Pasqua e Pasquetta 2016: data, idee su cosa fare e prime previsioni meteo

Pubblicato il 2 Mar 2016 - 9:03am di Ubaldo Cricchi

Si avvicina il periodo di Pasqua e Pasquetta 2016: le date del 27 e il 28 marzo, al di là dei significati religiosi, per molti italiani rappresentano il primo break del 2016, il primo momento di riposo dopo le feste natalizie; come da tradizione saranno tantissimi i nostri connazionali (e non solo) che decideranno di approfittare della pausa per concedersi una piccola vacanza o dedicarsi a qualcosa che gli permetta di staccare un attimo la spina dalla quotidianità. Ecco alcune idee e consigli su cosa fare in occasione di Pasqua e Pasquetta tenendo d’occhio anche le previsioni meteo.

Cosa fare a Pasqua e Pasquetta 2016: viaggi all’estero o gite in Italia

Prima di tutto facciamo chiarezza sulle date: Pasqua è il 27 marzo e Pasquetta il 28; considerando che si può sfruttare anche il sabato e che le scuole saranno chiuse quasi ovunque per sei giorni (dal 24 al 29) possiamo dire che il tempo per organizzare qualcosa c’è. Chi ha l’opportunità di sfruttare una settimana può prendere in considerazione l’idea di fare un viaggio verso mete un po’ più lontane; chi invece ha la possibilità di sfruttare solo il “weekend lungo” può optare per una trasferta sulla media distanza, magari verso le sempre attuali capitali d’Europa o i fantastici luoghi che solo la nostra Italia sa offrire; infine, per chi sceglie di spostarsi un solo giorno, è sempre valida la classica gita fuori porta.

pasqua sivigliaQuelli che hanno a disposizione una settimana per rilassarsi e risposarsi possono valutare anche l’opportunità di una crociera nel Mediterraneo: viaggiando all’interno di navi super confortevoli danno la possibilità di visitare i luoghi più affascinanti delle coste e le isole del Mare Nostrum. Per chi ha meno giorni liberi e preferisce spostarsi in aereo, tra le mete estere che possono essere raggiunte in tempi brevi e con costi limitati merita di essere segnalata Siviglia: la Pasqua (o sarebbe meglio dire l’intera settimana santa) nella città andalusa rappresenta il culmine di un lavoro che le confraternite portano avanti per tutto l’anno, una tradizione tra religione e folklore che rientra tra le più note e importanti del mondo.

Montagna, mare, città d’arte e altre idee

Per gli amanti della montagna le vacanze di Pasqua e Pasquetta possono anche essere sfruttate come ultima occasione per una vacanza sulla neve: molte località sciistiche rimangono attive fino ad aprile e nelle piste di alta quota la neve è ancora abbondante (senza contare che con le temperature meno rigide e con meno gente sui tracciati l’esperienza può risultare decisamente piacevole).

pasqua firenzeAnche in questo periodo le città d’arte vanno inserite tra le mete ideali; in più in questo periodo, oltre alla possibilità di visitare i luoghi classici, i monumenti e i musei, si può assistere anche ad eventi molto particolari: giusto per fare un esempio possiamo citare lo Scoppio del Carro a Firenze, una tradizione spettacolare che dura da più di trecento anni. Stanchi delle solite città? Nessun problema, l’Italia è piena di posti alternativi dall’incredibile fascino: dai caratteristici borghi ai parchi (difficile scegliere un solo luogo da indicare, ma ci limitiamo a segnalare il parco di Bomarzo, provincia di Viterbo), passando per i tantissimi luoghi romantici perfetti per le coppiette.

Chi abita nei pressi della costa, sperando che il tempo lo assista, può anche pensare di regalarsi una bella gita al mare; mete gettonatissime per un weekend all’insegna del relax sono anche le terme e i centri benessere. Chi tra Pasqua e Pasquetta non riesce a liberarsi per più di un giorno può comunque passare qualche ora di libertà, magari facendo un bel piacere alle sue papille gustative: un bel pranzo in agriturismo o una gita tra le cantine sono delle ottime alternative. Per le famiglie con bambini la soluzione ideale potrebbe essere quella di una gita in uno dei tanti parchi di divertimento presenti sul nostro Paese. Per chi vuole vivere l’aspetto religioso del periodo, un po’ in tutta Italia durante la settimana santa ci sono manifestazioni suggestive e coinvolgenti.

Secondo le previsioni meteo sarà un marzo instabile, occhio al cambio di orario

Ora che abbiamo elencato un po’ di idee su cosa fare, vediamo cosa dicono le prime previsioni meteo per Pasqua e Pasquetta 2016 (naturalmente le previsioni fatte con così tanto anticipo non possono essere accurate, quindi il consiglio è quello di tenersi sempre aggiornati man mano che si avvicinano le date). Purtroppo dopo un inverno dalle temperature decisamente miti a marzo il clima non sarà molto primaverile: per il momento nel weekend che precede la Pasqua sono previsti freddo e pioggia un po’ ovunque, ad eccezione di determinate aree (zona Nord-orientale della Sicilia e area Ionica); per Pasqua e Pasquetta invece in tutta Italia dovrebbero esserci temperature miti e giornate soleggiate. Un’ultima cosa: proprio nella notte tra il sabato santo e la Pasqua 2016 (ovvero tra il 26 e il 27 marzo) dovremo spostare le lancette dei nostri orologi un’ora avanti: torna l’ora legale.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta