Saldi invernali Roma 2016, data di inizio e guida: info utili sugli sconti di gennaio

Pubblicato il 20 Dic 2015 - 1:18pm di Ubaldo Cricchi

I saldi invernali 2016 a Roma inizieranno il 5 gennaio: la stessa data in cui prenderà il via la stagione degli sconti anche nella maggior parte delle altre città come Milano: vediamo le info più utili per sfruttare al meglio questo periodo di prezzi ribassati.

Polemiche per la data di inizio dei saldi invernali Roma 2016

L’inizio dei saldi invernali arriva subito dopo lo shopping natalizio, giusto in tempo per acquistare gli ultimi regali per la Befana: i consueti cartelloni pubblicitari e le scritte che saranno ben visibili nelle vetrine ci ricorderanno che quello che inizierà tra pochi giorni sarà il momento ideale per fare gli affari migliori. Come abbiamo detto, la stagione degli sconti inizierà a Roma e in quasi tutto il resto d’Italia il 5 gennaio, anche se i consumatori e gli esponenti della grande distribuzione avrebbero voluto anticipare la data di inizio di qualche giorno: il quinto giorno del primo mese del nuovo anno cade di martedì e far partire la stagione degli sconti in quella data non sembra una scelta azzeccatissima perché, come spiega il segretario dell’Unione nazionale consumatori, di norma nel solo primo giorno di saldi si realizza un quinto del totale delle vendite del periodo delle promozioni e il 12% del volume d’affari dell’anno intero.

La guida per i consumatori al periodo degli sconti

sald invernali roma guidaI saldi invernali sono di fondamentale importanza per le aziende, ma anche per i consumatori rivestono un ruolo molto importante: durante le sei settimane di sconti i clienti dei negozi devono muoversi nel modo giusto, magari seguendo una sorta di guida, quell’elenco di regole e consigli che l’Unione nazionale dei consumatori ha voluto ribadire: prima di tutto bisogna assicurarsi che si tratti davvero di vendite di fine stagione; poi ci si deve ricordare che i capi che risultano difettosi possono essere cambiati; prima di effettuare un acquisto è sempre meglio fare un confronto dei prezzi tra diversi negozi; prima di andare a fare shopping bisognerebbe avere le idee chiare su cosa si vuole comprare e si dovrebbe fissare un budget massimo; per scongiurare brutte sorprese sarebbe meglio controllare sempre le etichette, comprare presso dei negozi che già si conoscono o acquistare prodotti di cui sono già noti il prezzo e la qualità; I negozi che sulle vetrine hanno esposto l’adesivo della carta di credito o del bancomat sono obbligati ad accettare questo tipo di pagamento anche per la merce acquistata in saldo (e senza l’applicazione di nessun onere aggiuntivo). I consumatori sono stati poi messi in guardia: si deve diffidare dagli sconti che vanno oltre il 50%, dai negozi che non espongono nel cartellino il prezzo di listino, la percentuale di sconto applicato e il prezzo finale e dai quei capi d’abbigliamento che non possono essere provati.

L’assalto dei turisti e data di chiusura: le info sulla stagione dei saldi a Roma

Con l’inizio dei saldi invernali 2016, le strade del centro di Roma verranno prese letteralmente d’assalto sia dai cittadini della Capitale che dai turisti che vogliono accaparrarsi la merce migliore: nei primi giorni delle vendite di fine stagione ci sono sicuramente più opportunità di fare grandi affari, visto che molto probabilmente la disponibilità di modelli e taglie dei capi è destinata a diminuire molto in fretta. Chi invece non ama la folla farebbe meglio ad evitare le vie del centro e aspettare qualche settimana, anche se in questo modo si rischia di non trovare quello che si cercava e di doversi accontentare di modelli che gli altri hanno preferito non acquistare (qualche motivo in fondo ci dovrà pur essere), con il pericolo di non trovare la taglia giusta. Ricordiamo che il periodo degli sconti invernali anche a Roma si concluderà il 15 marzo 2016.

Info sull'Autore

Sardo trapiantato in Umbria, bachelor in informatica, sono un web designer e articolista. Convinto oppositore della scrittura in stile SMS, adoro gli animali e la musica.

Lascia Una Risposta