Prestiti personali per spese mediche e sanitarie in aumento, in 6 mesi erogati 28.000 finanziamenti per le cure

Pubblicato il 19 Gen 2016 - 2:01pm di Ubaldo Cricchi

Sempre più italiani scelgono (o sono obbligati a scegliere) di richiedere prestiti personali per far fronte alle spese mediche e sanitarie: un’indagine condotta dal noto portale comparatore facile.it ha preso in esame più di 20.000 richieste di finanziamento tra quelle presentate nel periodo tra giugno e novembre 2015 e i risultati parlano chiaro.

Il 4% dei finanziamenti utilizzato per far fronte a spese mediche e sanitarie

Quasi nel 4% (3,82% per essere precisi) delle richieste di prestiti personali, infatti, erano indicate come finalità le spese mediche. In tutto si stimano 28.000 finanziamenti erogati a sostegno di pratiche sanitarie o estetiche, per un totale che supera i 340.000 euro. Le Regioni in cui è stata registrata la maggiore incidenza di questo tipo di prestiti personali sul totale dei finanziamenti concessi sono la Toscana e il Friuli Venezia Giulia (dove il dato supera il 6%), mentre le statistiche più basse sono state rilevate in Campania e Puglia (intorno al 2%). Come spiega l’a.d. di facile.it, Mauro Giacobbe, ricorrere a questa tipologia di finanziamento è ormai una pratica comune in Italia: se garantire le cure sanitarie o assistenziali per sé o per la propria famiglia diventa una cosa difficile da affrontare, la soluzione di dilazionare le spese in tempi più lunghi è un’opzione accettabile, sicuramente migliore dell’alternativa di rinunciare ai controlli e agli interventi che servono.

Prestiti personali richiesti per le cure: in media 6.600 euro per una durata di 58 mesi

L’importo medio richiesto è di 6.600 euro, con un periodo di rimborso abbastanza lungo di 58 mesi. Le motivazioni “mediche” che hanno spinto le persone a richiedere dei prestiti personali sono varie: gli impianti odontoiatrici per il richiedente o i suoi figli e la gestione di terapie di lunga durata sono gli esempi classici, ma non mancano le domande per far fronte alle operazioni di chirurgia estetica o a trattamenti di bellezza. L’età media delle persone che richiedono un prestito per le spese mediche è di 44 anni, più o meno in linea con l’età media di chi vuole ottenere un finanziamento per altre finalità, con uno stipendio medio di 1.500 euro.

In aumento le domande di prestito delle donne

Per quanto riguarda i soggetti che hanno fatto la richiesta di prestito personale per spese mediche e sanitarie, l’11% arriva da pensionati, ma il dato più importante è quello relativo alle domande provenienti dalle donne: in generale il 75% delle richieste di finanziamento arriva da uomini, ma nel caso di prestiti richiesti per questa finalità la forbice tra maschi e femmine si riduce parecchio, visto che il 39% delle domande è stato presentato da donne. Le femmine comunque richiedono importi leggermente inferiori (6.100 contro 6.900 euro), anche perché possono contare su uno stipendio più basso rispetto ai maschi (la disparità delle retribuzioni purtroppo è netta: 1.200 euro mensili per le donne, 1.700 per gli uomini).

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta