Trading Online Materie Prime: Migliori Broker 2020

Pubblicato il 9 Gen 2020 - 3:48pm di Emily Pomponi

Le materie prime sono l’esempio degli sviluppi possibili della negoziazione tramite il trading online, rappresentando la base del mercato globale. Nel mondo attuale le materie prime rappresentano l’essenza dell’economia dove tutto, compresa la vita quotidiana e le spese per garantirla, è rapportato all’andamento di valore delle materie prime. Il trading online, in questo contesto, è un modo all’avanguardia di trarre plusvalenza sfruttando la quotazione dei materiali grezzi, grande asset, o bene di investimento, di questi tempi.

L’esempio lampante di trading online in materie prime è il petrolio. Ma con esso, tantissime altre risorse naturali che costellano e sorreggono l’economia del mondo attuale, dai metalli ai prodotti energetici, agricoli o d’allevamento. Considerando la loro oscillazione in economia, in termini di valore, quel che è certo è che il trading non è un’attività semplice e dal guadagno scontato. Si tratta pur sempre di andamenti, di realtà definite da processi geografici, politici e sociali, dove ogni decisione può essere determinante per il valore economico di un prodotto. Senza tralasciare il grande problema della nostra epoca, l’ambiente.

Al momento, il trading online di materie prime, conosciuta ai più anche comecommodities, rappresenta uno dei mercati più favorevoli per trarre dei benefici. Ma quel che può fare la differenza nel mare di incertezze del trading online è un intermediario finanziario che apra le giuste porte ai mercati, un broker specializzato nel settore la cui

scelta possa determinare il successo nella negoziazione delle commodities, anche per chi si avvicina al trading per la prima volta. Scopriamo perciò, lungo la lettura dell’articolo, quali sono i migliori broker del 2020 per trarre profitti dal trading in materie prime.

Come fare trading online di materie prime col broker Investous

Tra i migliori broker del 2020 si conferma Investous, broker finanziario autorizzato e tra i primi ad essere approdato in Italia. Grazie all’esperienza e alla qualità che ha prodotto nel mercato del trading online, esso rappresenta un vero e proprio brand nel settore.

Investous sembra fare la differenza nel campo, offrendo ai trader il giusto mezzo per affacciarsi al mercato finanziario.  Grazie alla sua piattaforma polifunzionale è possibile garantirsi un buon trading online in materie prime non solo perché permette diverse operazioni di mercato, ma perché offre una visione a 360 gradi sulle evoluzioni dell’economia in tempo reale permettendo di personalizzare il proprio trading online.

Le materie prime sono uno dei tanti asset messi a disposizione da Investous, e per chi muove i primi passi, esso fornisce anche un manuale gratis di trading online.  Con Investous non si è mai soli: ad accompagnare le proprie operazioni e a consigliare c’è un assistente personale, l’account manager.

Se consideriamo, infine, che la piattaforma di Investous concede segnali di trading onlinegratuitamente, i quali rendono favorevoli le condizioni d’ingresso nel mercato, è chiaro il perché Investous si confermi tra i migliori broker del 2020. E il deposito minimo per iniziare il trading online con Investous è di 250 euro.

Trading online materie prime con Plus500: il broker più famoso del 2020

Il trading in materie prime è uno dei mercati più prospettici del nostro tempo, nonché uno dei migliori con cui iniziare a tradare online. Ecco perché è importante scegliere i migliori broker presenti nel mercato per iniziare al meglio l’attività di trading nel 2020.

Plus500 è un famoso broker in Italia in quanto ad affidabilità. Molti aspiranti trader che si affacciano per la prima volta nel mondo dei titoli e degli asset, trova in questo broker il giusto alleato per iniziare l’attività di trading online, in quanto si presenta come una piattaforma semplice e intuitiva per chi muove i primi passi.

Sono molti tra quelli che operano trading online in materie prime, come il petrolio o l’oro, che si sono esercitati virtualmente con la demo di Plus500. Inoltre, altra grande caratteristica apprezzata dai trader, è che vi è la totale assenza delle commissioni sulle transazioni. Il deposito minimo per iniziare il trading con Plus500 è di 100 euro.

eToro: uno dei migliori broker 2020 per il trading online con le materie prime

Nel mondo del trading online eToro è una delle piattaforme più conosciute dai trader. La società si occupa ormai da anni di social trading, comprendendo diversi asset del trading online. Le materie prime sono infatti uno dei beni di investimento offerti da questo broker internazionale.

Questo broker ha richiamato l’attenzione del pubblico integrando la consueta attività di trading a delle tipiche specificità del social network, nella grande innovazione quale è la WebTrader.

A confermare questo broker come un marchio del 2020 è probabilmente l’interfaccia del trader che qui, come in un normale social, si trova ad avere un profilo e una bacheca, dove scambiarsi continuamente opinioni di mercato. Oltre al fatto che offre a trader più o meno esperti, un grado di rischio che va dal basso verso l’alto.

La piattaforma offre comunque dei corsi di formazione in trading online con la sua Academy e un’assistenza costante per l’utente che vuole affacciarsi al trading online delle materie prime. Il deposito minimo per iniziare il trading con eToro è di 200 euro.

Trading online materie prime con XTB: guida pratica

Eccoci di fronte ad uno dei potenziali broker del 2020, XTB. Seppur nel settore ormai da ben 15 anni, questo broker rimane uno dei più avanguardistici, al passo con la tecnologia ed efficientissimo in termini di rapidità e d’informazione sull’economia globale.

XTB immette l’utente istantaneamente nel mondo del trading online, aprendo a lui le porte per i migliori mercati sui quali investire, ad esempio il trading in materie prime come l’oro, il petrolio o i prodotti agroalimentari.  È la piattaforma stessa a suggerire strategie per migliorare la propria carriera di trader, che può iniziare con i corsi di formazione forniti dalla società e che può proseguire con l’assistenza totale del broker e di un account manager personale. Aprendo il conto “standard” XTB non è previsto un deposito minimo.

Trade: un pratico esempio di trading online con le materie prime

Sempre più in risalto è il broker Trade, piattaforma ormai sulla bocca di molti trader che iniziano con essa l’attività di trading online in materie prime. Seguendo le recensioni del pubblico, infatti, Trade si presenta come uno dei migliori broker nella lista del 2020.

Il motivo, ancora una volta, riguarda l’azzeramento dei costi di commissione e soprattutto la semplicità dell’interfaccia, che consente al trader di operare nel mercato della compravendita online (volendo, anche in modo virtuale con la demo gratis) delle materie prime.

Trade offre corsi di formazione in trading online gratis; dopodiché ogni trader può iniziare la compravendita con un deposito minimo di 100 euro.

IQ Option e il Trading online di materie prime nel 2020

IQ Option è un broker innovativo e molto giovane nel panorama internazionale. La piattaforma nasce per essere semplice ed affidabile, qualità che le hanno permesso di diventare una realtà affermata nel mondo del trading, scelta sia per la semplicità dell’esperienza della piattaforma ma soprattutto per i costi.

È considerato uno dei migliori broker per iniziare il trading in materie prime, tenendo a mente che, a differenza di molti altri broker, prevede un deposito minimo di 10 euro. Una somma bassa, che dà la possibilità anche al più inesperto di buttarsi nel mondo della negoziazione online con meno pensieri.

E come confermano molti che hanno tradato con questo broker, IQ Option è totalmente affidabile e puntuale in termini di pagamento, e il fatto che preveda una quota così bassa non è indice di inefficienza del servizio. E tra i vari asset finanziari a cui rivolgere il trading online vi sono le materie prime.

Trading online di materie prime con Directa

Impossibile non citare Directa quando di si parla di broker nel nostro paese, considerando che è uno dei pochissimi broker completamente italiano. Perciò, per un trader che vuole investire aprendosi al mercato per mezzo connazionale, Directa è forse la soluzione che più potrebbe accontentarlo.

Directa ha sede legale a Torino dal ’96, ed è perciò un luminare nel nostro paese che lo riconosce come un broker di riferimento, in termini di sicurezza. Essendo meno popolare nel contesto globale del trading online, questo broker fa forza sulla sua identità nazionale ma anche sulla possibilità che offre al trader di aprire un unico conto con il quale operare su diverse piattaforme. In linea con altri broker presenti nel mercato, Directa offre corsi di formazione e assistenza ai trader. Più che considerarlo tra i migliori broker del 2020 in assoluto, Directa si propone come uno dei migliori broker italiani per iniziare il trading online di materie prime, con un deposito minimo di 200 euro.

Info sull'Autore

Lascia Una Risposta