Uffizi 3D/4K, Sky e il rinascimento di Firenze attraverso il cinema

Pubblicato il 3 Nov 2015 - 8:15pm di Giorgio Longobardi

Sky presenta gli Uffizi 3D/4K, un’autentica rivoluzione del rinascimento di Firenze tramite il cinema. In collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD, l’emittente satellitare ha deciso di proporre un prodotto multimediale (il cui titolo ufficiale è Firenze e gli Uffizi 3D/4K – Viaggio nel cuore del Rinascimento) destinato a riscuotere un grande successo; un po’ come è accaduto con la proiezione dei Musei Vaticani in 3D, un evento cinematografico in grado di coinvolgere oltre 220 mila spettatori in ben 60 paesi.

Avvalendosi anche del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, oltre che del Comune di Firenze, Sky ha posto in essere un progetto dalle molteplici potenzialità, destinato ad incanalarsi in un discorso ad ampio respiro legato alla valorizzazione dei flussi turistici internazionali all’interno della penisola italiana.

Uffizi 3D/4K, un film che è un’opera d’arte

Visitando le bellezze più rappresentative di uno dei periodi maggiormente floridi della cultura occidentale, gli Uffizi 3D/4K trascinano lo spettatore lungo un viaggio multimediale caratterizzato da un itinerario di tutto rispetto, composto nello specifico da 10 location museali e ben 150 opere aventi come punta di diamante, per l’appunto, proprio la Galleria degli Uffizi. Lo spettatore viene coinvolto in uno scenario tridimensionale dove i dettagli si sprecano, e la cura maniacale dietro l’esaltazione dell’innata bellezza museale di cui si fa portatore raggiunge picchi straordinari.

La narrazione dell’intero spettacolo cinematografico è affidata a Simon Merrells, che, per l’occasione, vestirà i panni del celeberrimo Lorenzo il Magnifico e condurrà il pubblico nei meandri di una Firenze al massimo del suo splendore artistico ed architettonico. Dopo una breve quanto intensa introduzione, il film Uffizi 3D/4K si soffermerà sui luoghi simbolo di Firenze, dalla Cappella Brancacci al Museo del Bargello, sito storico in cui è custodito il famosissimo David di Donatello.

Non mancheranno, poi, delle tappe approfondite in Piazza della Signoria e a Palazzo Vecchio, o presso la Cupola del Brunelleschi e la Galleria dell’Accademia, luogo designato per la valorizzazione dell’incommensurabile David di Michelangelo. Riprese frontali, panoramiche mozzafiato e molto altro ancora definiranno un iter filmico di notevole spessore, sostanzialmente in linea con un’idea di fondo basata sull’approfondimento teorico e pratico di una vasta gamma di attrazioni senza tempo.

Senza dimenticare le strabilianti meraviglie partorite dai poliedrici talenti di Giotto, Raffaello, Tiziano, Leonardo o Botticelli, Firenze e gli Uffizi 3D/4K svelerà agli spettatori anche il restauro in corso d’opera dell’Adorazione dei Magi del Da Vinci, assente dalla Galleria degli Uffizi da circa 4 anni.

Un impegno lodevole, collocato ad hoc in una visione globale che strizza l’occhio alla tecnologia evitando di tralasciare le ricchezze del passato, raccordo più unico che raro per creare una memoria storica ed un senso di appartenenza intergenerazionale. Un viatico utile e interessante, da cui è impossibile prescindere qualora si cerchi di dare un senso al proprio patrimonio artistico.

Info sull'Autore

1 Commento finora. Sentitevi liberi di unirsi a questa conversazione.

  1. Monica Daolio 9 novembre 2015 at 08:51 - Reply

    Non sono riuscita a vederlo al cinema purtroppo
    Perché solo 3gg lavorativi ?? :((
    Ora dove lo farete vedere ??
    Grazie
    Saluti
    Monica

Lascia Una Risposta