Mutui agevolati per giovani coppie, le soluzioni del Fondo garanzia e della Cassa Depositi e Prestiti

Pubblicato il 6 Gen 2016 - 9:07am di Ubaldo Cricchi

Le giovani coppie hanno tante speranze e desideri, come quello di comprare una prima casa: per loro c’è la possibilità di ottenere dei mutui agevolati seguendo strade diverse. Prima di tutto c’è la possibilità di richiedere i finanziamenti garantiti dallo Stato al 50%, poi ci sono dei bandi promossi dalle varie amministrazioni per l’erogazione di prestiti e aiuti riservati alle giovani coppie e infine ci sono le agevolazioni offerte dalla Cassa Depositi e Prestiti.

Fondo di garanzia: finanziamenti garantiti dallo Stato al 50%

Le giovani coppie che presentano determinati requisiti, ma anche le famiglie numerose, i genitori single con figli che non hanno raggiunto la maggiore età e gli under-35 che hanno un contratto di lavoro atipico possono accedere al Fondo di garanzia. Il budget complessivo era di 15 miliardi, ma fino ad ora sono stati concessi solo 125 milioni di euro in mutui (e una cifra simile è in via di risoluzione). Lo scopo del Fondo è quello di concedere garanzie fino al 50% della quota capitale dei mutui ipotecari (che non superino l’ammontare di 250.000 euro) per l’acquisto di immobili non di lusso che diventeranno la prima casa del mutuatario.

Mutui agevolati con Cassa Depositi e Prestiti: caratteristiche del Plafond casa e requisiti per accedere

Per rendere più agevole l’accesso al mutuo c’è anche la soluzione proposta dalla Cassa Depositi e Prestiti, ovvero l’operazione Plafond Casa. Le 70 banche convenzionate possono concedere finanziamenti per l’acquisto o la ristrutturazione di immobili destinati a diventare la casa di giovani coppie, famiglie con disabili o nuclei familiari numerosi. Tramite un accordo con l’Abi, la Cassa Depositi e Prestiti ha messo a disposizione 2 miliardi di euro che le banche dovranno utilizzare per dare un sostegno sia alle famiglie (anche quelle di fatto) che al mercato immobiliare residenziale, permettendo l’accesso a mutui agevolati di una durata massima di 30 anni.

Tutti i residenti in Italia possono accedere al Plafond Casa, ma la precedenza verrà data ad alcune categorie di richiedenti, ovvero le giovani coppie (coniugi o conviventi da almeno due anni in cui almeno un componente non abbia superato i 35 anni e l’altro i 40), le famiglie numerose con almeno te figli e i nuclei familiari di cui fa parte una persona disabile. I mutui agevolati vengono concessi per l’acquisto della prima casa e per la ristrutturazione e i lavori per il miglioramento dell’efficienza energetica dell’abitazione (in questo caso gli incentivi previsti dalla legge rimangono salvi).

La durata del finanziamento può essere di 10, 20 o 30 anni, mentre l’importo massimo che può essere richiesto dipende alla finalità: possono essere concessi mutui fino a 100.000 euro per i lavori di ristrutturazione e gli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica; 250.000 euro è l’importo massimo finanziabile per l’acquisto di una prima casa; 300.000 euro è il limite per chi acquista la casa e deve fare interventi di ristrutturazione e miglioramento dell’efficienza energetica.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta