Influenza aprile 2016, ancora casi in primavera: rimedi e cure per contrastare i sintomi e il virus intestinale

Pubblicato il 2 Apr 2016 - 12:39pm di Ubaldo Cricchi

Nonostante il numero dei casi sia in netto calo rispetto ad un paio di settimane fa, l’influenza ad aprile 2016 rischia di essere ancora un problema: anche se quest’anno non c’è stato un vero e proprio periodo di picco importante, la stagione si sta dimostrando più lunga del previsto e per questo sono già più di quattro milioni gli italiani che sono stati costretti a letto dall’influenza, che potrebbe avere in questo mese il classico colpo di coda. Vediamo quali sono i rimedi e le cure per contrastare i sintomi dell’influenza stagionale e di quella intestinale.

Il picco è passato ma si teme il colpo di coda in primavera: i sintomi

I numeri dicono che siamo vicini alla fine del periodo epidemico: a differenza dell’anno scorso, quando ci fu un vero e proprio boom di casi a febbraio e poi un calo abbastanza rapido, si è sempre detto quest’anno la stagione influenzale sarebbe stata di lieve entità (ed in effetti non c’è stato un vero e proprio picco), ma il periodo peggiore ha avuto una durata superiore alla media, circa tre settimane, e il numero dei casi è iniziato a scendere molto lentamente. Solo in queste ultime settimane è stato registrato un calo che può esser definito come significativo, anche perché si sono ridotti i casi nell’età pediatrica e quindi ci sono sempre mento “untori”. Detto ciò, va però ammesso che sono ancora tanti gli italiani a letto a causa dell’influenza di aprile o di virus parainfluenzali che presentano gli stessi sintomi.

Anche se non si corre il rischio di vedere una massiccia diffusione dell’influenza primaverile come sta accadendo in Inghilterra (dove le autorità sanitarie hanno dovuto mettere in allerta la popolazione durante il periodo pasquale), non si può escludere di essere colpiti dal virus (il virus B ha fatto registrare il doppio dei casi rispetto al virus A) neanche a primavera inoltrata. I sintomi purtroppo sono sempre gli stessi, quelli che abbiamo imparato a conoscere nei mesi passati: aumento della temperatura corporea, stanchezza, dolori muscolari, brividi, raffreddore e mal di gola; quando si ha la sfortuna di essere colpiti da un virus intestinale si può andare incontro anche a dolori allo stomaco, diarrea e vomito.

Influenza aprile 2016: i rimedi e le cure

Ovviamente prima di prendere dei farmaci è necessario chiedere il parere del proprio medico. È normale che in questo periodo, con le giornate più belle e più lunghe, si fa molta meno attenzione sul versante della prevenzione: si tende a frequentare più spesso i luoghi affollati e i contatti con le altre persone aumentano. Si può comunque continuare a fare qualcosa per garantire il corretto funzionamento del sistema immunitario, ovvero dormire un giusto numero di ore, seguire una dieta equilibrata con tanta frutta e verdura, bere tanta acqua e fare un po’ di sport.

Se la prevenzione non basta e l’influenza di aprile non ci risparmia, bisogna pensare a quali sono i rimedi e le cure che possono aiutare a superare il periodo. Innanzi tutto, per il nostro bene e anche per quello degli altri, è necessario rimanersene a casa. Come detto, se si vuole prendere dei farmaci bisogna assolutamente prima parlare con il medico. Poi ci sono i sempre validi consigli per alleviare i sintomi e gli immancabili rimedi della nonna. Prima di tutto occorre riposo e bisogna rimanere al caldo per calmare i brividi; si deve bere molto e per favorire la respirazione di può ricorrere all’uso di un umidificatore (magari non proprio nella stanza dove si sta a letto, ma nei paraggi).

Per dare un po’ di sollievo all’apparato respiratorio possono venire in nostro soccorso i tradizionali suffumigi (detti anche fumenti), perfetti per contrastare sintomi come naso chiuso e mal di gola: basta un po’ di acqua bollente e degli oli essenziali come quello di eucalipto (oltre alle sue proprietà balsamiche è un efficace antibatterico e antivirale) e magari un cucchiaino di bicarbonato. Forse può non piacere a tutti, ma l’aglio è un amico prezioso quando non si è in gran forma. Chi ha dolori alla gola o tosse può ricorrere ad un altro classico della nonna, il latte caldo con il miele, sicuramente più apprezzato dai più piccoli rispetto all’aglio. Un altro alleato importante può essere lo zenzero, utile non solo per i dolori muscolari, ma anche per contrastare l’influenza intestinale.

Come contrastare il virus intestinale

inflenza intestinale aprile 2016A proposito di influenza intestinale, chi ne viene colpito tramite vomito e diarrea perde molti liquidi: è importantissimo reidratare l’organismo, quindi bisogna bere tanta acqua o assumere altri liquidi come, ad esempio, il tè all’anice o la camomilla (che risultano essere anche dei calmanti per lo stomaco) e il brodo di pollo, magari condito con aglio e peperoncino, durante i pasti. Sono assolutamente da evitare i condimenti pesanti, i formaggi e le fritture: si deve cercare di mangiare leggero, preferendo i cibi cotti al vapore. Seguendo questi consigli sarà più facile riprendersi dall’influenza di aprile, sperando di non dover avere a che fare anche con le allergie primaverili, ma questa è un’altra storia…

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta