Come riattivare il metabolismo lento e pigro: dieta per dimagrire velocemente

Pubblicato il 19 Dic 2017 - 6:30pm di Sara Di Terlizzi

Con le feste alle porte, il terrore della bilancia diventa ogni giorno più grande. Se vi state chiedendo come perdere qualche chilo in più in vista del nuovo anno, non preoccupatevi. In questo articolo vedremo come riattivare il vostro metabolismo, cosa mangiare e cosa è meglio evitare. Leggete con attenzione e non perdetevi nulla.

Metabolismo lento: che cos’è?

La parola metabolismo, deriva dal greco e significa cambiamento. Detto in parole povere, il metabolismo è quel processo che trasforma ciò che ingeriamo in energia per il nostro corpo. È importante ricordare che esistono due diversi tipi di metabolismo, quello basale (BMR) e quello energetico. Il primo è ciò che il nostro organismo consuma quando siamo in condizioni di riposo assoluto, ovvero quando usiamo il minimo di energia necessaria. Il metabolismo energetico è invece determinato dal livello di attività fisica svolta da una persona. Perciò se il vostro metabolismo è lento, in genere significa che il metabolismo basale e quello energetico, insieme, non riescono a bruciare in modo adeguato le energie, e quindi le kilocalorie, che il vostro corpo necessita di bruciare.

La soluzione che viene data più spesso è quella di aumentare l’esercizio fisico e diminuire le calorie. In realtà questa soluzione è sbagliata. In questo modo infatti il tuo organismo si metterà sulla difensiva, e il metabolismo rallenterà maggiormente. Quando si fanno diete ipocaloriche, si dimagrisce velocemente, ma consumando il grasso e i muscoli. Così facendo appena riprenderete a mangiare normalmente, ritornerete ad ingrassare altrettanto velocemente.

Come riattivare il metabolismo

Per fortuna esistono dei piccoli accorgimenti che potete apportare ai vostri stili di vita per riattivare il metabolismo lento. Vediamo meglio quali.

  1. Mangiare lentamente: i cibi vanno infatti masticati lentamente. La prima digestione, come si suol dire, avviene in bocca. Infatti è necessario mangiare con la giusta calma, altrimenti andrete ad ingerire aria che sfavorirà la digestione. Mangiando velocemente, inoltre, si assimilano peggio gli alimenti e ci si gonfia di più, fino ad ingrassare.
  2. Mangiare spesso: che non significa abbuffarsi a tutte le ore. Mangiare poco e spesso può essere un ottimo modo per riattivare il metabolismo. Soddisfare il senso di fame tra un pasto e l’altro può aiutare anche a perdere quel senso di fame intenso che ci accompagna durante la giornata.
  3. Mangiare in modo vario: è importante ricordarsi che il nostro corpo necessita di più elementi diversi. Variate in ciò che mangiate. Seguite una dieta varia, cercando di assimilare tutti i cibi presenti nella piramide alimentare, e se riuscite, suddividete il cibo in 5 piccole porzioni al giorno.
  4. Fare sport: sembra un consiglio banale, ma l’attività fisica è importantissima quando volete perdere peso. Lo sport, infatti, aiuta i tessuti a crescere e a mantenersi forti. Vi consigliamo di fare una qualsiasi attività di tipo aerobico per almeno 40 minuti consecutivi, due o tre volte alla settimana.

La dieta per dimagrire velocemente

Oltre tutti questi accorgimenti che dovrete prendere per accelerare il vostro metabolismo, è importante ricordare che esistono dei cibi che vi aiuteranno. Prima di tutto vi ricordiamo che se volete dimagrire è importante mangiare più volte durante il giorno, meglio se cinque piccole porzioni.

In una dieta per perdere più velocemente peso, sono consigliate le proteine. Infatti, sono più facili da smaltire e vengono metabolizzate in modo più lento rispetto ad altri cibi. Perciò sono consigliati tutti i cibi ricchi di proteine quali: carne, latte e derivati, uova, pesce, frutta secca, soia e legumi. Sono invece da evitare i cibi a base di carboidrati, molto più difficili da smaltire e che vengono metabolizzati in modo più lento. Questo non vuol dire che non sono da assumere, ma che dovranno essere mangiati in quantità minime. I cibi ricchi di carboidrati sono, per esempio, il pane, la pasta, i dolci, la pizza.

È stato riscontrato, inoltre, che alcuni cibi sembrano accelerare il nostro normale metabolismo. Questi cibi andranno introdotti ad una dieta, quindi non dovranno essere mangiati senza altri cibi. Tra questi ci sono gli alimenti ricchi di iodio, come il pesce o i crostacei, che aiutano la funzionalità della tiroide.

Importanti sono anche il caffè, il cioccolato (in piccole dosi), il the verde e il guaranà, che aiutano ad accelerare il metabolismo. Ricordiamo però che un aumento eccessivo di questi alimenti può andare a causare effetti contrari, e quindi a rovinare la buona salute del vostro corpo. Perciò è sempre importante ricordare di assumerli in modo equilibrato, affiancandoli a frutta di stagione e verdura fresca. Riducete al minimo i carboidrati e preferite sempre i prodotti naturali ed integrali a i grassi idrogenati e agli zuccheri semplici.

Ricordate anche di ridurre al minimo gli alcolici, che in una dieta sana ed equilibrata andrebbero solo a rovinare tutto il vostro duro lavoro.

Info sull'Autore

2 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. marcoeleti 17 gennaio 2018 at 15:53 - Reply

    Già programmate le passeggiate con il cane, i frullati herbalife anche a pranzo e spinning sotto le feste. Prontissima ad affrontare le abbuffate natalizie senza troppi patemi!

  2. aurorablu 18 gennaio 2018 at 13:10 - Reply

    Lo scorso anno per perdere i tre chili accumulati durante le feste sono dovuta ricorrere ai sostituti herbalife ed in un mesetto mi sono rimessa in carreggiata, imparando anche a mangiare in modo più equilibrato.

Lascia Una Risposta