Invictus Scommesse: opinioni e recensioni sull’algoritmo di pronostici

Pubblicato il 16 Mar 2017 - 10:16am di Ubaldo Cricchi

In questi giorni si sente parlare di Invictus Scommesse: cerchiamo di conoscere meglio questo algoritmo sui pronostici e proviamo a capire se funziona dando un’occhiata alle opinioni e alle recensioni presenti sul web. In Italia siamo tutti tifosi: il calcio la fa da padrone, ma sono tanti gli sport che hanno un importante seguito; la passione per le varie discipline è accompagnata dall’amore per le scommesse e sono davvero tante le persone che ogni giorno fanno le loro puntate. Qualcuno sarà contento per aver azzeccato il pronostico, mentre qualcun altro magari si sta disperando per aver visto sfumare all’ultimo minuto quella che sembrava una schedina vincente. Ma l’intelligenza artificiale di Invictus può dare una mano agli scommettitori.

>>> CLICCA QUI E PROVA SUBITO INVICTUS SCOMMESSE SUL SITO UFFICIALE <<<

Cos’è Invictus Scommesse e come funziona

Il mondo delle scommesse è caratterizzato dall’incertezza e chi punta spesso si affida alle proprie sensazioni o al proprio tifo: insomma, tutto è basato sull’irrazionalità, anche se non mancano i giocatori che si affidano alle più svariate strategie per riuscire ad ottenere dei profitti. L’algoritmo di Invictus è stato creato da una squadra internazionale guidata da un team di esperti di statistica con l’obiettivo di fornire agli scommettitori abituali o casuali (anche a quelli che compilano per la prima volta una schedina) un nuovo strumento per fare le loro puntate con un’ottica più razionale. Ma di cosa si tratta? Bisogna chiarire che non stiamo parlando di un nuovo bookmaker, ma di un Bet Advisory che abbraccia un concetto che nel mondo della finanza viene sfruttato già da un po’, ovvero la saggezza delle masse.

In altri termini Invictus riesce a raccogliere i pronostici di alcuni dei migliori giocatori del mondo (circa 60.000 scommettitori sparsi in 70 Paesi del globo), seleziona le migliori giocate e le invia per email ai suoi utenti iscritti. Ogni giorno l’algoritmo raccoglie un’enorme quantità di dati che vengono analizzati e correlati per poter comunicare agli utenti dei pronostici professionali; bisogna dire che le strategie consigliate da Invictus sono personalizzate (variano da utente ad utente) in relazione alla propensione al rischio mostrata dall’iscritto. Gli abbonati hanno diritto ad un minimo di quattro consigli ogni mese: al momento della sottoscrizione dell’abbonamento si deve decidere la somma che si intende puntare ogni mese. Invictus si pone l’obiettivo di far guadagnare ai propri abbonati almeno il 10% del budget investito: nel caso in cui questo traguardo non venisse raggiunto, l’utente ha diritto ad un rimborso rappresentato da un mese di abbonamento gratis.

Recensioni e opinioni su Invictus, algoritmo per pronostici vincenti

Anche se i sistemi di Bet Advisoring non sono certo una novità, Invictus rappresenta qualcosa di diverso nel mondo del betting, infatti mai prima d’ora erano stati applicati strumenti di questo tipo, ovvero in grado di fornire consigli basandosi sull’opinione di un enorme numero di grandi scommettitori e non sulle impressioni di una sola persona. La componente matematica e razionale di Invictus impedisce al singolo giocatore di farsi condizionare dalle proprie considerazioni personali e l’efficacia dell’algoritmo è dimostrata da alcuni dati che sono già stati resi noti: ha ottenuto un success rate dell’82% (quello teorico si ferma al 65%), sono già più di 1.000 gli utenti abbonati e più di 10 milioni le schedine studiate e analizzate, con un totale di 780.000 euro vinti solo nel corso dell’ultimo mese.

>>> SITO UFFICIALE INVICTUS SCOMMESSE: CLICCA QUI E ISCRIVITI <<<

Quelli che abbiamo appena visto sono numeri che sembrano destinati a crescere ancora: gli utenti più contenti sono ovviamente quelli che si sono avvicinati al mondo delle scommesse proprio grazie ad Invictus (prima magari stavano lontani dalle ricevitorie spaventati dalla poca esperienza e dalle ridotte probabilità di vittoria), ma anche quelli che possono essere chiamati scommettitori occasionali o non “seriali”, ingolositi dall’aumento delle probabilità di vincita.

Forse un po’ più di scetticismo magari si nota tra i grandi giocatori che nel tempo hanno elaborato delle loro strategie: l’amministratore di Nextwin (la società che ha lanciato Invictus sul mercato italiano dopo una fase di test durata ben sette mesi) però si dice convinto che questa intelligenza artificiale riuscirà a convincere tutti anche grazie alla formula “soddisfatti o rimborsati”.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta