Miss Italia 2015, vince Alice Sabatini, la ragazza che voleva nascere in guerra: polemiche e flop ascolti

Pubblicato il 21 Set 2015 - 3:54pm di Andrea Mollas

Alice Sabatini è la vincitrice di Miss Italia 2015, in una 76esima edizione in cui non sono di certo mancate le polemiche.

Miss Italia 2015

E’ andata in scena ieri al Pala Arrex di Jesolo la finale di Miss Italia 2015, giunta alla sua 76esima edizione e trasmessa in prima serata su La7, con Simona Ventura conduttrice della competizione per il secondo anno consecutivo. Vincitrice di quest’anno è stata Alice Sabatini, 18 anni, nata a Montalto di Castro (Viterbo) e una passione smisurata per il basket, tant’è che la ragazza si è fatta tatuare sull’anca destra l’immagine di Michael Jordan. Con questa vittoria Alice Sabatini riporta lo scettro di ragazza più bella nel Lazio dopo 15 anni di attesa (l’ultima è stata Tania Zamparo nel 2000) in un edizione dove però la polemica è stata la protagonista indiscussa della serata.

Miss Italia 2015 è Alice Sabatini, la ragazza che voleva vedere la guerra

18 anni, 1.78 di altezza e fisico da vera sportiva, Alice è diplomata in Biotecnologie Sanitarie, con il sogno un giorno di riuscire a trovare un lavoro che le permetta di visitare il mondo, senza abbandonare il suo sogno più grande, il cinema.

Eppure, se all’apparenza può sembrare una ragazza con la testa sulle spalle, alcune sue dichiarazioni hanno fatto storcere e non poco il naso a molti. Perchè? E’presto detto: ad una domanda posta da Claudio Amendola (giudice della serata insieme a Vladimir Luxuria e Joe Bastianich), precisamente “in quale periodo storico ti piacerebbe vivere?“, la Sabatini ha risposto senza giri di parole: “vorrei nascere nel 1942, durante la Seconda Guerra Mondiale. Abbiamo pagine e pagine che parlano di questo e io avrei voluta viverla per davvero“. Tempo di aver pronunciato queste parole che i social network sono stati presi d’assalto da gente scandalizzata dalle parole uscite dalla bocca di un aspirante miss, visto che probabilmente in molti si aspettavano la classica pace nel mondo.

Miss Italia 2015 è un flop, a nessuno interessa chi è la più bella d’Italia

E non finisce qui. Perchè se Alice Sabatini ha avuto un uscita tutt’altro che felice, anche durante la sua incoronazione un altra ragazza ha avuto modo di finire in rete: infatti alle spalle della nuova miss un’ altra concorrente, probabilmente presa da un attacco d’invidia, ha detto in maniera alquanto acida: “doveva vincere quell’altra“.

Non una serata felice dunque per un programma che ormai ha perso molto dell’appeal che aveva ottenuto negli anni precedenti. Neanche i nomi dei giudici presenti e la presenza di un vulcano come Massimo Ferrero (ospite d’onore della kermesse) hanno aiutato a risollevare una trasmissione condannata dai numeri: 857.000 spettatori per un 5,13 % di share. Evidentemente a nessuno interessa più sapere chi sia la più bella d’Italia.

Info sull'Autore

Nato a Roma, 23 anni, laureando in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'università "La Sapienza" di Roma. Aspirante giornalista, grande passione verso lo sport e la scrittura, sempre alla ricerca di novità da raccontare. Collaboro con la testata giornalistica Corretta Informazione.it.

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Leone 25 settembre 2015 at 03:30 - Reply

    Almeno ha ricordato che i maschi hanno il dovere di andare in guerra per le loro donne, un dovere purtroppo dimenticato dalla giovane generazione di maschi. Lei infatti non ha detto che sarebbe voluta vivere durante la seconda guerra mondiale per combattere, ma per stare a casa, giustamente in quanto donna, anche se dimentica che le donne sono le principali vittime di ogni guerra.

Lascia Una Risposta