Grattacieli di New York: i migliori da visitare di giorno e notte

Pubblicato il 18 Nov 2018 - 2:05pm di Federica Soleti

New York è una delle città più amate nonché più visitate al mondo, gli imponenti grattacieli che tanto la caratterizzano offrono numerose esperienze.

Dalle migliori viste panoramiche sulla città e dintorni, ai frequentatissimi rooftop e luoghi d’intrattenimento ecco una guida dei migliori grattacieli di New York per ogni tipo di preferenza.

I grattacieli che offrono la vista migliore di New York

Nonostante sia l’orario più affollato, il tramonto si presenta come la condizione migliore per visitare i grattacieli panoramici della città.

Andando poco prima che il sole scompaia dall’orizzonte si possono ammirare i giochi di colori, ma anche il passaggio dal giorno alla notte.

Empire State Building

Situato tra la la Fifth Avenue e la West 34th Street, Il celebre Empire State Building, offre uno dei migliori panorami di New York. Il grattacielo con i suoi 373 metri si affaccia principalmente verso la parte sud di Manhattan, area nella quale si può scorgere il complesso del Ground Zero, messo in evidenza dall’imponente Freedom Tower. Andando più in là con lo sguardo troverete la Statua della Libertà, Staten Island, parte del New Jersey e la restante parte sud dell’isola.

L’Empire State Building offre ai visitatori una zona allestita (Dare to Dream) all’80° piano, dove viene raccontata e illustrata la storia dell’edificio e due livelli panoramici distinti: la terrazza principale all’86° piano (Main Desk) e la terrazza superiore al 102° (Top Desk).

La prima si colloca all’aperto e circonda la costruzione, la seconda invece è completamente al chiuso. Inutile dire che visitare almeno la terrazza principale durante la permanenza, sia quasi d’obbligo.

L’Empire State Building è aperto tutti i giorni dell’anno, dalle 8 di mattina fino alle 2 di notte, l’ultimo ascensore sale all’1 e 15. Tuttavia nei giorni di festa, come ad esempio l’ultimo dell’anno e il giorno dell’Indipendenza, gli orari subiscono delle variazioni.

Sia di giorno che di notte, l’edificio offre un’esperienza unica. Se nel primo caso è più facile distinguere gli elementi della città, di notte la grande mela si sveglia in un gioco di luci suggestivo.

Il tramonto è il momento più bello per visitare l’edificio, ma anche il più affollato. Per chi avesse poco tempo, la fila in mattinata dovrebbe essere più scorrevole.

L’ingresso alla prima terrazza è compreso nel City Pass, New York Pass ed Explorer Pass. Il biglietto per l’Empire State Building si può acquistare online o presentandosi alla biglietteria della struttura.

  • Per L’osservatorio all’86° piano, l’ingresso standard per gli adulti costa 34$;
  • 27$ per i bambini (in una fascia di età compresa tra i 6 e i 12 anni);
  • 31$ per gli anziani (dai 62 anni in su);
  • Se si vuole estendere la visita al 102° piano, il biglietto totale costa 54$ per gli adulti;
  • 47$ per bambini;
  • 51$ per gli anziani.

L’edifico offre delle opzioni ulteriori. La Sunrise con un limite di 100 visitatori, permette di vedere l’alba dall’86° piano al costo di 100$.

L’esperienza AM/PM, offre la possibilità di effettuare due visite: la prima di diurna e la seconda notturna al prezzo di 55$ per gli adulti e 46$ per i bambini.

Nel caso si voglia saltare la fila, è possibile acquistare il biglietto Express, al prezzo di 65$ per la terrazza principale e 85$ per la terrazza superiore.

Top of the Rock

Non molto distante dall’Empire State Building, presso il Rockfeller Center al 285 della Fulton St, troviamo il Top of the Rock.

Si tratta di un grattacielo mediamente alto (260 metri) che offre tre interessanti punti di osservazione: il primo al 67° piano, il secondo al 69° e l’ultimo al 70°. Nei primi due sono presenti delle stanze interne che vengono riscaldate durante il periodo invernale.

I tre piani si possono visitare con lo stesso biglietto e offrono l’opportunità di fare delle bellissime foto a 360°. Il Top of The Rock vanta infatti di una delle viste panoramiche più suggestive della città. Situato al centro di Manhattan si affaccia sia verso la parte alta della città, sia verso downtown.

Verso Nord è ben visibile Central Park in tutta la sua estensione e i quartieri che lo circondano come l’Upper e L’East Side, a sud l’Empire State Building fa da protagonista ad uno degli scorci più celebri della Grande Mela.

L’osservatorio è aperto tutta la settimana dalle 8 di mattina fino a mezzanotte, l’ultimo ascensore parte alle 11 di sera.

Se si vuole visitare l’osservatorio durante il tramonto bisogna considerare che viene applicato un supplemento di 10$ al biglietto standard di 36$.

  • Il biglietto per i bambini (6-12 anni) costa 30$;
  • Per gli anziani (over 62) 34$.

Il Top of the Rock offre un biglietto per saltare la fila al costo di 85$ che include uno sconto del 20% sui prodotti dello shop.

Al costo di 55$ per gli adulti e 43$ per i bambini, è inoltre possibile acquistare il biglietto Sun & Stars che offre un doppio accesso: il primo durante giorno e il secondo dopo le 21. La struttura è convenzionata con i pass precedentemente citati.

Freedom Tower

Costruita come simbolo di resilienza e libertà nello stesso luogo del tragico attacco alle Torri Gemelle, la Freedom Tower o One World Trade Center è l’ultima aggiunta allo skyline di New York. Si tratta del sesto grattacielo più alto del mondo, precisamente 541 metri perciò offre una vista unica della città.

L’area visitatori si trova ai piani 100, 101 (area ristoro) e 102, questi sono composti da ampie vetrate che seguono l’andamento di tutto l’edificio, in questo modo si ha una visuale panoramica totale.

Nelle immediate vicinanze dell’edificio spicca la parte finanziaria di Manhattan dove si trovano i più alti grattacieli della città, il Ponte di Brooklyn, l’Hudson con i suoi moli e Lady Liberty.

Dalle vetrate che affacciano verso Nord, è possibile vedere Il Chrysler Building e l’Empire State Building, entrambi a Midtown nel centro di Manhattan.

Lo sguardo si ferma in corrispondenza della parte centrale della città a discapito di zone come Central Park e della restante parte Nord dell’isola, tuttavia questo limite non toglie nulla alla suggestiva esperienza.

Data l’importante altezza (si possono vedere perfino gli elicotteri a breve distanza),  si sconsiglia di visitare la torre in condizioni estremamente nuvolose, infatti la vista potrebbe essere annebbiata.

La Freedom Tower offre un’esperienza completa: all’ingresso dell’edifico verrà proposto un video di benvenuto seguito dai racconti delle persone che hanno partecipato alla costruzione dell’edificio e la possibilità di vedere parte delle stesse fondamenta. Gli ascensori della torre propongono un video time-lapse che mostra virtualmente in meno di un minuto lo sviluppo della città e delle costruzioni circostanti a partire dal 1500 ad oggi. Successivamente nel See Forever Theater potrete assistere ad un video realizzato con un effetto 3D che mostra il carattere e lo spirito della città. Sul piano dell’osservatorio, si potrà usufruire di un apposito tablet a pagamento che posizionato verso la città, indica i nomi degli edifici. Sono inoltre presenti dei “City Pulse”, ovvero degli schermi fatti ad anello che mostrano alcuni punti della città in diretta e le relative informazioni su questa.

Istallato sul pavimento del 102° lo Sky Portal, offre una visuale in alta definizione della strada sottostante. Infine a pochi passi dall’edificio è possibile visitare il museo memoriale dedicato all’11 settembre.

La Freedom Tower apre alle ore 9 fino alle 20, in estate fino alle 22. L’ultimo ascensore sale alle ore 21:15.

  • Il biglietto d’ingresso costa 32$;
  • 30$ per gli anziani (+65);
  • 26$ per i bambini tra i 6 e i 12 anni ed è gratis per quelli che hanno meno di 5 anni;
  • Il biglietto per saltare la fila costa 54$.

Tutti i biglietti possono essere acquistati on line o presso la biglietteria.

Stabilire il grattacielo che offre la vista migliore di New York è difficile, bisogna considerare che un’importante differenza la determina la prospettiva della città alla quale si è maggiormente interessati.

I grattacieli residenziali della Grande Mela più vistosi

Parte dei lussuosi grattacieli residenziali di New York è aperta al pubblico e visitabile. Vi forniamo una guida dei più eleganti edifici residenziali della Grande Mela.

Trump Tower

Lungo la Quinta al numero 725, vicino ai negozi di lusso ed in particolare alla gioielleria “Tiffany”, troviamo la Trump Tower.

Come suggerisce il nome, la torre simboleggia lo stesso uomo che l’ha fatta costruire: l’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’ingresso è gratuito, tuttavia non è possibile accedere ai piani superiori per godersi il panorama.

Al suo interno troverete una grande e sfarzosa hall che sicuramente apprezzeranno gli amanti del kitsch, oltre a diversi negozi di lusso, un negozio di gadget dedicato a Trump e la gioielleria dell’attuale First Lady.

Passando lungo la Fifth, è inevitabile non fermarsi almeno un istante ad osservare la Trump Tower: il cemento armato di cui è fatta e la particolare folla delimitata dalla polizia la rendono inconfondibile.

Gli abitanti di New York, per questioni politiche, potrebbero mostrare dello scetticismo o del sarcasmo nel darvi indicazioni per raggiungere l’edificio.

432 Park Avenue

In molti si domandano quale edificio stiano osservando nel momento in cui si trovano immersi nella tranquillità di Central Park o sulle terrazze del Top of the Rock, si tratta del 432 Park Avenue, un vistoso grattacielo che si trova lungo Park Avenue.

Il 432 Park Avenue, è l’edificio residenziale più alto di New York e si classifica tra i grattacieli più alti degli Stati Uniti con i suoi 426 metri.

Sede di numerosi appartamenti di lusso, la costruzione recentemente ultimata, si presenta con una forma regolare e allungata e si divide in sei volumi.

La presenza delle numerose finestre quadrate che si sviluppano lungo tutti e quattro i lati contribuiscono a rendere il 432 Park Avenue facilmente distinguibile.

I grattacieli più iconici di New York

Dai grandi edifici residenziali passiamo ad altri due grattacieli “mitologici” di New York, divenuti già da tempo icone della città.

New York Times Building

Costruito dall’architetto italiano Renzo Piano, il New York Times Building è la sede della New York Times Company, nome altamente conosciuto in quanto rimanda al quotidiano statunitense The New York Times. L’edificio si trova tra l’Ottava, la 40esima e la 41esima strada, vicino a Times Square. Considerando che la zona circostante è turistica, è quasi impossibile non passarci vicino almeno una volta.

Il New York Times Building è stato sviluppato seguendo un concetto di “trasparenza”: il risultato è quello di un’opera architettonica altamente originale.

Le lucenti vetrate che lo costituiscono rendono visibili dall’esterno gli spazi interni, nasce in questo modo una metafora di connessione tra la città, i suoi abitanti e la Compagnia che funge da luogo di raccolta.

Se consideriamo anche l’antenna, l’edificio alto 319 metri si annette allo skyline di New York.

Oltre ad essere sede di uffici, il piano terra del New York Times Building è aperto al pubblico che potrà usufruire del suo giardino e del teatro: Il Times Center. Questo riprende nel design lo stile di Broadway.

Chrysler Building

Tra la 42esima strada e Lexingotn Avenue, troviamo un altro celebre simbolo di New York, si tratta del Chrysler Building, uno dei grattacieli più iconici della città.

L’edifico alto 319 metri, fu completato nel 1930 ad opera dell’architetto William Van Allen nel periodo di massima competizione per la costruzione di grattacieli.

Purtroppo a partire dal 1954 i visitatori non possono più accedere ai piani superiori per ammirare il panorama, l’unico spazio aperto al pubblico è l’atrio.

Rooftop e grattacieli di New York: i migliori da visitare di sera e di notte

I rooftop sono gli ambienti d’intrattenimento più particolari e caratteristici di New York. Generalmente l’ingresso è gratuito, ma nella maggio parte dei casi bisogna avere almeno 21 anni per accedervi.

230 Fifth

Il 230 Fifth Rooftop Bar è uno dei locali più frequentati dai turisti della città, la terrazza esterna si affaccia direttamente sull’Empire State Building, mentre all’interno potrete trovare un ampio salotto elegantemente allestito.

Durante il periodo invernale la parte esterna si “veste” e vengono istallati degli igloo riscaldati. L’unico obbligo di consumazione lo si ha solo nel caso si voglia prenotare un tavolo.

Il sabato e la domenica dalle 10 di mattina fino alle 4 di pomeriggio, si svolge il brunch che offre principalmente cibo tipico del luogo, come i classici pancakes, il bacon e le uova, ma anche carne grigliata, dolci vari e tanto altro ancora.    

Il costo medio di un drink è di 11$, il costo del brunch è di 29$ per gli adulti e di15$ per i bambini al di sotto dei 12 anni.

Pod39

Il Pod39 Rooftop è un piccolo hotel che durante i periodi estivi apre la sua terrazza “industriale”. La particolarità è quella di poter assaporare cocktail e cibo appartenenti alla cultura messicana a prezzi più bassi rispetto agli altri Rooftop della città, inoltre non è esiste limite di età per entrare.

In pochi direbbero che sopra il Metropolitan Museum, si nasconde un’incredibile terrazza, stiamo parlando del The Canto Roof Garden.

Il rooftop è aperto solo nei periodi caldi, a partire dalla metà di aprile fino a metà ottobre. Il rapporto qualità prezzo (15$ in media per un drink) non è dei migliori, ma il punto essenziale è l’esclusiva vista su Central Park.

Nel cuore di Manhattan sopra il Marriot Vacation Club Pulse, troviamo Il Top of the Strand, un rooftop vetrato, piuttosto noto e ben allestito.

Durante il brunch i minori di 21 anni posso salire se accompagnati da un maggiorenne, i prezzi per un cocktail sono molto economici, parliamo di una media di 14-16$. Il Top of the Strand propone serate DJ set. 

The Press Lounge at Kimpton Ink48 Hotel

Situato nella parte West di Midtown ad Hell’s Kitchen, The Press Lounge, all’interno dell’hotel Kimpton Ink48, apre la sua terrazza tutto l’anno.

Nonostante il prezzo dei cocktail sia elevato, in media parliamo di 20$, sono il punto forte del locale, è inoltre possibile mangiare nel ristorante al piano superiore, il Print.

Upstairs at the Kimberly

La terrazza di questo locale situato all’interno dell’hotel Kimberly si caratterizza per la sua eleganza. Il locale si sviluppa in quattro diverse stanze ed un bar, l’atmosfera è tranquilla ed inoltre la vista offre una prospettiva unica sul Chrysler Building.

I cocktail sono particolarmente buoni, il prezzo medio è di 16$, la consumazione il fine settimana potrebbe essere obbligatoria. Trattandosi di un locale raffinato, non si possono indossare scarpe sportive, né tantomeno infradito.

The Ides at Wythe Hotel

Questo rooftop si trova a Brooklyn, all’interno del Wythe Hotel, si tratta di un locale intimo frequentato perlopiù dagli abitanti della città. All’interno è presente una sala al chiuso, la Blue Room e all’esterno una terrazza dalla quale si può ammirare la vista.

Il locale è aperto durante tutte le stagioni, il prezzo medio di una consumazione è di 16$ (compresa la mancia), l’ingresso dopo le 11 di sera, costa 10$.

La Birreria-Eataly

La terrazza si trova sopra lo stesso negozio ed è aperta tutto l’anno. A seconda delle stagioni viene addobbata con tematiche rappresentative del periodo dell’anno: sabbia per l’estate, tematiche invernali, autunnali, ecc. I cocktail e le birre che si possono assaporare sono rigorosamente artigianali e nel mentre si può ovviamente gustare il cibo made in Italy. Il costo di un drink è in media di 15$, mentre il prezzo di una birra è di 10$.

Il Westlight si trova a Brooklyn, la terrazza affaccia sia verso downtown, per cui si vede chiaramente la Freedom Tower (ma anche L’Empire State Building), sia su Brooklyn. La parte chiusa del Westlight si presenta con uno stile prettamente industriale dominato da delle grandi vetrate in ferro battuto, che favoriscono la vista sulla città.

NB: È importante tenere a mente che a New York l’aperitivo è concepito in modo minimale rispetto all’Italia, quindi generalmente se lo si vuole accompagnare con degli stuzzichini è necessario chiederli in maniera esplicita. Per chi volesse proseguire la serata, all’ultimo piano del The Standard Hotel si trova la discoteca Le Bain.

La prima sala alla quale si accede è al chiuso, questo ambiente è particolareggiato dalla presenza di una vasca idromassaggio, della quale si può usufruire. Il rooftop si trova sopra la sala, il panorama è caratterizzato dai grattacieli vicino all’High Line.

Il locale è alla moda quindi bisogna prestare attenzione all’abbigliamento, il genere di musica proposto varia a seconda della serata.

Il locale è chiuso il lunedì e il martedì mentre durante il fine settimana apre alle 2 di notte fino alle 4 di mattina, ad eccezione della domenica in cui chiude alle 3.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta