Investire in Borsa a luglio 2015, sfruttando il momento negativo dell’economia in Europa

Pubblicato il 17 Lug 2015 - 8:55am di Redazione

La crisi economica si sta sviluppando in Europa in modo evidente in questo mese di luglio 2015, anche a causa dei problemi della Grecia e dell’incertezza che si respira sui listini europei. E’ anche per questo motivo che aumenta il numero di persone che provano a capire come investire in Borsa online sfruttando le notizie.

Sono molti ad essere affascinati dagli investimenti azionari e a seguire per anni le storie e le strategie di grandi personaggi come Soros o Buffet. Le loro esperienze insegnano che per essere profittevoli serve cambiare mentalità. Cerchiamo di capire come applicare i loro insegnamenti e utilizzarli per giocare in Borsa.

Derivati, sì o no?

Il trading con le opzioni binarie ha reso possibile investire nel mercato azionario anche per coloro che non hanno alcuna competenza. Come può un principiante giocare in Borsa senza avere esperienza? E’ un approccio molto pericoloso applicato da chi vuole fare soldi facili. In questo periodo lo è ancora di più, anche perché fare previsioni su alcuni mercati (data la situazione greca a luglio 2015) è ancora più problematico.

Con questo non si vuole demonizzare i derivati. Si tratta di uno strumento finanziario che ha dei rischi, ma che se sfruttato bene può dare molte soddisfazioni. Le stesse opzioni binarie costituiscono uno strumento molto facile da utilizzare e che permette di fare trading in modo semplificato.

Il trader deve prevedere, dato un asset di mercato, se questo raggiungerà una determinata soglia di prezzo, aumenterà di valore o diminuirà. Naturalmente questa operatività ha attirato l’attenzione anche di chi non ha alcuna competenza per negoziare e cerca il guadagno rapido sui mercati.

Il consiglio più adatto, nei tempi in cui ci troviamo, è di non cercare di guadagnare in tempi rapidi e non prendere le azioni come un gioco: è soltanto il modo migliore per fallire.

Investire in Borsa con le opzioni digitali, ne vale la pena?

Da quanto detto in precedenza si evince che le opzioni binarie costituiscono uno strumento finanziario di facile utilizzo ma dal rischio elevato. I rischi di perdita di capitale sono comunque elevati e l’investitore deve capire che sono molto concreti. Questo va puntualizzato, perché molto spesso questi strumenti vengono presentati come la soluzione definitiva al guadagno, magari da usare senza troppi sforzi.

Chi vuole investire in borsa sfruttando le opzioni ma anche i contratti per differenza non deve trascurare tutte le fasi propedeutiche all’investimento. E’ fondamentale analizzare i mercati e fare grandissima attenzione alle notizie, agli annunci delle banche centrali e di tutte quelle istituzioni che hanno a che fare con l’economia internazionale.

E’ bene applicarsi con grande passione e cercare di mettere a punto un piano d’azione da seguire scrupolosamente. Lo studio è molto importante e non va affatto trascurato, altrimenti si rischia di ridurre gli investimenti ad un gioco troppo rischioso.

Da dove partire? Dalle basi naturalmente, magari acquistando buoni testi e frequentando i forum di settore. Per lavorare in questo settore bisogna imparare a creare delle strategie, ad analizzare un grafico e a saperlo interpretare. La rete è un mezzo fantastico che ci può venire in aiuto.

I social network e l’economia a luglio 2015

E’ facile trovare siti in cui prendere spunti e confrontarsi con gli altri utenti anche sui social network. Facebook e Twitter sono una miniera di informazioni, tant’è che ci sono società che stanno mettendo a punto dei software per ricavare conoscenza dai tweet degli utenti in modo automatico per poi ricavarne spunti per investire in Borsa.

Ci sono poi moltissime aziende che stanno organizzando Webinar (ovvero corsi video in streaming) quasi sempre aperti a tutti gratuitamente, molto utili soprattutto se si è all’inizio del proprio percorso di investitori. Sfruttare queste grandi opportunità significa accumulare esperienza e partire con il piede giusto anche in tempi di crisi economica.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta