonano un coro che si è diffuso poi a macchia d’olio su tutto il pianeta, questo anche perchè il club è ai massimi livelli nazionali ma non riesce a incidere in Europa. E’ proprio questo il tema affrontato da Sacchi, la Juventus dominatrice della Serie A da anni non ha ancora vinto un trofeo internazionale dal 1996 (escludendo la Coppa Intertoto UEFA conquistata nel 1999). Allegri d’altro canto non si è mostrato infastidito ma anzi ha semplicemente risposto di rispettare e volere bene allo storico tecnico, ma ovviamente di non essere d’accordo con le sue dichiarazioni.

Insomma, Milan-Juventus sarà un tema che verrà trattato molte volte in questi due mesi di attesa, ma solo il 21 maggio si capirà quale delle due squadre avrà la meglio.

Info sull'Autore

Sono uno studente del Liceo Classico che si diletta nello scrivere articoli per Corretta Informazione, in particolare riguardo il mondo della tecnologia e dello sport

Lascia Una Risposta