Recensione Mister Felicità, trama con giudizio e cast del nuovo film di Alessandro Siani con Diego Abatantuono

Pubblicato il 2 Gen 2017 - 6:40pm di Patrizia Monaco

Trama con recensione, giudizio e cast di Mister Felicità, il nuovo film di Alessandro Siani con Diego Abatantuono e Carla Signoris.

Recensione e giudizio di Mister Felicità, il nuovo film diretto da Alessandro Siani

Arriva al cinema, giusto in tempo per inaugurare il nuovo anno cinematografico italiano, Mister Felicità, il nuovo film di Alessandro Siani. L’attore e regista campano, reduce dalla fortunata tournée teatrale de Il Principe Abusivo che lo ha visto protagonista al fianco di Christian De Sica, giunge così alla sua terza opera dietro la macchina da presa. L’esordio alla regia, risalente al 2013, avvenne proprio con la pellicola riadattata per il mondo del teatro, seguito due anni dopo da Si accettano miracoli, opera che vedeva Siani in coppia con Fabio De Luigi. In entrambi i casi i numeri al botteghino han parlato chiaro, evidenziando quanto in Italia Alessandro Siani riesca a conquistare una larga fetta di pubblico, composta da persone di ogni età.

Alessandro Siani piace soprattutto ai giovani, i quali ne apprezzano la leggerezza e quel modo di fare che strizza l’occhio alle nuove generazioni, ma anche ai più grandi, che invece rivedono in lui la comicità non volgare, quella che caratterizzava la commedia all’italiana fino all’arrivo dei cinepanettoni degli anni ’90. Nonostante l’uscita al cinema avvenuta a ridosso delle ormai trascorse festività natalizie, Mister Felicità non vuole essere definito come cine-panettone e, a sottolinearlo durante la conferenza di presentazione del film, è stato proprio Riccardo Tozzi, fondatore di Cattleya e produttore della pellicola.

E come l’etichetta in questione può benissimo essere accantonata, risulta semplice fare lo stesso con la ormai arcinota etichetta che da sempre designa Alessandro Siani come l’erede di Massimo Troisi. L’indimenticabile attore campano ha lasciato senza dubbio un vuoto nel mondo della commedia italiana, e questo spinge, in maniera più che azzardata, il suo nome ad essere paragonato a quello del collega classe ’75. Oggi più che mai però, tale paragone, che per Alessandro Siani non rappresenta altro che una sorta di fardello, risulta nettamente infondato e con Mister Felicità ne abbiamo avuto la definitiva certezza.

La commedia, con scenari da cartolina e sequenze quasi fiabesche, viene sviluppata intorno ad uno schema fin troppo simile a quello alla base de Il Principe Abusivo. Anche qui infatti Alessandro Siani, che nel film interpreta un giovane disilluso e con nessuna voglia di investire fatica e sentimento nel lavoro e nell’amore, finisce invece per innamorarsi di una donna di rango superiore al suo, e lei, dopo aver scoperto la bellezza della semplicità, lontana dalle cene galanti e dagli ambienti aristocratici a cui è abituata, finisce ben presto per ricambiare il sentimento. La figura della spalla, che nel 2013 veniva rappresentata da Christian De Sica, questa volta viene affidata a Diego Abatantuono, capace con la propria esperienza di risollevare le sorti di un film che in un’ora e mezza non riesce mai a decollare, facendo prevedere sin da subito il proprio epilogo.

Le aspettative per questo film si sono rivelate altissime sin da subito, come già testimoniato dai due milioni di euro incassati nel primo giorno di uscita nelle sale. Solo nei prossimi giorni sapremo se la pellicola saprà replicare gli oltre dieci milioni di euro di incasso registrati dalle due opere precedenti del regista. A recarsi al cinema saranno soprattutto coloro che di Alessandro Siani apprezzano la semplicità che in Mister Felicità non viene certo a mancare, risultando a tratti quasi anonimo, nonostante la bravura di attori come Diego Abatantuono, Carla Signoris e Cristiana Dell’Anna. In questa opera Alessandro Siani rischia poco, mancando di fantasia e finendo a replicare più volte se stesso, proponendo battute già sentite o troppo prevedibili.

Trama e streaming trailer della commedia, Diego Abatantuono e Carla Signoris nel cast

In Mister Felicità il protagonista è Martino (Alessandro Siani), un ragazzo depresso e senza alcuna intenzione di trovarsi un lavoro o una fidanzata, trasferitosi in Svizzera a casa di sua sorella Caterina (Cristiana Dell’Anna). La ragazza lavora come donna delle pulizie a casa del mental coach Guglielmo Gioia (Diego Abatantuono), noto in tutto il mondo per riuscire a sbloccare psicologicamente tutte quelle persone, famose o meno famose, in preda a depressione e apatia. Un giorno Caterina resta vittima di un incidente e, oltre ad essere costretta a letto per un lungo percorso di fisioterapia, deve trovare il denaro necessario per sottoporsi ad un delicato intervento alla gamba. Martino, per amore di sua sorella, prova quindi a rivolgersi al Dottor Gioia, il quale lo assumerà al posto di sua sorella prima di assentarsi per un viaggio di lavoro. Martino approfitterà dell’assenza dell’uomo per rivestire i panni Mister Felicità, prendendo cioè a carico i casi che gli si presenteranno, tra cui quello della nota pattinatrice Arianna Croft (Elena Cucci). La ragazza infatti non sembra avere alcuna intenzione di tornare in pista dopo essere stata protagonista di una brutta caduta in diretta mondiale. Ma gli europei sono alle porte e sua madre Augusta (Carla Signoris), pur con poca fiducia, affiderà le sorti della figlia a Martino, dando il via ad una lunga serie di gag e colpi di scena.

Info sull'Autore

Nata nella provincia di Roma, è trascorrendo l’adolescenza nella capitale che inizia a coltivare la propria passione per il giornalismo.
Amante della bella musica, della buona politica e dell’impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la sua innata curiosità muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione.

Lascia Una Risposta