Probabili formazioni Serie A Corriere dello Sport 2017-2018: news calciomercato e Fantacalcio

Pubblicato il 17 Lug 2017 - 2:22pm di Ubaldo Cricchi

I ritiri sono già iniziati, alcune squadre hanno già giocato le loro prime amichevoli e a breve si inizierà a fare sul serio con gli appuntamenti ufficiali: vediamo quali sono secondo il Corriere dello Sport le probabili formazioni della Serie A 2017-2018, tenendo bene a mente che siamo ancora in pieno calciomercato; l’interesse per le ultime news e sulle trattative in corso è altissimo, con i tifosi e gli appassionati di Fantacalcio che non si vogliono perdere neanche un aggiornamento.

Le probabili formazioni della Serie A 2017-2018 secondo il Corriere dello Sport

Vediamo quelle che, al momento e secondo il Corriere dello Sport, sono le probabili formazioni della nuova stagione, procedendo ovviamente in ordine alfabetico. Iniziamo quindi con l’Atalanta, forse la sorpresa positiva più interessate dello scorso campionato, concluso con la meritata qualificazione in Europa League; tra i titolari sono partiti Kessie e Conti (entrambi al Milan), ma la società è riuscita a trattenere gli altri big; al momento la probabile formazione che verrà schierata da mister Gasperini dovrebbe essere un 3-4-1-2 con Berisha in porta, Toloi, Caldara e Masiello in difesa, Castagne (in arrivo dal Genk), Cristante, Feuler e Spinazzola in mezzo al campo; Ilicic (preso dalla Fiorentina) avrà il compito di innescare Petagna e Gomez. Il mercato non è finito e tra gli obiettivi figurano nomi di rilievo come quelli di Rincon dell Juventus, Giaccherini del Napoli e l’ex De Roon (attualmente al Middlesbrough).

Andiamo avanti e vediamo come si appresta ad affrontare il Benevento la sua prima stagione in Serie A; sono tanti i protagonisti della storica cavalcata della passata stagione che per fine prestito hanno lasciato la squadra campana: tra gli addii più importanti segnaliamo quelli di Cragno, Bagadur, Buzzegoli e Falco. È molto ricca anche la casella degli arrivi e mister Baroni dovrebbe schierare un 4-4-2 con Belec (arriva dal Carpi) in porta, Letizia (Carpi) e Di Chiara (Perugia) terzini con Camporese e Lucioni al centro della difesa; a centrocampo i confermati Ciciretti, Cibsah, Viola ed Eramo; in attacco il duo composto da Ceravolo e Puscas. Tra gli obiettivi più importanti ci sono il laziale Cataldi, Iemmello e Ragusa del Sassuolo e D’Alessandro dell’Atalanta. Interessante il calciomercato del Bologna, che l’anno prossimo non potrà contare su Dzemaili (trasferitosi al Montreal Impact alla fine della scorsa stagione), Oikonomou e Rizzo; Donadoni potrebbe schierare un 4-2-3-1 con Mirante in porta, Mbaye e Masina sulle fasce con i nuovi De Maio (Anderlecht) e Gonzalez (Palermo) al centro della difesa; sulla mediana ci saranno Taider e il neoacquisto Poli (Milan), mentre sulla trequarti Di Francesco, Verdi e Krejci agiranno alle spalle di Destro. Mandragora è l’obiettivo di calciomercato più importante al momento.

News di calciomercato e obiettivi delle 20 squadre

Tanti nuovi arrivi per il Cagliari di Rastrelli, che non avrà più a disposizione Bruno Alves (andato ai Rangers di Glasgow), Fossati (Verona) e Di Gennaro (svincolato). Il modulo scelto dal tecnico dei sardi dovrebbe essere il 4-3-2-1, con Cragno (tornato dopo il prestito al Benevento) tra i pali, Isla (molto vicino all’addio secondo le ultime indiscrezioni), Pisacane e i due ex interisti Andreolli e Miangue in difesa; Cigarini (Sampdoria) completa il centrocampo con Ionita e Barella; Sau e Joao Pedro appoggeranno il bombero Borriello. Nella lista degli obiettivi figurano tanti divensori, da Cannavaro (Sassuolo) a Burdisso (ex Genoa), passando per lo juventino Romagna e il sampdoriano Regini; per il centrocampo piacciono Mandragora e Memushaj. Non fanno più parte del Chievo di Maran Gapkè, De Guzman e Spolli; guardando la casella degli arrivi si legge una sfilza infinita di nomi, ma al momento la probabile formazione ricalca l’undici della passata stagione, con Sorrentino utimo baluardo, Frey, Gamberini, Dainelli e Gobbi in difesa; Castro, Hetemaj e Radovanovic a metà campo; Birsa trequartista alle spalle di Inglese e capitan Pallissier. I difensori Struna (Palermo), Seck (Roma) e Antei (Sassuolo) sono gli obiettivi di mercato.

Il Crotone l’anno scorso è riuscito a guadagnarsi la salvezza con un eccezionale finale di stagione: alcuni protagonisti lasciano la squadra calabrese (Ferrari e Capezzi alla Samp, Crisetig al Bologna, Rosi al Genoa e Falcinelli al Sassuolo), ma ci sono diversi nuovi arrivi per Nicola, che dovrebbe schierare un 4-4-2 composto da Cordaz; Faraoni (arriva dall’Udinese), Ceccherini, Cabrera (ex Real Saragozza) e Martella; Rohden. Barberis, Suljic e Kragl (Frosinone); Tonev e Budimir (che torna dalla Sampdoria). I rossoblù puntano Mbaye del Bologna, Floro Flores del Chievo, Kishna della Lazio, Barba dell’Empoli e Grassi del Napoli e sperano di poter riprendere Trotta dal Sassuolo. Tante novità in casa Fiorentina, a cominciare dall’allentaore, che sarà Stefano Pioli; oltre a Salcedo (Chivas) e Tello (Barcellona) che salutano per fine prestito, lasciano la Viola Ilicic (andato all’Atalanta), Gonzalo Rodriguez e Borja Valero (Inter), ma i tifosi temono per la possibile cessione anche di Bernardeschi e Kalinic; la nuova probabile formazione per la Serie A 2017-2018 dovrebbe essere composta da Sportiello tra i pali, Bruno Gaspar (Vitoria) e Maxi Oliveira terzini con Vitor Hugo (Palmeiras) e il nuovo capitano Astori centrali difensivi; a metà campo Badelji e Vecino, con Chiesa, Saponara e Bernardeschi sulla trequarti, alle spalle di Kalinic. La società è alla ricerca di nomi nuovi per l’attacco: si parla di Simeone (Genoa), Nestorovski (Palermo) e Politano (Sassuolo); per il centrocampo piacciono Sturaro (Juventus, potrebbe essere inserito nella trattativa per Bernardeschi), Giaccherini (Napoli), Freuler (Atalanta) e Baselli (Torino).

Il Genoa nel corso degli ultimi anni ci ha abituati a vere e proprie rivoluzioni ad ogni sessione di calciomercato: l’anno prossimo non ci saranno più Burdisso, Cataldi e Ntcham, mentre tra gli arrivi i nomi più importati sono quelli degli ex milanisti Bertolacci e Lapadula; Juric dovrebbe schierare un 3-4-3 con Perin in porta, Spolli (arriva dal Chievo), Munoz e Zukanovic (in prestito dalla Roma dopo la parentesi atalantina) a comporre il pacchetto arretrato; Lazovic, Hiljemark, Veloso e Laxalt in mediana; Bertolacci con le sue incursioni si affiancherà a Lapadula e Simeone. Tra gli obiettivi figurano il milanista Calabria, i palermitani Rispoli e Goldaniga, lo juventino Madragora e Giaccherini. I tifosi e gli allenatori di Fantacalcio aspettano con ansia le prossime mosse dell’Inter: per ora la compagine nerazzurra ha lavorato poco in entrata (spendendo comunque quasi 40 milioni tra Borja Valero e Skriniar) e molto in uscita per sistemare la situazione del Fair Play Finanziario (Banega al Siviglia, Caprari alla Sampdoria, Eguelfi all’Atalanta e Miangue al Cagliari sono le uscite che hanno fatto incassare di più, ma occhio a Perisic); in attesa di nuovi colpi, il 4-2-3-1 di Spalletti dovrebbe essere questo: Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. Lunga la lista degli obiettivi, con nomi importanti come Di Maria (PSG), Berardi (Sassuolo), Dalbert (Nizza) e Keita (Lazio).

Il Milan è il re del mercato?

La Juventus si ripresenta ai nastri di partenza senza due protagonisti della splendida stagione appena passata: Bonucci è andato al Milan e Dani Alves al PSG; per ora la società ha lavorato per il futuro (Caldara e Orsolini giocheranno nell’Atalanta l’anno prossimo) e ha riscattato Cuadrado e Benatia, ma ha anche preso Douglas Costa dal Bayern. Allegri dovrebbe schierare il 4-2-3-1 con Buffon in porta, Lichtstainer, Benatia, Chiellini e Alex Sandro in difesa; Pjanic e Khedira in mezzo al campo; Douglas Costa, Dybala e Mandzukic a supporto della punta Higuain. Shick della Samp sembrava già preso, ma sono sorti problemi; tra gli obiettivi ci sono Szczesny (l’ex romanista è tornato all’Arsenal e dovrebbe essere l’erede di Neto, ceduto al Siviglia), De Sciglio (Milan), Bernasrdeschi (Fiorenitna), N’Zonzi (Siviglia) e Matuidi (PSG). Anche la Lazio è reduce da un’ottima stagione: Simone Inzaghi l’anno prossimo però non potrà contare sull’ex capitano Biglia (passato al Milan), mentre per ora nella casella degli arrivi (a parte una miriade di rientri per fine prestito), ci sono i nomi del montenegrino Marusic e di Lucas Leiva; il 3-5-2 attuale non è quindi molto differente da quello visto l’anno scorso, con Strakosha in porta; Wallace, De Vrij e Radu in difesa; Felipe Anderson, Milinkovic Savic, Lucas Leiva (Liverpool), Parolo e Lulic a centrocampo: Ketia e Immobile in attacco. Secondo le ultime News i biancocelesti puntano lo svincolato Di Gennaro, Jankto e Widmer (Udinese), Falcinelli (Sassuolo) e Azmoun (Rubin Kazan).

Fino ad ora il calciomercato ha un re ed è il Milan: la nuova proprietà ha piazzato diversi colpi importanti, rivoluzionando la rosa a disposizione di mister Montella. Sono andati via i giocatori che erano in prestito (Deloufeu, Ocampos, Mati Fernandes e Pasalic) più Kucka (Trabzonspor) e Lapadaula (Genoa), ma sono arrivati nomi di primo livello: nel probabile 3-4-3 dovrebbero trovare spazio Donnarumma in porta, Musacchio (ex Villareal), Bonucci (Juventus) e Romagnoli; Conti (Atalanta) e Ricardo Rodriguez (Wolfsburg) saranno gli esterni di un centrocampo tutto nuovo, con Biglia (Lazio) e Kessie (Atalanta) in mezzo; Çalhanoglu (Bayer Leverkusen) e Suso affiancheranno Andrè Silva (Porto) in attacco. Porprio l’attacco è il reparto che la dirigenza rossonera vorrebbe rinforzare con giocatori del calibro di Kalinic e Belotti. Se il Milan ha completamente rivoluzionato la sua rosa, per il momento rimane immutata la probabile formazione del Napoli di Sarri: tra gli acquisti si segnalano solo Ounas dal Bordeaux e Mario Rui dalla Roma; il 4-3-3 dovrebbe rimanere quindi quello del 2016/2017 che vede Reina in porta; Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam in difesa; Zielinski, Jorginho e capitan Hamsik in mezzo al campo; Callejon, Insigne e Mertens a formare il tridente offensivo. Visti i dubbi sul rinnovo di Reina, tra gli obiettivi di calciomercato figurano portieri come Leno (Bayer Leverkusen), Meret e Karnezis (Udinese), ma piacciono anche i difensori Widmer (Udinese), Guerreiro (Borussia Dortmund) e Moreno (Liverpool) e i centrocampisti Miranchuck (Lokomotiv Mosca) e Berenguer (Osasuna).

Proseguiamo il viaggio tra le probabili formazioni della Serie A 2017-2017 dando un’occhiata alla Roma: l’addio che fa più rumore è quello di Totti (destinato ad una carriera dirigenziali con i giallorossi), ma sono andati via anche Salah (Liverpool), Rudiger (Chelsea), Paredes (Zenit), Mario Rui (Napoli) e Szczesny (che forse rivedremo alla Juve); tra gli arrivi si segnalano il ritorno di Pellegrini dal Sassuolo e gli approdi di Under (Basakehir), Moreno (PSV) e Karsdorp (Feyenoord). Il nuovo allenatore Di Francesco secondo il Corriere dello Sport schierarà un 4-3-3 con Alisson; Karsdorp, Manolas, Moreno, Emerson; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Forenzi, Dzeko, El Shaarawy. Defrel è da tempo un obiettivo dei giallorossi, ma piacciono anche Mahrez (Leicester), Darmian (Manchester Unites) e Thauvin (Marsiglia). La Sampdoria ha ceduto tre pezzi importanti come Muriel (Siviglia), Bruno Fernandes (Sporting Lisbona) e Skriniar (Inter), ma l’undici che schiererà Giampaolo non sarà molto diverso da quello visto l’anno scorso, ad eccezione di un paio di nuovi arrivi: in porta ci sarà Viviano; in difesa Sala, Silvestre, Regini e Murru (Cagliari); a centrocampo Barreto, Torreira e Linetty con Praet regista avanzato; Quagliarella e Caprari (ex Pescara, arriva tramite l’Inter) in avanti.

Nomi nuovi per il Fantacalcio

Svolta importante per il Sassuolo, che saluta Di Francesco e affida la sua panchina a Bucchi; salutano i neroverdi Aquilani (Pescara) e Ricci e Pellegrini, che tornano alla Roma, dalla quale arrivano Marchizza e Frattesi; dal Crotone rientrano Ferrari e Falcinelli. Cambia l’allenatore, ma non il modulo, che dovrebbe rimanere il 4-3-3: Consigli; Lirola, Ferrari, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Politano. Tra gli obiettivi di calciomercato figurano Zapata (Napoli), Pucciarelli (Empoli), Benassi (Torino) e Dezi (napoli). Ritorna in Serie A dopo tanti anni la Spal: l’allenatore Semplici non potrà contare su alcune pedine fondamentali della storica promozione (Meret è tornato all’Udinese, Del Grosso all’Atalanta, Bonifazi al Torino e Zigoni al Milan), quindi sono tanti i nomi nuovi del suo 3-5-2: in porta ci sarà Gomys (Torino); in difesa Oikonomou (Bologna) e Felipe (Udinese) affiancheranno Vicari; a centrocampo Lazzari e Costa sulle fasce con Schiattarella, Rizzo (Bologna) e Viviani (Verona) in mezzo; in attacco Floccari e Paloschi (Atalanta). Le news di calciomercato parlano di una Spal alla ricerca di un nuovo portiere (si cerca di riprendere Meret, ma vengono seguiti anche Gabriel, Marchetti e Seculin), ma servono nuove pedine in difesa (Salamon, Ely, Regini, Barba), a metà campo (Locatelli, Vangioni, Marrone) e in attacco (Matri, Iemmello, Matos, Melchiorri).

Per ora il Torino è riuscito a trattenere i suoi gioielli, ma Belotti figura ancora in cima alla lista dei desideri di tantissimi club italiani e stranieri; sono andati via gli ex romanisti Iturbe e Castan, Tachsidis (andato all’Olympiacos) e i due portieri Padelli (Inter) e Hart, tornato in Inghilterra. Il nuovo 4-2-3-1 di Mihajlovic al momento dovrebbe essere formato da Sirigu (PSG) tra i pali; Zappacosta, Lyanco (San Paolo), Moretti e Barreca in difesa; Acquah e Baselli sulla mediana; Iago Falque, Ljajic e Boye in appoggio a Belotti. Da giorni si sente dire che il Toro è vicino all’acquisto di Zapata (Napoli) e Paletta (Milan), ma altri rumors di calciomercato parlano di Tonelli (Napoli), Falcinelli (Sassuolo), Simeone (Genoa), Giaccherini (Napoli) e Vermaelen (tornato a Barcellona dopo la sfortunata parentesi romanista). La nuova Udinese di Del Neri al momento non sembra che sarà molto diversa da quella dell’anno scorso: sono andati via Felipe (Spal), Hertaux (Verona) e Zapata (Napoli), mentre sono arrivati Bizzarri (Pescara), Malle (Granada), Pezzella (Palermo), e Lasagna (Carpi); proprio questi ultimi due al momento sembrano gli unici nuovi arrivi che faranno parte del 4-3-3 titolare, presumibilmente composto da Scuffet; Widmer, Danilo, Samir, Pezzella; Hallfredsson, Fofana, Jankto; De Paul, Lasagna, Thereau. Manca una punta centrale di peso, quindi occhi puntati su Pavoletti (Napoli) e Ingelse (Chievo), ma anche sul difensore Laurini (Empoli) e i centrocampisti Behrami (Watford), Jajalo (Palermo), Crisetig e Taider (Bologna).

Chiudiamo la carrellata sulle probabili formazioni dela Serie A 2017-2018 con un’altra neopromossa, il Verona; la squadra di Pecchia ha dovuto rinunciare a tanti giocatori che lasciano per fine prestito (Boldor, Helander, Ganz), a Troianiello e a Pisano, che va al Bristol City. In arrivo ci sono i difensori Hertaux e Cherubin, ma i colpi più suggestivi riguardano il reparto offensivo con Verde (Roma), Cerci (Atletico Madrid) e Cassano. Il 4-2-3-1 dei gialloblu sarà composto da Nicolas; Romulo, Caracciolo, Hertaux (Udinese), Souprayen; B. Zuculini, Veloti: Cerci, Cassano, Bessa; Pazzini. Serve un altro portiere (vengono tenuti d’occhio Sepe e Gurucheaga del Penarol), ma tra gli obiettivi ci sono anche lo juventino Mandragora e giovani attaccanti come Pinamonti (Inter), Sadiq (Roma) e Kean (Juventus). Tanti movimenti e tanti nuovi nomi in questo calciomercato: gli appassionati di Fantacalcio si sono già messi a studiare le statistiche dei giocatori più sconosciuti. Secondo voi chi è la squadra regina del mercato fino ad oggi e quale tra le probabili formazioni “schierate” dal Corriere dello Sport vi sembra la più forte?

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta