Prestiti in un’ora online e senza busta paga: come ottenerli?

Pubblicato il 31 Mag 2018 - 2:29pm di Tiziana Biviano

A seguire elencheremo alcune simulazioni di prestiti immediati con concessioni in un’ora senza busta paga dei quali potrete approfittare direttamente inviando la vostra richiesta online e senza necessariamente essere in possesso della busta paga.  Anche se si tratta comunque di un prestito semplice, bisogna in ogni caso soddisfare alcuni fondamentali requisiti, come il non avere ipoteche sulla propria casa, o il non essere iscritto all’interno del registro di cattivo pagatore. Scopriamo a chi è possibile allora fare riferimento se si possiedono i requisiti di base per l’avvio della pratica di cessione del denaro.

Banche e finanziarie che concedono prestiti in un’ora

Semplicemente online, sono molte le finanziarie e i vari istituti di credito che elargiscono i prestiti in maniera rapida e senza avere troppi intoppi burocratici, e ne è un esempio la società Directafin, alla quale per via telematica si possono richiedere fino ad un massimo di 3 mila euro; scopriamo come ottenere allora il finanziamento. Basta selezionare la dicitura che indica di avviare la richiesta di un prestito online per riuscire subito ad inserire nell’apposito simulatore la somma che si desidera ottenere. Supponiamo che un cliente disoccupato e non in possesso della busta paga, voglia richiedere un mini prestito di 2 mila euro, ed ecco che questi potranno essere rimborsati così come segue: si parte da un minimo di ventiquattro rate mensili del valore di poco meno di 90 euro, fino ad arrivare invece ad un’estensione massima di 120 rate del valore ipotetico di meno di 20 euro al mese. La Directafin applica ai suoi prestiti online i seguenti tassi di interesse: TAN fisso al 4,20 %, e TAEG fisso al 5,71 %. Per ricevere in ogni caso un preventivo online immediato, è sufficiente contattare l’assistenza o compilare il modulo online con i relativi dati.

Il non essere in possesso di una busta paga può comunque intralciare la via all’ottenimento del denaro per via telematica e non solo, ragione per la quale, trattandosi spesso di prestiti immediati da ottenere in giornata che in ogni caso non superano le 10 mila euro, alcuni istituti di credito tendono ad inserire come requisito fondamentale ai fini della percezione del denaro, quello di possedere un garante, che inteso sia come oggetto bene prezioso, che come persona, possa essere in grado di colmare le lacune del finanziamento che potrebbe lasciare l’intestatario in prima persona. Considerate anche che spesso, come garante, si fa riferimento semplicemente ad un gioiello, un quadro, o un abito di valore che può tranquillamente e facilmente essere rivenduto dalla banca in caso di mancato pagamento del mini prestito. Un’altra finanziaria leader nell’elargire prestiti in un’ora, è la Cofidis. Andiamo ad analizzare nei paragrafi che seguono alcune sue simulazioni con applicati i rispettivi tassi di interesse tutt’oggi in vigore.

I finanziamenti della Cofidis sono rinomati soprattutto per quanto concerne la loro flessibilità; basti infatti pensare che è possibile anche per i piccoli finanziamenti di 2 mila euro, posticipare il pagamento della rata mensile e non andare così incontro a clausole o more eccessiva da dover sostenere. Come se non bastasse, a differenza di altre banche, il cliente non dovrà nemmeno sostenere alcuna spesa di attivazione, extra o si istruttoria, relativa all’apertura del credito. Supponiamo allora che il cliente necessiti di un mini prestito di 4 mila euro, che con l’applicazione dei seguenti tassi di interesse: TAEG al 10,65, e TAN al 9,988%, potrà restituire nelle modalità di 70 euro di rata fissa per una durata di 72 mensilità, oppure 80 euro di rata per una durata di 60 mesi, oppure ancora 48 mesi di prestito da rimborsare con una rata di 100 euro al mese, ed infine ancora 36 mensilità con una rata di poco più di 120 euro al mese. Anche in questo caso, per richiedere il preventivo del finanziamento in maniera diretta dalla società, sarà sufficiente compilare il form con i dati personali e proseguire con l’inoltro della richiesta per via telematica.

Quali banche elargiscono prestiti in un’ora senza busta paga?

I prestiti immediati si possono anche richiedere alle piccole banche online, che normalmente si assicurano del fatto che il cliente non sia un cattivo pagatore, e non pongono ostacoli nella non presenza della busta paga, quanto meno per i cosiddetti micro prestiti che non superano di solito la cifra di mille euro. Ad esempio presso la banca online Wonga, un ipotetico cliente può ottenere facilmente online e in meno di due ore del denaro già sul proprio conto corrente; supponiamo infatti che si desideri ricevere un prestito di 600 euro, questo potrà essere rimborsato dal cliente massimo in 30 giorni, e già semplicemente navigando nel sito ufficiale della società, che troverete solo in lingua originale, inserendo nell’apposita schermata la cifra che si vuole ottenere, in maniera automatica appariranno sullo schermo anche l’ammontare degli interessi che si dovranno restituire alla Wonga, così come anche l’intera somma totale che ci si ritroverà a restituire a pagamento ultimato. Ecco allora che i tassi di interesse di norma applicati dalla Wonga si aggirano attorno al 7,00% di TAN, e al 9,00% di TAEG. Come ci si rende però conto dell’affidabilità dei clienti?

L’innovativo sistema digitale della Wonga, fa si che la ditta stessa venga a conoscenza dell’affidabilità dei clienti, soffermandosi ed analizzando quelle che sono alcune transazioni anche di semplici pagamenti, effettuati dal cliente nell’immenso mondo del digital marketing. Fatto ciò, se si supera questo piccolo passaggio, si potrà beneficiare del denaro in meno di un’ora e direttamente sul proprio conto corrente. Le testimonianze a proposito di questa nuova start up sono tutte estremamente positive, ma se si ha invece voglia di fare riferimento ad una vera e propria banca, come richiedere allora in tal caso la somma della quale si necessita? Si chiama Motus Quo, un altro istituto di credito nato di recente che è in grado di assicurare al proprio cliente un mini prestito da restituire in piccole rate mensili con una pratica all’insegna della trasparenza. Il minimo di euro da poter richiedere in tal caso è esattamente di 500 euro, e si legge già all’interno del foglio illustrativo, che al cliente verrà addebitato il 3% rispetto alla somma del prestito, da considerare come commissione. Non  ci saranno poi da sostenere altre spese extra rispetto all’ottenimento del credito. Ipotizziamo che si richiesta a questa finanziaria un mini finanziamento di mille euro, e che questo andrà rimborsato così come segue: in diciotto rate mensili del valore di poco meno di 60 euro, oppure ancora in 21 rate al mese da 50 euro, o in 24 rate da 40 euro al mese, o infine l’estensione massima del credito potrà essere richiesta di 36 rate mensili da poco più di 30 euro al mese. In questi casi, con i piccoli prestiti online immediati richiesti alla Motus Quo, i tassi di interesse da applicare sono i seguenti: tan al  5,91%, e taeg al 6,07%.

Può spesso accadere però che alcune banche per la concessione del denaro in una maniera così rapida, seppur bassa, richiedano la residenza nella città della loro sede, oppure l’apertura di un conto corrente presso una delle loro filiali, cosa che invece non accade se il cliente richiede il finanziamento online o presso un istituto di credito. A tale proposito, una delle banche che propone un’altra soluzione sempre online per prestiti bassi e da ricevere in giornata in maniera immediata, è quella della Banca del Cantone Ticino, che elargisce finanziamenti anche senza garanzie. La soluzione si chiama cashgate CREDIT, e viene da tempo utilizzata dall’istituto per riuscire ad elargire piccoli finanziamenti anche in giornata ai propri clienti. Il  tasso d’interesse effettivo annuo può variare, ma di norma è compreso tra il l 9,9%,ed il 7,9%. Il denaro lo si potrà restituire in qualsiasi momento, come si evince dalla lettura del foglio illustrativo, e partendo da un minimo di 6, fino ad arrivare ad un massimo di 60 mesi. Più nel dettaglio questa soluzione prende il nome di credito privato, che si può elargire ai soli clienti di suddetta banca Ipotizziamo adesso che si riesce ad ottenere un piccolo prestito del valore di 4 mila euro, che si potrà restituire: in 72 rate mensili del valore di 60 euro, oppure ancora in 84 rate mensili di poco più di 50 euro al mese, o in 120 mensilità da 50 euro al mese, ed infine in 160 mesi da rate di 40 euro.Le soluzioni insomma come avete potuto ben vedere per riuscire a ricevere sul proprio conto corrente un mini prestito anche fino a 3 mila euro esistono e sono svariate; tutto sta nel saper fare affidamento a quella che appare come la banca in grado di rispettare le vostre esigenze, e che anche non essendo in possesso della busta paga, accetta la dimostrazione o la firma di un garante.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta