Passame er sale di Luca Barbarossa, testo e significato: il cantautore racconta l’amore in romanesco

Pubblicato il 8 Feb 2018 - 2:45pm di Giacinta Carnevale

Testo e significato di “Passame er sale”, il brano di Luca Barbarossa in gara a Sanremo 2018 che racconta un amore in crescita e lo fa portando all’Ariston il dialetto romanesco. 

Sanremo 2018, Luca Barbarossa porta sul palco dell’Ariston il dialetto romanesco

Alla 68esima edizione del Festival di Sanremo c’è anche il romanesco grazie a Luca Barbarossa che torna all’Ariston con “Passame er sale”. Come anticipato per il cantautore romano è un ritorno nella celebre e storica kermesse canora italiana a distanza di sette anni dalla sua ultima partecipazione nel 2011. In quell’edizione di Sanremo Luca Barbarossa si presentò in coppia con Raquel Del Rosario con il brano “Fino in fondo” che si classificò solo ottavo senza riuscire a raggiungere il terzetto finale.

Questa sarà la nona partecipazione sul palco dell’Ariston per il cantautore che ha esordito al Festival nel lontano 1981 con la sua famosissima “Roma spogliata” che arrivò quarta. Luca Barbarossa poi è tornato a Sanremo per tre edizioni consecutive dal 1986 al 1988 ma la vittoria arrivò solo nel 1992 con “Portami a ballare”. Fu un successo che sorprese visto che riuscì a battere la favoritissima Mia Martini. L’artista romano poi partecipò nel 1996 con “Il ragazzo con la chitarra” e nel 2003 con “Fortuna”. Adesso Barbarossa ha scelto di portare a Sanremo un brano in romanesco. Per il Festival è una vera e propria novità visto che nella sua storia non c’era mai stata una canzone in dialetto romanesco.

“Passame er sale” sarà incluso nel nuovo album di Luca Barbarossa intitolato “Roma è de tutti” che uscirà domani, venerdì 9 febbraio. Dopo Sanremo invece, prenderà il via il Tour 2018 del cantautore romano che lo porterà ad esibirsi nei principali teatri italiani. La tournée partirà il 17 marzo dall’Auditorium San Domenica di Foligno e si concluderà il 29 giugno con un concerti in programma nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. I biglietti sono già disponibili sul circuito online di TicketOne e nei vari punti vendita autorizzati. Per la data di Roma si potranno acquistare solo un massimo di 4 tagliandi a persona. In tour nei teatri, Luca Barbarossa presenterà il suo nuovo progetto discografico oltre ai brani più famosi del suo repertorio. A seguire, ecco il calendario del tour 2018 di Barbarossa:

  • 17 marzo Foligno, Auditorium San Domenico
  • 18 marzo Rimini, Teatro Ermete Novelli
  • 21 marzo Napoli, Teatro Cilea
  • 24 marzo Genova, Teatro della Tosse
  • 26 marzo Milano, Teatro Dal Verme
  • 10 aprile Torino, Teatro Colosseo
  • 18 aprile Carpi (Mo), Teatro Comunale
  • 20 aprile Firenze, Teatro Puccini
  • 29 giugno Roma, Auditorium Parco della Musica – Cavea

Passame er sale, testo e significato del brano di Luca Barbarossa in gara tra i 20 Campioni

Per la prima volta in 68 anni di storia del Festival di Sanremo, sul palco dell’Ariston ci sarà un brano scritto e cantato in romanesco. Stiamo parlando di “Passame er sale”, la canzone di Luca Barbarossa che rende così omaggio alla sua Roma. Il pezzo è stato scritto dallo stesso cantautore romano e non racconta un amore che nasce o uno che finisce.

Barbarossa ha dichiarato che ha scelto di cantare l’amore in crescita, quello che da 20 anni lo lega a sua moglie. In “Passame er sale” il cantautore fa un bilancio positivo della loro storia d’amore con i suoi alti e bassi, le liti e le riappacificazioni ed i piccoli gesti quotidiani. “Se semo amati, feriti, traditi e accarezzati […]se semo persi inseguiti impauriti e in lacrime riconquistati”, così canta Luca Barbarossa nel suo brano sanremese. Domani, nella serata dei duetti ad accompagnare il cantautore sul palco ci sarà l’attrice romana e sua cara amica, Anna Foglietta ed insieme daranno vita ad un’esibizione davvero speciale. In attesa di ascoltarli, vi lasciamo con il testo completo di “Passame er sale”:

Info sull'Autore

Aspirante giornalista, la mia passione per la scrittura nasce fin dai tempi del liceo. Attualmente sono redattrice delle sezioni Cinema e Spettacolo, Musica e Moda e Cultura di CorrettaInformazione.it. Tra le cose che amo ci sono il calcio, la musica, le serie tv ed il cinema.

Lascia Una Risposta