Finanziamento MediaWorld 2019: come averlo a tasso zero e senza busta paga, cosa serve tra i documenti

Pubblicato il 20 Nov 2018 - 7:17pm di Helodie Fazzalari

La grande azienda di elettronica ed elettrodomestici MediaWorld, in collaborazione con l’istituto di credito italiano Findomestic, ha permesso ai propri clienti di ottenere, nel 2019, un finanziamento sugli acquisti effettuati negli store di MediaWorld e sul sito online della stessa azienda, all’indirizzo www.mediaworld.it.

Per ricevere questo tipo di finanziamento, l’utente finale dovrà effettuare una richiesta composta da alcuni passaggi ben precisi, tramite i quali non soltanto MediaWorld, ma sopratutto Findomestic, valuteranno  la sussistenza delle condizioni propizie per la concessione del finanziamento. Tale richiesta potrà essere effettuata dai clienti o online sul sito di MediaWorld, oppure presso i punti vendita MediaWorld al momento dell’acquisto. In quest’ultimo caso i consumatori verranno assistiti da un’operatore MediaWorld che procederà mettendoli in contatto con Findomestic. Le domande che molti utenti si pongono sono: “che tasso di interesse si applica su questo tipo di finanziamento? Esiste un tasso di interesse pari a zero?”. O ancora molti si chiedono se è obbligatorio dover mostrare la propria busta paga per ricevere il finanziamento da Findomestic, o se è possibile farne a meno.Nei prossimi paragrafi vedremo cos’è nello specifico il finanziamento di MediaWorld 2018, come funziona, come richiederlo, in che modo ottenere il finanziamento MediaWorld 2019 a tasso zero e senza busta paga, e quali sono i documenti e i requisiti indispensabili per ricevere questo tipo di finanziamento.

Finanziamenti MediaWorld 2019: cosa sono e come funzionano

La partnership di MediaWorld con Findomestic, ha permesso ai clienti di MediaWorld di ottenere vantaggiosissimi finanziamenti e di poter acquistare gli elettrodomestici dell’azienda effettuando pagamenti a rate. Molti clienti preferiscono questo tipo di soluzioni in quanto si ritrovano a dover affrontare spese ingenti, come ad esempio la ristrutturazione di una casa, di un negozio, o si ritrovano a dover fare un acquisto di molteplici prodotti MediaWorld. La richiesta di finanziamento può essere effettuata in due modi: online e nei punti vendita. Per quanto riguarda la seconda opzione, al momento dell’acquisto, i consumatori verranno assistiti da un collaboratore MediaWorld che li guiderà passo passo conducendoli alla buona riuscita della loro richiesta. Per coloro che procederanno con la richiesta online, i passaggi sono differenti.

Come prima cosa una volta scelto il prodotto da acquistare, il cliente dovrà inserirlo nel carrello e cliccare sul pulsante ‘acquista’. A questo punto verrà indirizzato in una pagina dove dovrà inserire la modalità di pagamento con la quale intende acquistare il prodotto. Qui dovrà cliccare sul riquadro con scritto ‘ Finanziamento Findomestic’. In seguito si aprirà la pagina del sito web www.findomestic.it, e qui l’utente dovrà inserire tutti i dati richiesti e complicare il form dell’istituto di credito. Una volta effettuato questo passaggio, il sito di Findomestic calcolerà automaticamente (in base all’importo che il consumatore deve pagare), la durata del Finanziamento, il corrispettivo mensile da dover versare, l’ammortamento, e la percentuale dei tassi di interesse che saranno applicati sull’importo da saldare. Il tutto si svolgerà online, grazie alla possibilità di caricare sul sito i documenti richiesti per l’accettazione del Finanziamento.

Tale procedura è realizzabile grazie all’introduzione della firma digitale, uno strumento che permette la stipula del contratto anche da remoto. Tale firma ha la stessa validità di una firma a penna, ma ha il vantaggio di accorciare i tempi, diminuire i costi ed aumentare la semplicità della procedura. Findomestic grazie alla creazione di un sistema di salvaguardia dei dati dei propri clienti, fa si che questa firma sia sicura al 100%. Inoltre per gli utenti che necessitano di una spiegazione maggiore sulle procedure da effettuare per fare la richiesta di finanziamento, Findomestic ha realizzato un video tutorial che segue il cliente passaggio per passaggio ed è disponibile sul sito dell’istituto di credito. Un’altra caratteristica indice di sicurezza e riservatezza dei dati è la one-time password, una chiave segreta generata una volta soltanto per ogni cliente, e che si auto elimina ogni volta che l’utente la inserisce e viene riconosciuto. Questa è una password che si genera nel momento in cui il cliente deve sottoscrivere il contratto, arriva direttamente sul cellulare personale del diretto interessato e serve a verificare l’autenticità della richiesta e la veridicità dei dati forniti dal richiedente. Più avanti vedremo quali sono i documenti dei quali fare la scansione e l’upload negli appositi spazi del sito di Findomestic per completare la richiesta di finanziamento.

Come avere il finanziamento MediaWorld 2019 a tasso zero e senza busta paga

Una delle domande più frequenti posta dagli utenti su quest’argomento è: “E’ possibile avere questo tipo di finanziamento a tasso zero?”. Il base alle esigenze di ogni cliente di MediaWorld, Findomestic predispone un piano di finanziamento che prevede una somma da saldare in comode rate, sulle quali talvolta vengono applicate delle percentuali di tasso di interesse. In alcuni periodi dell’anno, Findomestic fa delle offerte di finanziamento completamente a tasso zero, con Tan allo 0% e Taeg allo 0%. Un esempio è l’offerta a tasso zero sull’acquisto degli elettrodomestici MediaWorld in caso di una spesa minima di 200 euro. In questo caso, gli utenti finali, con delle rate da 10, 20 o 25 mesi, possono effettuare il rimborso non avendo alcuna spesa riguardante i tassi di interesse. Per quanto riguarda la busta paga, si tratta è un documento necessario ma non determinate al fine di ottenere il finanziamento Findomestic sui prodotti MediaWorld. Infatti la busta paga è richiesta ed è necessaria all’istituto di credito per capire se il richiedente ha la possibilità effettiva di saldare il suo debito a rate. L’importo della busta paga serve come garanzia del consumatore di riuscire a pagare interamente la merce acquistata da MediaWorld.

In alcuni casi però questo documento non è disponibile, ma è possibile richiedere il finanziamento presentando altri documenti che attestino un’entrata fissa mensile del consumatore. Ad esempio per chi non ha una busta paga, basterà presentare le ricevute dei pagamenti INPS, il cedolino della pensione, o altri documenti di reddito come ad esempio il modello Unico per i lavoratori autonomi, o ancora un’entrata fissa mensile come un affitto o un assegno di mantenimento che riescano a coprire per intero la rata da dover saldare con Findomestic. Chi non ha la busta paga potrà accedere ugualmente al finanziamento, ma sicuramente i tempi di attesa per ottenerlo si allungheranno in quanto verranno effettuate maggiori verifiche, sull’utente finale, da parte dell’istituto di credito.

Documenti e requisiti necessari per ottenere il finanziamento MediaWorld 2019

Vediamo adesso quali sono i documenti indispensabili da dover fornire a Findomestic per ottenere il finanziamento sui prodotti MediaWorld. Come ogni istituto di credito, Findomestic necessita di alcune ‘prove’ che riducano al minimo il rischio di insolvibilità del debito del consumatore. Per questa ragione, sia nei punti vendita MediaWorld, che online è indispensabile fare l’upload dei documenti richiesti. Come prima cosa serve un documento che attesti l’identità del richiedente, questo può essere: l’ID, la tessera ministeriale per i cittadini italiani, il porto d’armi, il proprio passaporto o la patente di guida. Serve inoltre un documento capace di indicare il reddito del consumatore, un codice fiscale, un documento che indichi il domicilio o la residenza del diretto interessato, qualora quest’ultima sia differente da quella indicata nel documento di identità. A coloro che appartengono alla comunità europea è richiesto di presente un documento d’identità, un’attestazione di regolarità di soggiorno o in alternativa un’attestazione di iscrizione anagrafica, ed infine un documento che certifichi la residenza contestuale. Agli extracomunitari, invece, oltre alla documentazione sopraindicata è richiesto anche un documento di soggiorno.

Una volta caricati tali documenti, Findomestic e MediaWorld valuteranno se erogare il finanziamento o meno in base a dei requisiti ben precisi. Il richiedente dovrà avere necessariamente un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, dovrà acquistare uno o più prodotti MediaWorld, dovrà essere residente in Italia e dovrà essere una persona fisica e non giuridica. Bisognerà poi, qualora richiesto, effettuare il processo di identificazione imposto dalla Normativa Antiriciclaggio e fornire il proprio conto corrente postale o bancario. Infatti potranno accedere al finanziamento non solo gli utenti che hanno già aperto un conto corrente in Findomestic, ma anche coloro che ne posseggo uno all’infuori di questa finanziaria, in modo che non siano costretti a dover diventare necessariamente clienti Findomestic. Una volta effettuata ed inviata la domanda di pagamento rateale e una volta fatta la richiesta di finanziamento, gli utenti avranno a disposizione 5 giorni lavorativi per fornire la documentazione richiesta alla finanziaria. Dopo di ciò sarà MediaWorld, nel caso in cui non abbia ricevuto i documenti necessari, a decidere se sospendere l’ordine degli elettrodomestici o attendere l’arrivo della documentazione. Sul sito online di MediaWorld i i consumatori potranno seguire lo stato della spedizione e una volta che la richiesta di finanziamento sarà accettata da Findomestic, il tutto sarà trasmesso al negozio MediaWorld di riferimento o al sito online, che procederanno con la spedizione dei prodotti acquistati.

I consumatori hanno 14 giorni di tempo per decidere di annullare e recedere dal contratto stipulato con Findomestic. Per farlo il richiedente dovrà inviare una raccomandata AR all’indirizzo Via J. da Diacceto 48, 50123 Firenze, sede legale della finanziaria. L’utente dovrà infine specificare gli estremi presenti nel messaggio ricevuto al momento dell’accettazione del finanziamento, volti ad identificarlo e ad annullare conseguentemente il contratto.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta