J-Ax, Maria Salvador è un irrefrenabile successo: video e significato del testo

Pubblicato il 21 Lug 2015 - 2:25pm di Patrizia Monaco

J-Ax con la sua Maria Salvador continua a dominare le classifiche italiane. Il video è record di visualizzazioni ma non tutti conoscono il significato del testo dello zio.

j-ax

Per moltissime persone J-Ax negli anni 90 e duemila rappresentava una sorta di fratello. Riusciva perfettamente ad immedesimarsi nella voglia di leggerezza che contraddistingueva gli adolescenti italiani facendo comunque sempre luce sui problemi e le ipocrisie della società. Insieme a Dj Jad ha dato vita agli Articolo 31 e da lì una lunga serie di successi tra cui Gente che spera, Tocca qui, Domani Smetto e Ohi Maria.

Adesso che il genere rap in Italia è letteralmente esploso, più come moda che come reale talento o passione di chi se ne fa portatore sui palchi, in molti avevano pensato che J-Ax fosse finito. Ed invece eccolo Alessandro Aleotti, adesso detto “lo zio”dai tanti adolescenti che si stanno avvicinando alla sua musica da qualche tempo. Non è certo tipo da “sole cuore amore” J-Ax, ma anzi resta una calamita di testi decisi e tematiche piene di spunti di riflessione. La leggerezza non manca, è ovvio, ma non si cade mai nella banalità. Un pizzico di talent show, una spolverata di polemica in ambito politico, aggiungiamoci la sua amicizia con Fedez (idolo delle ragazzine ma con un certo talento per la scrittura dei testi) ed ecco che la pozione magica per tornare sulla cresta dell’onda, è servita. L’ultimo album di J-Ax, Il bello d’esser brutti è da mesi in vetta alle classifiche italiane e da lì non intende schiodarsi. Tante le collaborazioni che hanno contribuito alla nascita del disco, tra cui quelle con Max Pezzali, Neffa, Club Dogo e Nina Zilli. Ma il duetto che sta portando maggiormente il nome di J-Ax ad occupare le cime più alte dell’olimpo musicale italiano, è quello con Il Cile. Da qui infatti è nata Maria Salvador, il brano che sta spopolando in lungo e in largo, contando numerosi passaggi in radio e milioni di visualizzazioni su Youtube.

Maria Salvador, il significato del testo scritto da J-Ax

j-ax

Il titolo dell’album Il bello d’esser brutti è tipico di J-ax che per dar man forte alla propria popolarità non ha di certo puntato sulla bellezza o sugli occhiali da sole utilizzati dai tanti rapper italiani anche quando fuori è completamente buio. La carta vincente di J-Ax è il suo essere se stesso, senza troppi lustrini o manovre di marketing. In Maria Salvador torna a dichiarare il suo amore per Maria, già nota per essere protagonista del precedente brano Ohi Maria. Maria non è altro che la marijuana, tabù per alcuni esponenti politici italiani ma non per J-Ax che non ha mai nascosto la sua passione per la famosa foglia verde. Una delle prima occasioni in cui il cantante si è esibito con Maria Salvador è stata quella sul palco di Amici, ed è stato divertente sentirgli dire alla De Filippi : ”tu sai che anche io sono amico di Maria, finalmente adesso ho conosciuto anche quella bionda”.

j-ax

Il significato di Maria Salvador gira quindi proprio intorno alle abitudini quotidiane di J-Ax che più volte nel testo torna a sottolineare l’ipocrisia della società italiana che solleva vespai se si parla di legalizzare la marijuana. Dal suo punto di vista, J-Ax vede solo tanto nervosismo ed ansie nelle persone che lo circondano quando, secondo lui, basterebbe essere amico di Maria per vivere in totale rilassatezza. Si parte dalla sveglia mattutina e quindi dal notare già nei commenti sui social tutta la repressione che regna nelle persone che passano la giornata a denigrare gli altri senza motivo, giusto per il gusto di criticare facendosi scudo dietro ad una tastiera. Da qui “non è verde solo l’invidia che divora la società” ma verde è anche la marijuana che invece spegne il nervosismo dello zio con il metodo Bob Marley (fumando). Secondo J-Ax sono molto più drogati coloro che fanno la fila dalla mattina presto per acquistare prima degli altri l’ultimo prodotto della Apple. Richiama i propri problemi con la Digos e qui esprime tutta la sua necessità di avere l’avvocato di Andreotti e Amanda Knox, tristemente celebri per aver avuto contro numerose prove che li incastravano in diversi crimini, ma riusciti comunque a rimanere fuori dal carcere. Nel testo di Maria Salvador c’è poi un aneddoto raccontato da J-Ax in cui durante una vacanza, lascia alla propria vicina il compito di controllare la sua nuova pianta di rosmarino (ma che in realtà è marijuana) e la donna decide di utilizzare la spezia verde per condire il pranzo di Pasqua da portare in chiesa. Da qui la nonna allucinata che duetta con il prete che nel frattempo mette i dischi. Ovviamente si tratta solo di un sogno, perché al suo risveglio, J-Ax ritrova la società italiana in cui l’uso della marijuana risulta essere ancora illegale. Infine, nel ritornello cantato da Il Cile, viene citato nel testo il termine tetraidro-rivoluzione che va così ad unire il termine tetraidrocannabinolo (THC, il principio attivo della marijuana) con quello di rivoluzione e quindi di legalizzazione della Maria Salvador.

Vi lasciamo con il video del brano e vi invitiamo a visitare la pagina ufficiale di J-Ax per tenervi aggiornati sui prossimi appuntamenti che porteranno la sua musica in giro per l’Italia.

Info sull'Autore

Nata nella provincia di Roma, è trascorrendo l'adolescenza nella capitale che inizia a coltivare la propria passione per il giornalismo. Amante della bella musica, della buona politica e dell'impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la sua innata curiosità muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione.

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Stefano 7 settembre 2015 at 11:04 - Reply

    Gran bell’articolo, chiaro ed esaustivo: pur avendo compreso il significato della canzone in linea di massima, tante cose non le conoscevo, come il nome del principio attivo della cannabis… adesso, invece, grazie a te, mi posso spiegare ogni singola strofa di questo testo davvero accattivante: complimenti vivissimi, e grande J-Ax!

Lascia Una Risposta