Sanzioniamo La Sapienza!

Pubblicato il 28 Mag 2013 - 8:19pm di Redazione

Storie di ordinaria follia nel più grande ateneo d’Europa

sapienza

 

Udite, udite, dalla Sapienza stanno arrivando delle ingiunzioni di pagamento a più di mille studenti appartenenti alle fasce più basse di reddito (controlli delle prime tre fasce), accusati di aver dichiarato una fascia ISEE inferiore alla propria, e che quindi avrebbero pagato meno tasse rispetto a quelle dovute (50 euro in meno l’anno, questo il ‘beneficio’ evaso).

La sanzione che gli studenti dovrebbero pagare per questo errore di dichiarazione è totalmente sproporzionata e ingiusta: si basa sul calcolo del 50% della seconda rata della fascia massima (34esima fascia corrispondente a un ISEE maggiore di 99.000 euro), più una sovratassa universitaria di 1500 euro, il tutto da salvare entro 30 giorni dall’arrivo dell’ingiunzione (le multe vanno dai 2500 euro ai 4000 euro).

La pena in cui incorrono i presunti evasori fiscali, più volte minacciati di denuncia all’autorità giudiziaria, è il blocco della carriera universitaria, del recupero dei crediti e, come se non bastasse, l’esclusione per il futuro da agevolazioni allo studio come borse, riduzioni e calcolo delle tasse in base al reddito. 

La risposta alle proteste e alle richieste di chiarimento da parte del Magnifico rettore e dei suoi sottoposti è stata chiara: porte chiuse e minacce di denuncia. Da far presente che nelle facoltà di Roma Tre e Tor Vergata, le multe che vengono emesse in questi casi contano la differenza non pagata, quindi 50 euro, più una mora che va dai 100 ai 200 euro, distinguendo CHIARAMENTE una falsa dichiarazione da un mero errore.

In un’università sempre più dismessa e martoriata dai tagli i veri evasori e criminali sembrano essere solo gli studenti, quando invece il Rettore della Sapienza è da mesi sotto inchiesta giudiziaria, accusato di reati ben più gravi di un’evasione in buona fede di 50 euro.

Chiediamo che vengano riviste le situazioni individuali di ogni studente e che vengano cancellate le multe erogate fino a oggi.  

 

GIOVEDÌ 30 MAGGIO 2013

PRESIDIO sotto al Rettorato della Sapienza h. 10.00

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta