Stranger Things 2 si farà, ecco quando: anticipazioni e teorie sulla nuova stagione della serie tv Netflix

Pubblicato il 17 Ago 2016 - 6:40pm di Patrizia Monaco

Anticipazioni e possibile data di inizio di Stranger Things 2 con cast, colonna sonora e teorie sulla nuova stagione della serie tv Netflix.

Stranger Things

Confermata la nuova stagione della serie tv Netflix, possibile data di inizio e anticipazioni sul fenomeno televisivo

Quasi sempre, quando il sole splende alto nel cielo, il palinsesto televisivo e cinematografico internazionale tende a prendersi una pausa, puntando solo su due o tre importanti uscite stagionali. Nel corso dei mesi estivi infatti, risulta difficile trovare qualcosa di entusiasmante su piccolo e grande schermo seppur, è il caso di dirlo, sotto questo aspetto l’estate 2016 non stia affatto deludendo. In questi giorni stiamo ad esempio vivendo la mania generale per Suicide Squad, film attraverso cui David Ayer ha diretto l’omonimo gruppo di supercattivi firmati Dc Comics. A replicare tale successo al box office, potrebbe presto giungere L’era glaciale – In rotta di collisione, ultimo capitolo della celeberrima saga animata, in arrivo nei cinema a partire dalla prossima settimana.

Televisivamente parlando poi, un inaspettato fenomeno ha invaso le case di milioni di giovani e meno giovani sparsi per il globo, ovvero Stranger Things. Il prodotto Netflix, ha letteralmente conquistato chiunque, per semplice istinto o per un assiduo passaparola esploso sui social, abbia incrociato immagini o entusiasti commenti sull’inedita serie tv.

Stranger Things

Sono senza dubbio gli anni ’80 a dominare nella serie televisiva ideata da Matt e Ross Duffer. Nel vincente minestrone, il duo statunitense ha ben pensato di aggiungere storici pezzi pescati proprio dal glorioso decennio musicale, nonché innocenti intrighi adolescenziali e tanta, tantissima suspense. A tagliare la tensione venutasi a creare a seguito di misteriose scomparse avvenute in una piccola cittadina dell’Indiana, giunge poi l’ironia dei protagonisti. Seppur tutto, comprese le locandine ufficiali della serie tv, rimandi ai tre bambini Mike, Dustin e Lucas (Finn Wolfhard, Gaten Matarazzo e Caleb McLaughlin), Stranger Things ritrova i propri punti cardine in ben tre realtà. Abbiamo infatti imparato a conoscere il rapporto liceale tra Nancy e Jonathan (Natalia Dyer e Charlie Heaton), quello più adulto e consapevole tra Joyce e Jim (Winona Ryder e David Harbour), ma soprattutto quello di eterna amicizia e astuzia tipica dei bambini, intercorso nell’inossidabile trio citato in precedenza, con l’aggiunta dell’estrema forza e tenerezza di Eleven (Millie Bobby Brown). I tre filoni narrativi sono legati tra loro dalla misteriosa scomparsa del piccolo Will (Noah Schnapp), ma troveranno un congiungimento solo sul finire della prima stagione. Un mix capace, nel giro di soli 8 episodi, di dar vita ad un vero e proprio fenomeno di cui milioni di persone sembrano esserne diventate dipendenti. Proprio per questo motivo, in molti tentano in queste ore di scoprire  quanto ancora bisognerà attendere per vedere finalmente la nuova stagione di Stranger Things.

Stranger Things

Cast e teorie sui nuovi episodi di Stranger Things 2, in uscita il doppio Cd con la colonna sonora ufficiale

La riscoperta di un talento interpretativo come quello di Winona Ryder, e la totale sorpresa legata invece a quello della giovanissima Millie Bobby Brown. Anche solo questo basterebbe per spiegare il successo ottenuto da Stranger Things. La piattaforma Netflix, sbarcata in Italia meno di un anno fa, continua a segnare un filotto di serie tv vincenti, in grado di mantenere costante l’interesse dei propri numerosi abbonati. E menomale che sia così, altrimenti il tempo d’attesa che ci divide dal poter assistere alla seconda stagione di Stranger Things potrebbe risultare più snervante di quello che già è. Le ultime scene trasmesse hanno palesato la lavorazione di nuovi episodi, il cui rilascio su Netflix risulta dunque ipotizzabile per l’inizio dell’estate 2017, a distanza di un anno esatto dall’esordio della serie tv.

Riguardo a ciò che succederà invece, risulta ormai tanto scontato quanto sperato il ritorno di Eleven. La scena durante la quale la bambina dice “Addio Mike” rientra di diritto tra i momenti più commoventi dell’universo TV series, ma è successivamente, quando cioè l’agente Jim Hopper lascia nel bosco il dolce preferito dalla giovane, che viene confermata l’alta probabilità di ritrovare Eleven anche in Stranger Things 2.

Stranger Things

Sarà ancora lei dunque, con i suoi superpoteri a supportare Mike, Lucas e Dustin ed il ritrovato Will. Proprio il figlio di Joyce però, da poco rientrato a casa dopo la tremenda esperienza del Sottosopra, ha manifestato nel finale di stagione un proseguimento di legame con la realtà oscura nella quale ha trascorso terribili momenti lontani dalla sua famiglia e dai suoi amici. Questo evidenzia quanto quindi esista ancora un punto di contatto tra i due mondi, che i nostri piccoli eroi debbano nuovamente fare i conti con il Sottosopra e che il piccolo Will potrebbe invece divenire il mezzo attraverso cui, nella prima parte di Stranger Things 2, poter tornare a comunicare con Eleven. Bisognerà poi capire in che modo è nata la creatura del Sottosopra e come reagiranno le persone a quanto accaduto (dal ritrovamento di Will alla morte di Barbara), l’intera cittadina cioè che tanto si era prodigata per aiutare la famiglia Byers a ritrovare il bambino scomparso. Molto probabile rivedremo invece il dottor Brenner, sulla cui presunta morte la scena è stata tagliata senza lasciar modo ai telespettatori di assistere all’effettiva eliminazione dell’uomo. Ancora incerto invece il futuro sentimentale di Jonathan e Nancy, quest’ultima al momento rimasta al fianco di Steve (Joe Keery).

Dal canto loro, i creatori dello show han definito come folle l’idea di non procedere alla lavorazione di una seconda stagione della serie tv e han parlato di una saga in stile Harry Potter. Si procederà infatti con intervalli di un anno effettivo tra un ciclo di episodi e l’altro, ritrovando man mano i protagonisti più cresciuti e assistendo ai vari cambiamenti che questa crescita inevitabilmente comporta. Non mancherà però la possibilità di scoprire in che modo, nel corso di un intero anno, i protagonisti abbiano assestato le proprie paure e le proprie sensazioni a seguito della terribile esperienza da poco giunta al termine. Riguardo al futuro poi, Matt Duffer rievoca IT di Stephen King, sottolineando come gli sia rimasta nella testa l’immagine del protagonista che, a distanza di trenta anni, sente ancora talmente viva la paura che il male ritorni, da scegliere di togliersi la vita (che si riferisca al piccolo Will?). Infine, per comprendere meglio la storia e la struttura del Sottosopra, i due creatori di Stranger Things hanno annunciato a tal proposito un documentario-guida di circa trenta pagine.

Stranger Things

Nella speranza che tutti possano vivere felici e contenti, tentate di salvaguardare le pareti di casa durante il periodo natalizio e date ufficialmente il via al countdown relativo all’inizio di Stranger Things 2, coinvolgendo sempre più amici e parenti nella dipendenza che questo nuovo fenomeno televisivo comporta. Di seguito, per iniziare, riportiamo l’elenco dei brani utilizzati fino ad ora come colonna sonora, disponibili in digitale dal 12 agosto (primo volume) e 19 agosto (secondo volume) e in arrivo, su Cd fisico, da venerdì 16 settembre (primo volume) e venerdì 23 settembre (secondo volume):

  • Should I Stay or Should I Go (The Clash)
  • She Has Funny Cars (Jefferson Airplane)
  • Whiter Rabbit (Jefferson Airplane)
  • Go Nowhere (Reagan Youth)
  • Africa (Toto)
  • Can’t Seem to Make You Mine (The Seeds)
  • Raise a Little Hell (Trooper)
  • Heroes (David Bowie)
  • Hazy Shade of Winter (The Bangles)
  • Tie a Yellow Ribbon Round the Ole Oak Tree (Tony Orlando and Dawn)
  • I Mel With You (Modern English)
  • Witing for a Girl Like You (Foreigner)
  • Armosphere (Joy Division)
  • Elegia (New Order)
  • Nocturnal Me (Echo & the Bunnymen)
  • Sunglasses at Night (Corey Hart)
  • The Bargain Store (Dolly Parton)
  • When It’s Cold I’s Like to Die (Moby)
  • Fields of Coral (Vangelis)
  • Marquee Moon (Television)
  • There is a Light That Never Goes Out (The Smiths)
  • Exit (Tangerine Dream)
  • Concerto per due violini (Johann Sebastian Bach)
  • White Christmas (Bing Crosby)

Info sull'Autore

Nata nella provincia di Roma, è trascorrendo l'adolescenza nella capitale che inizia a coltivare la propria passione per il giornalismo. Amante della bella musica, della buona politica e dell'impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la sua innata curiosità muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione.

6 Commenti finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Helan 20 agosto 2016 at 08:03 - Reply

    bell’articolo. C’è solo un piccolo errore: il “padre” di Eleven muore ucciso dal Demogorgone =)

    • Andrea 22 agosto 2016 at 09:01 - Reply

      Sicuro? 😉

    • Jessica 24 agosto 2016 at 17:36 - Reply

      Non si vede il cadavere, e se il mostro è in qualche modo essere legato ad Undici, potrebbe averlo risparmiato

  2. 11 22 agosto 2016 at 01:06 - Reply

    Grazie per gli spoile

  3. 11 22 agosto 2016 at 01:06 - Reply

    Grazie per gli spoiler

  4. Claudio 31 ottobre 2016 at 22:13 - Reply

    Secondo me nella prossima serie il demogorgone si ripresenterà perché mike ha sputato nel lavandino del suo bagno quella cosa strisciante

Lascia Una Risposta