Obbligo catene a bordo dal 15 novembre 2015, ecco quali città e regioni riguarda questa data

Pubblicato il 11 Nov 2015 - 2:34pm di Ubaldo Cricchi

Dal 15 novembre 2015 (fino al 15 aprile 2016) scatterà l’obbligo di portare le catene a bordo, ma la regola non viene applicata nello stesso modo in tutte le regioni: cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su cosa dice la legge, a cosa va incontro chi non la rispetta, e dove verrà applicato l’obbligo.

Catene a bordo o pneumatici invernali dal 15 novembre 2015

La legge sull’obbligo di catene a bordo (o pneumatici invernali montati) ha validità su tutto il territorio italiano, ma sono le singole regioni a decidere come applicarla. Il periodo di validità e le strade dove scatta l’obbligo catene può variare non solo passando da una regione all’altra, ma anche tra province e tra comuni.

In linea generale nei paesi montani l’obbligo di catene a bordo vige dal 15 novembre fino al 15 aprile, ma in zone diverse d’Italia scatta con qualche giorno di ritardo (o di anticipo). L’obbligo è segnalato sulla strada con l’apposita segnaletica verticale; gli avvisi sono validi anche al di fuori del periodo indicato quando le condizioni meteorologiche sono caratterizzate da formazione di ghiaccio o precipitazioni di carattere nevoso.

Obbligo catene a bordo: strade e regioni

Queste sono le principali strade in cui vige l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo:
Valle d’Aosta: l’obbligo va dal 15 ottobre al 15 aprile sul Traforo T1 dal chilometro 9.550 all’imbocco sul Traforo T2, sull’Autostrada A5 nel tratto Quincinetto-Aosta e nel tratto da Aosta al Traforo.

Piemonte: dal 15 ottobre su Autostrada A6 nel tratto Marene-Savona, Autostrada A32 dal km 35.000 al km 72.385, sulle Strade Statali SS20 (nel tratto Borgo San Dalmazzo-Confine di Stato), SS21 (da rgentera a Confine di Stato), SS659 (dal km 26.000 al km 41.700). Dal 15 novembre scatta l’obbligo catene su tutte le strade provinciali delle province di Biella e di Verbano Cusio Ossola.

Lombardia: dal primo novembre al 30 aprile obbligo catene o pneumatici invernali sulle strade di montagna (in particolar modo su parte della SS42 e sull’intera SS39); dal 15 novembre anche su SS38 e SS 37. In provincia di Cremona dal 24 novembre al 31 marzo sulle strade provinciali SP21, SP26, SP33, SP37, SP38, SP39, SP40, SP43, SP44, SP47, SP53, SP80, SP83, SP84, SP87, SP88, SP95, SP96, SP CR10, SP CR234, SP CR235, SP CR343, SP CR415, SP CR498. In provincia di Lecco in tutte le strade provinciali quando si verificano nevicate. Nella provincia di Pavia dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno su SP35 km 79.650-81.370, SP596 dal km 2.100, SP96 km 1.100-1.900 e 6.050-7.800. In provincia di Varese dal 15 novembre al 15 marzo su tutte le strade provinciali.

Veneto: in caso di formazione di ghiaccio o precipitazioni nevose c’è l’obbligo di catene o pneumatici invernali sulle strade statali SS12, SS47, SS50, SS50 Bis Vr, SS51, SS51 Bis, SS52, NSA127, NSA215, NSA309, NSA317 e nelle strade regionali SR48, SR50, SR203, SR204, SR348, SR355.

Trentino Alto Adige: nella provincia di Bolzano l’obbligo vige su tutte le strade statali e provinciali durante i periodi di possibili formazioni di ghiaccio o precipitazioni a carattere nevoso. Nella provincia di Trento l’obbligo vige dal 15 novembre al 31 marzo su tutte le strade provinciali e statali.

Friuli Venezia Giulia: l’obbligo verrà attivato sulle strade regionali SR251, SR552, SR355, SS52, SR456, SR14, SR58, SR518, SR519.

Emilia Romagna: dal 1 novembre al 15 aprile l’obbligo vige sulle Autostrade A1 (nel tratto nodo Bologna e nel tratto Bologna-Arezzo), e A14 (nel tratto Bologna-Pesaro Urbino), sulla strada statale SS63 km 92.000-35.550 (dal primo novembre al 31 marzo) e in tutte le strade comunali di Modena, Sassuolo e Pavullo.

Liguria: dal primo novembre su Autostrada A7 (tratto Genova-Serravalle), A26 (Genova-Allacciamento con A27) e sulle strade provinciali SP32, SP58, SP71, SP225, SP333, SP523.

Toscana: per tutto il periodo invernale obbligo di catene sull’Autostrada A11 km 0-81.100. in provincia di Arezzo dal 15 novembre al 15 aprile su tutte le strade provinciali indicate dall’ordinanza. Dal 1 novembre su SS3 Bis Tiberina, Tangenziale Ovest d Siena, Raccordo autostradale Siena-Firenze, Raccordo autostradale Bettolle-Perugia, SS715, SS73, SS73 Var, SS679, SS680. Dal 15 novembre su SS12, SS62, SS63, SS64, SS67, SS223.

Umbria: obbligo di catene su strade statali SS3 Bis, SS675, SS79, SS79 Bis, SS 3 Flaminia, SS219, SS76, SS318, SS77, SS685, SS 73 Bis, SS205, SS448.

Marche: dal 15 novembre al 15 aprile obbligo di catene a bordo sulle strade statali SS16, SS16 dir/b, SS687, SS73 bis var, SS76, SS77, SS4, SS81 e sul Raccordo autostradale 11 Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli.

Abruzzo: dal 19 novembre al 14 aprile scatta l’obbligo in tutto il territorio de L’Aquila, sull’Autostradale 12 Chieti-Pescara, sulle strade statali SS16 Adriatica, SS80, SS84, SS153, SS696, SS714.

Lazio: Autostrade A14, A24 e A25, strade statali SS4, SS17.

Campania. Basilicata e Calabria: catene a bordo o pneumatici invernali dal 15 ottobre al 31 marzo sulla A3 Salerno-Reggio Calabria e sulle strade statali SS107, SS177, SS179, SS179 Dir, SS182, SS616, SS660, SS682.

Sanzioni per i trasgressori

Ricordiamo che chi non rispetta la Legge 120 (catene a bordo o pneumatici invernali a norma) va incontro a sanzioni, con multe che vanno dagli 80 ai 318 euro sulle Autostrade, 84 euro nelle altre strade e 41 euro all’interno dei centri abitati. Il Codice della Strada non fa distinzioni tra catene e pneumatici invernali, anche se le differenze tra i due sistemi sono tante; in linea generale si può dire che le catene permettono una maggiore trazione su fondi particolarmente scivolosi come il ghiaccio, mentre gli pneumatici invernali (che hanno un costo decisamente maggiore) sono la soluzione migliore quando c’è uno strato non troppo spesso di neve e si devono percorrere lunghe distanze.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta