Punti Raccolta Beni Protezione Civile Terremoto 2016: dove sono a Roma, Milano, Napoli, Torino, Toscana ed Emilia Romagna

Pubblicato il 25 Ago 2016 - 9:31am di Giacinta Carnevale

In seguito al terremoto che ha colpito il Centro Italia la scorsa notte, la Protezione Civile ha attivato punti di raccolta di beni di prima necessità in tutto il paese. Vi diamo ora tutte le informazioni utili su dove trovarli a Roma, Milano, Napoli, Torino, Emilia Romagna e Toscana.

Terremoto

L’Italia si mobilita per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto con la raccolta dei beni

Ancora una volta dopo l’ennesima tragedia che ha colpito il nostro paese, gli italiani si mostrano solidali attivandosi per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia. Fin dalle prime ore successive alla terribile scossa che la notte tra martedì 23 e mercoledì 24 ha devastato diversi comuni nel reatino e in provincia di Ascoli Piceno, è partita la macchina della solidarietà. Oltre ai tanti gruppi di volontari che hanno raggiunto le zone colpite per aiutare nella ricerca di persone rimaste sotto le macerie, in ogni città d’Italia sono stati allestiti punti raccolta di beni di prima necessità da inviare alle popolazioni. La Protezione Civile ha però invitato le persone a non recarsi sul posto per portare aiuti ma di lasciarli nei centri abilitati nelle proprie città. A seguire vi daremo tutte le informazioni su dove trovare i punti raccolta a Roma, Milano, Napoli, Torino, Emilia Romagna e Toscana. Per quanto riguarda i numeri utili da contattare per i soccorsi e per quello messo a disposizione dalla Protezione Civile e dalla Croce Rossa Italiana per le donazioni, vi invitiamo a leggere l’altro nostro articolo: clicca qui.

Terremoto

Terremoto 2016: punti raccolta beni a Roma, Milano, Napoli, Torino, Emilia Romagna e Toscana

Il bilancio delle vittime del terremoto che ha colpito soprattutto Amatrice, Accumoli, Posta, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto continua a salire ed ha causato finora quasi 250 morti. Ma sono centinaia anche i feriti e le persone rimaste senza una casa. Per questo motivo la Protezione Civile ha subito allestito delle tendopoli per accogliere le popolazioni. In tutta Italia poi sono stati creati dei punti di raccolta dei beni di prima necessità e su Facebook è nata una pagina con lo slogan “Aiutiamo Amatrice” dove si possono trovare tutte le informazioni utili. Ieri c’è stato il via libera anche del Capidoglio a Roma, dove la sindaca Virginia Raggi ha fatto attivare subito in molti i municipi i centri di raccolta. Qui i cittadini potranno portare soprattutto acqua in bottiglia, pannolini, pannoloni, latte in polvere, omogenizzati, alimenti non deteriorabili, coperte, vestiti nuovi e farmaci di prima necessità. Ecco tutti i punti raccolta di beni presenti nella Capitale:

TERREMOTO  – ELENCO PUNTI DI RACCOLTA DI PRIMA NECESSITA’ ROMA

  • MUNICIPIO I – Circonvalazione Trionfale 19 aperto dalle ore 10:00 alle ore 13:00 – Via Petroselli 50 IV Piano Stanza Assessori aperto dalle ore 10:00 alle ore 16:00;
  • MUNICIPIO II – Via Dire Daua 11 e Via Goito 35 aperti dalle ore 8:30 alle ore 18:00;
  • MUNICIPIO III – Piazza Sempione 15 dalle ore 10:00 alle ore 18:00;
  • MUNICIPIO IV – Via Galantara 7 – angolo Via Cave di Pietralata 74 c/o Centro Culturale “Gabriella Ferri” dalle ore 9:30 alle ore 16:30;
  • MUNICIPIO V – Centro Commerciale Primavera – Viale della Primavera 194 dalle ore 8:00 alle ore 20:30;
  • MUNICIPIO VI – Via Ferdinando Conti 95 aperto dal lunedi al venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:00;
  • MUNICIPIO VII – Piazza di Cinecittà – area antistante ingresso Municipio – il 25/08/2016 sarà aperto dalle ore 14:00 alle ore 18:00; il 26/08/2016 dalle ore 10:00 alle ore 17:00 ed il 27/08/2016 dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Dal 29/08/2016 al 02/09/2016 invece resterà aperto dalle ore 10:00 alle ore 17:00;
  • MUNICIPIO VIII – Via Benedetto Croce 50/a presso sede “Archivio Ingrao” dalle ore 10:00 alle ore 16:00;
  • MUNICIPIO IX – Largo Cannella 8 – Unità di Crisi municipale Protezione Civile sarà aperto da venerdì 26 agosto dalle ore 10:00 alle ore 18:00 con sabato e domenica compresi;
  • MUNICIPIO XI – Polo di Protezione Civile del Municipio XI dalle ore 9:00 alle ore 13:00 – Via della Magliana 296 dalle ore 15:00 alle ore 19:00;
  • MUNICIPIO XII – Via Fabiola 14 aperto lunedi, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 – Aula Consiliare “Caduti di Forte Bravetta”  aperto invece martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 17:00;
  • MUNICIPIO XIII – Via Aurelia 470 Piano 0 Sala Ristoro dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • MUNICIPIO XIV – Via del Casal Sansoni 115 dalle ore 8:00 alle ore 20:00;
  • MUNICIPIO XV – Via del Casal Sansoni 115 dalle ore 6:30 alle ore 24:00 Via Gussago sn dalle ore 14:00 alle ore 20:00.

Anche a Milano sono stati allestiti punti raccolta di beni di prima necessità e viveri. Oggi, giovedì 25 agosto 2016, al Parco di Trenno in via Cascina Bellaria la Pubblica assistenza volontaria ha creato un centro dove i cittadini milanesi potranno recarsi dalle 15.30 alle 18.30 e portare  coperte, vestiario estivo ed invernale, prodotti per l’igiene e farmaci (generici senza prescrizione medica) in confezioni mai aperte. I volontari saranno riconoscibili dalla divisa ad alta visibilità con loghi associativi,mentre gli esterni all’associazione di supporto ai volontari saranno in abiti civili ma riconoscibili tramite un cartellino con loghi pasvol. Anche la Caritas Ambrosiana è in prima linea e si potrà donare presso l’Ufficio Raccolta Fondi in Via S. Bernardino, 4 dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30. E’ stata approntata una raccolta di beni di prima necessità anche da PausaMi in via Villoresi e a Cassano Magnago grazie all’associazione di rugby.

A Torino invece il sistema culturale cittadino e piemontese ha deciso di devolvere gli incassi realizzati dai rispettivi musei nella giornata di domenica 28 agosto per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia. Hanno aderito all’iniziativa la Reggia Venaria, il Museo d’Arte Contemporanea, tutti i musei civici tra cui Palazzo Madama, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Museo d’Arte Orientale e del Borgo e Rocca Medievale, Museo Nazionale del Cinema, Museo Egizio, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e molti altri ancora. Spostandoci in Toscana invece sono stati messi a disposizione ben 508 posti letto negli ospedali della Asl Toscana sud est che è quella più vicina ai luoghi colpi dal terremoto. A Firenze poi è partita la raccolta fondi ed i cittadini potranno donare una somma effettuando un bonifico su un conto corrente bancario (le coordinate Iban sono IT20 X061 6002 8320 0000 0161 C01) con la causale “Raccolta fondi per terremoto”.

Tante le iniziative anche in Emilia Romagna per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto dove la Regione ha aperto un conto corrente unico regionale per la raccolta di fondi che saranno destinati alle esigenze delle popolazione e dei territori colpiti. Questo Iban e causale del conto corrente intestato a Agenzia Protezione Civile Emilia-Romagna: IBAN IT69G0200802435000104428964 – Causale: “Emilia Romagna per sisma Centro Italia”. A Bologna invece per tutta la settimana dalle 18 alle 20 ci sarà la raccolta di beni di prima necessità alla Bolognina che si trova in via Mario de Maria 5 (traversa via Carracci). I cittadini sono invitati a portare: pannolini bimbo, pannoloni anziani, assorbenti donna, spazzolini da denti, dentifricio, carta igienica, salviette imbevute, saponette, olio, pasta, sale, zucchero, caffè, scatolame (tonno, legumi, pomodori), latte uht, latte in polvere, omogeneizzati, coperte, abbigliamento in buono stato. Altro punto di raccolta è stato allestito presso il circolo “La Terrazza”, via del Colle 1, zona Ponticella; a San Pietro in Casale invece nel Circolo ARCI Maccaretolo (Via G. Setti, 76) dalle 08:00 alle 23:00 tutti i giorni fino a sabato 3 settembre e in via Orfeo 46 dove c’è il centro raccolta organizzato da Làbas e Tpo che sarà aperto oggi dalle 17.00 alle 21.00 e domani dalle 18.00 alle 20.00.

Infine a Napoli potrete trovare i punti di raccolta di beni di prima necessità nelle seguenti zone:

  • SECONDA MUNICIPALITA’ – Oggi 25 agosto dalle ore 10.30 alle ore 16.30 presso l’ Università Orientale di Napoli, aula 4.8 (Palazzo Giusso), Largo San Giovanni Maggiore;
  • TERZA MUNICIPALITA’ – Dal 25 al 27 agosto dalle 10.00 alle 19.00 al Centro Sociale Insurgencia (Via Cardinale Prisco), presso la Chiesa Padri Rogazionisti (Viale dei Pini, nella Sede III Municipalità (Via Lieti 97) e presso il Comitato “Insieme per i Ponti Rossi”  in Via U.Masoni 77;
  • QUINTA MUNICIPALITA’ – Oggi 25 agosto dalle ore 9,00 alle 13,00 al Vomero in via Scarlatti (altezza COIN) e all’Ex O.P.G. occupato, via Renato Matteo Imbriani 218;
  • OTTAVA MUNICIPALITA’ – presso l’Officina delle Culture in via Arcangelo Ghisleri Lotto P5 Scampia dalle ore 9:00 alle ore 14:00; nel Centro di Raccolta in via Napoli a Piscinola 54 con orari 10-13 e 17-20:30 e presso il Giardino di Melissa in Via Tancredo Galimberti Scampia a partire da oggi dalle 17:30 alle 20:30.
Info sull'Autore

Giornalista pubblicista, la mia passione per la scrittura nasce fin dai tempi del liceo. Attualmente scrivo di Cinema, Spettacolo, Musica e Moda e Cultura per CorrettaInformazione.it. Amo il calcio, la musica, le serie tv ed il cinema.

5 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. antonietta 26 agosto 2016 at 15:00 - Reply

    È utilissima questo tipo di informazione perché ci permette di fare in perfetta consapevolezza. Continuate!!

  2. Barbara 31 ottobre 2016 at 11:09 - Reply

    Sono attivi i punti di raccolta?

  3. Paola Elia Morris 12 novembre 2016 at 16:22 - Reply

    Dove possiamo portare capi di abbigliamento, maglioni èsanti, maglie,tutto in ottimo stato lavato e stirato, per i ragazzi terremotati, abitando a Torino?
    Ci sono ancora dei punti di raccolta?
    Grazie

  4. Fabio Cavalieri 27 marzo 2017 at 16:56 - Reply

    Anchio volevo sapere dove posso portare abbigliamento
    per bambini ealtri oggetti solo per bambini

  5. Fabio Cavalieri 27 marzo 2017 at 16:59 - Reply

    Sono di Bologna , vedo solo punti di raccolta di prima necessita o donazioni, ma questi bambini avranno bisigno di vestiri.?

Lascia Una Risposta